Logo della pagina principale del sito Agi On Line

Guerre Invisibili

Torna al dossier "Guerre Invisibili"

Nigeria


Guerre civili, colpi di stato, governi autoritari e corrotti, secessioni come quella del Biafra nel '67, sono stati la norma per questo paese, che dall'inizio degli anni '90 è anche prostrato da una grave crisi economica, che acuisce ulteriormente gli odi etnici e tribali
Guerra in Nigeria - Bambini

Il Conflitto religioso
Colonia inglese fino al 1960, la Nigeria  è sempre stata attraversata da fortissime tensioni tra le etnie Ibo, cristiano-animisti concentrati nel sudest del paese, Hausa-Fulani, musulmani che abitano il nord, e Yoruba del sudovest, metà cristiani, metà musulmani.

Guerra in Nigeria - Poverta'

Una guerra tra poveri che ogni tanto esplode con massacri come quello di Kaduna, nel febbraio del 2000, quando almeno 300 persone persero la vita in violenti scontri tra cristiani e musulmani o come i più recenti scontri scoppiati nel novembre 2002, sempre a Kaduna, in occasione del concorso "Miss Mondo" - ospitato in Nigeria - quando militanti islamici, offesi per "l'esibizione del nudo" e da un articolo apparso su un giornale locale, in cui si diceva che il profeta Maometto avrebbe sposato volentieri una delle miss, hanno messo a ferro e fuoco la città causando la morte di oltre 100 persone.

Guerra in Nigeria - Uomo che lavora

Interessi economici
Tuttavia un altro fattore è diventato primo motivo di conflitto in Nigeria: il petrolio. Gli scontri nel ricca regione petrolifera del delta del Niger sono sempre più frequenti. I dissidi tra Ijaw, Itsekiri e Urhobo sono sempre molto accesi e la regione vive presidiata dall'esercito schierato a difesa delle piattaforme petrolifere. Le tre etnie si contendono contratti di lavoro con le compagnie petrolifere e gli Ijaw, in particolare, lamentano le politiche del governo e delle compagnie occidentali, ree di agevolare etnie minoritarie, come quella Itsekiri . 

Contatta il webmaster. Team per l'accessibilita' ASIC.Supportaci