GulliLibero

Cultura e Pensiero => Correnti Culturali => Topic iniziato da: °federica° su 19 Agosto 2007, 12:34:21



Titolo: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: °federica° su 19 Agosto 2007, 12:34:21
In questa sezione manca il topic delle citazioni  :icon_surprised:

Il tempo è come un fiocco di neve, scompare mentre cerchiamo di decidere cosa farne.
Il Fiume della Vita, Romano Battaglia


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Rikyroky su 19 Agosto 2007, 14:59:41
"Come? L'uomo è soltanto un errore di Dio? O forse è Dio soltanto un errore dell'uomo?" (da Crepuscolo degli idoli, Nietzsche)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: ..:: Dioscuro ::.. su 19 Agosto 2007, 16:19:50
"Solo i superficiali non giudicano dalle apparenze: il vero mistero del mondo è ciò che è visibile, non l'invisibile... "

"Scelgo gli amici per la bellezza, i conoscenti per il buon carattere, e i nemici per l'intelligenza."

"L'artista non ha convinzioni etiche. Una convinzione etica in un artista è un imperdonabile manierismo di stile."

"C'è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di sé."

"Dietro ogni cosa squisita c'è sempre qualcosa di tragico."


Il ritratto di Dorian Gray, di Oscar Wilde.


Dipenticavo, gran bel topic  :icon_ok:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Rikyroky su 19 Agosto 2007, 17:03:59
Dipenticavo, gran bel topic  :icon_ok:

Quoto!!  :icon_ok:  :icon_ook:


Conta quello che si fa, non che si dice. (da La casa in collina, Cesare Pavese)


Inutile piangere. Si nasce e si muore da soli. (da La casa in collina, Cesare Pavese)



Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 19 Agosto 2007, 17:07:48
"E' brutto avere qualkosa che vogliamo e ke non vogliamo..all'occorrenza è lusinga ma è anke condanna..."

"Quello che ti andava bene una volta,non può andarti bene per sempre.."

(Libro "Adesso tienimi",Flavia Piccinni)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Rikyroky su 22 Agosto 2007, 20:16:57
Attimo, sei bello (da Faust, Goethe)

Colui che non è in grado di darsi conto di tremila anni rimane al buio e vive alla giornata  ( Il mondo di Sofia di Jostein Gaarder


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: ..:: Dioscuro ::.. su 23 Agosto 2007, 17:37:15
   « Vedi, Kamala, se tu getti una pietra nell'acqua, essa si affretta per la via più breve fino al fondo. E così è di Siddharta, quando ha una meta, un proposito. Siddharta non fa nulla. Siddharta pensa, aspetta, digiuna, ma passa attraverso le cose del mondo come la pietra attraverso l'acqua, senza far nulla, senza agitarsi: viene scagliato, ed egli si lascia cadere. La sua meta lo tira a se, poiché egli non conserva nulla nell'anima propria, che potrebbe contrastare a questa meta. Questo è ciò che Siddharta ha imparato dai Samana. Questo è ciò che gli stolti chiamano magia, credendo che sia opera dei demoni. Ognuno può compiere opera di magia, ognuno può raggiungere i propri fini, se sa pensare, se sa aspettare, se sa digiunare ». Kamala lo ascoltava. Amava la sua voce, amava lo sguardo dei suoi occhi. « Forse è così » , disse piano « così come tu dici, amico. »

Siddharta - Herman Hesse


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: il Giovane Holden su 23 Agosto 2007, 18:49:43
"Ho sempre avuto problemi di riflessi, una volta sono stato investito da un'automobile spinta da due tizi"
woody allen


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: il Giovane Holden su 25 Agosto 2007, 16:59:10
"Poi avrai da batterti
per spiegare che il peccato non nacque il giorno in cui Eva colse una mela: quel giorno nacque una
splendida virtù chiamata disubbidienza."
Oriana fallaci, lettera ad un bambino mai nato


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Rikyroky su 03 Settembre 2007, 12:41:05
"Nulla passa. Io credo che nulla passi senza lasciar tracce e che ogni nostro più piccolo passo abbia significato per la vita presente e per quella futura" (Anton Cechov, I racconti della maturità)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Nialia su 03 Settembre 2007, 13:28:27
   « Vedi, Kamala, se tu getti una pietra nell'acqua, essa si affretta per la via più breve fino al fondo. E così è di Siddharta, quando ha una meta, un proposito. Siddharta non fa nulla. Siddharta pensa, aspetta, digiuna, ma passa attraverso le cose del mondo come la pietra attraverso l'acqua, senza far nulla, senza agitarsi: viene scagliato, ed egli si lascia cadere. La sua meta lo tira a se, poiché egli non conserva nulla nell'anima propria, che potrebbe contrastare a questa meta. Questo è ciò che Siddharta ha imparato dai Samana. Questo è ciò che gli stolti chiamano magia, credendo che sia opera dei demoni. Ognuno può compiere opera di magia, ognuno può raggiungere i propri fini, se sa pensare, se sa aspettare, se sa digiunare ». Kamala lo ascoltava. Amava la sua voce, amava lo sguardo dei suoi occhi. « Forse è così » , disse piano « così come tu dici, amico. »

Siddharta - Herman Hesse


Adoro questa parte del libro e odio il modo in cui alcuni l'hanno interpretata e fatta loro.
Ed aggiungo, dallo stesso libro:

« Tu sei come me, sei diversa dalla maggior parte delle altre persone. Tu sei Kamala, e nient'altro, e in te c'è un silenzio, un riparo nel quale puoi rifugiarti in ogni momento e rimanervi a tuo agio; anche a me succede così. Ma poche persone posseggono questa dote, sebbene tutti potrebbero averla »

E poi...

« Quando il primo essere vivente è esistito, io stavo aspettando.Quando l'ultima cosa vivente morirà, il mio lavoro sarà finito. Metterò le sedie sul tavolo, spegnerò le luci e chiuderò la porta dell'universo dietro di me»

Un dialogo di Morte-da Sandman

« Le stelle sono all'inizio di tutto. Sono state loro a fornire gli ingredienti alla base della nostra esistenza, gli elementi primordiali.
Siamo fatti di stelle, tutti quanti»


Stargirl-Jerry Spinelli


« Mi piaci quando taci perché sei come assente, e mi ascolti da lontano e la mia voce non ti tocca. Sembra che gli occhi ti siano dileguati, e che un bacio ti abbia chiuso la bocca»

Poesie-Pablo Neruda


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Goethe su 03 Settembre 2007, 14:54:20
   « Vedi, Kamala, se tu getti una pietra nell'acqua, essa si affretta per la via più breve fino al fondo. E così è di Siddharta, quando ha una meta, un proposito. Siddharta non fa nulla. Siddharta pensa, aspetta, digiuna, ma passa attraverso le cose del mondo come la pietra attraverso l'acqua, senza far nulla, senza agitarsi: viene scagliato, ed egli si lascia cadere. La sua meta lo tira a se, poiché egli non conserva nulla nell'anima propria, che potrebbe contrastare a questa meta. Questo è ciò che Siddharta ha imparato dai Samana. Questo è ciò che gli stolti chiamano magia, credendo che sia opera dei demoni. Ognuno può compiere opera di magia, ognuno può raggiungere i propri fini, se sa pensare, se sa aspettare, se sa digiunare ». Kamala lo ascoltava. Amava la sua voce, amava lo sguardo dei suoi occhi. « Forse è così » , disse piano « così come tu dici, amico. »

Siddharta - Herman Hesse


Adoro questa parte del libro e odio il modo in cui alcuni l'hanno interpretata e fatta loro.
Ed aggiungo, dallo stesso libro:

« Tu sei come me, sei diversa dalla maggior parte delle altre persone. Tu sei Kamala, e nient'altro, e in te c'è un silenzio, un riparo nel quale puoi rifugiarti in ogni momento e rimanervi a tuo agio; anche a me succede così. Ma poche persone posseggono questa dote, sebbene tutti potrebbero averla »

E poi...

« Quando il primo essere vivente è esistito, io stavo aspettando.Quando l'ultima cosa vivente morirà, il mio lavoro sarà finito. Metterò le sedie sul tavolo, spegnerò le luci e chiuderò la porta dell'universo dietro di me»

Un dialogo di Morte-da Sandman

« Le stelle sono all'inizio di tutto. Sono state loro a fornire gli ingredienti alla base della nostra esistenza, gli elementi primordiali.
Siamo fatti di stelle, tutti quanti»


Stargirl-Jerry Spinelli


« Mi piaci quando taci perché sei come assente, e mi ascolti da lontano e la mia voce non ti tocca. Sembra che gli occhi ti siano dileguati, e che un bacio ti abbia chiuso la bocca»

Poesie-Pablo Neruda


ஜ Odio le citazioni. Dimmi quello che sai. ஜ
                                             -Anonima (Sempre che a sua volta non sia una citazione di qualcun altro: che paradosso!)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Nialia su 03 Settembre 2007, 15:01:16
[off topic] Ma io adoro paradossarmi!

Fabio, sei un grandissimo (str**zo)  :icon_amicizia:
Massì, in realtà le citazioni si fanno odiare.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Rikyroky su 11 Settembre 2007, 14:27:00
"La coscienza di amare e di essere amato lo trasporta nell'infinito" (Le affinità elettive, Goethe)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 11 Settembre 2007, 17:34:39
"Il destino,te ne accorgi che c'è quando guardi indietro,mai quando guardi avanti.."
                                                      (Dal libro "Io sono di legno")


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: QuintinoRocca su 11 Settembre 2007, 18:39:15
"La razza umana mi ha sempre disgustato. Cio che, in sostanza, me la rende disgustosa è la malattia dei rapporti familiari, il che include il matrimonio, scambio di potere e aiuti cosa che, come una piaga, come una lebbra, poi diviene:il tuo vicino di casa, il tuo quartiere, la tua città, la tua contea, la tua patria...tutti quanti che s'abbrancano stronzamente gli uni agli altri, nell'alveare della sopravvivenza, per paura e stupidità animalesca."

Non è proprio una frase ma cmq...Charles Bukowski, "Storie di ordinaria follia"


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: °federica° su 18 Settembre 2007, 14:25:45
"Hai cinque minuti per crogiolarti nelle deliziose volontà della sofferenza: goditela, abbracciala, abbandonala... e procedi!"

Questa è tratta da Elizabethtown  :icon_innamorato:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: .:Nadia:. su 25 Settembre 2007, 16:22:40
Mi pareva che avrei sopportato più pazientemente la morte o l'assenza di lei e che avevo sofferto meno nel tempo trascorso lontano da lei. Quando gemevo nella solitudine, la speranza di rivederla mi alleviava il cuore; mi lusingava il pensiero che un istante solo della sua presenza avrebbe cancellato tutte le mie pene; immaginavo almeno tra le cose possibili uno stato meno crudele del mio. Ma trovarsi accanto a lei; ma vederla, toccarla, parlarle, amarla, adorarla, e quasi possederla ancora, a sentirla perduta per sempre per me: ecco quanto mi gettava in accessi di furore e di rabbia che a grado a grado mi agitarono fino alla disperazione. Cominciai ben presto a rimuginare tra me funesti progetti, e in un delirio di cui fremo a ripensarci mi sentii violentemente tentato di precipitarla con me nelle onde, e di finire così tra le sue braccia la mia vita e i miei lunghi tormenti. Quest'orrenda tentazione si fece infine così violenta che fui costretto a lasciare bruscamente la sua mano, e ad appartarmi sulla prora della barca. Lì le mie vive agitazioni cominciarono a prendere un'altra direzione; un sentimento più dolce mi si insinuò a poco a poco nell'anima, l'intenerimento vinse la disperazione; mi misi a versare torrenti di lagrime, e questo stato, in confronto a quello dal quale uscivo, non era privo di qualche piacere. Piani forte, a lungo e mi sentii sollevato. quando fui ben rimesso tornai accanto a Giulia; le ripresi la mano. Teneva il fazzoletto; sentii che era zuppo. "Ah!" le dissi piano "vedo che i nostri cuori non hanno smesso di intendersi!" "E' vero" disse lei con voce alterata; "ma che sia l'ultima volta che abbiamo parlato così".
Allora riprendemmo a discorrere tranquillamente, e dopo un'ora di navigazione approdammo senz'altro incidente. Quando fummo a casa mi accorsi al lume che aveva gli occhi rossi e assai gonfi; i miei non dovettero sembrare in condizione migliore. Dopo le fatiche di quella giornata ella aveva gran bisogno di riposo: si ritirò e io mi coricai.
                                                           - Julie ou la nouvelle Héloïse - J.J. Rousseau


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: artistadistratto su 28 Settembre 2007, 16:11:04
Chi scrive aforismi non vuole essere letto ma imparato a memoria. Friedrich Nietzsche


Scusate se sono un po' infantile ma riporto ora qualcosa di così importante e così raro che oggi mi sbatte contro come un macigno..  :icon_sole:

Cosi' il piccolo principe addomestico' la volpe.
E quando l'ora della partenza fu vicina:
"Ah!" disse la volpe, "... piangero'".
"La colpa e' tua", disse il piccolo principe, "io, non ti volevo far del male, ma tu hai voluto che ti addomesticassi..."
"E' vero", disse la volpe.
"Ma piangerai!" disse il piccolo principe.
"E' certo", disse la volpe.
"Ma allora che ci guadagni?"

"Ci guadagno", disse la volpe, "il colore del grano".
Poi soggiunse:
"Va' a rivedere le rose. Capirai che la tua e' unica al mondo. Quando ritornerai a dirmi addio, ti regalero' un segreto".
Il piccolo principe se ne ando' a rivedere le rose.
"Voi non siete per niente simili alla mia rosa, voi non siete ancora niente", disse. "Nessuno vi ha addomesticato, e voi non avete addomesticato nessuno. Voi siete come era la mia volpe. Non era che una volpe uguale a centomila altre. Ma ne ho fatto il mio amico ed ora e' per me unica al mondo".
E le rose erano a disagio.
"Voi siete belle, ma siete vuote", disse ancora. "Non si puo' morire per voi. Certamente, un qualsiasi passante crederebbe che la mia rosa vi rassomigli, ma lei, lei sola, e' piu' importante di tutte voi, perche' e' lei che ho innaffiata. Perche' e' lei che ho messa sotto la campana di vetro. Perche' e' lei che ho riparata col paravento. Perche' su di lei ho uccisi i bruchi (salvo i due o tre per le farfalle). Perche' e' lei che ho ascoltato lamentarsi o vantarsi, o anche qualche volta tacere. Perche' e' la mia rosa".
E ritorno' dalla volpe.
"Addio", disse.

"Addio", disse la volpe. "Ecco il mio segreto. E' molto semplice: non si vede bene che col cuore. L'essenziale e' invisibile agli occhi".
"L'essenziale e' invisibile agli occhi", ripete' il piccolo principe, per ricordarselo.
"E' il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa cosi' importante".
"E' il tempo che ho perduto per la mia rosa..." sussurro' il piccolo principe per ricordarselo.
"Gli uomini hanno dimenticato questa verita'. Ma tu non la devi dimenticare. Tu diventi responsabile per sempre di quello che hai addomesticato. Tu sei responsabile della tua rosa..."
"Io sono responsabile della mia rosa..." ripete' il piccolo principe per ricordarselo.

Il Piccolo Principe - Antoine de Saint-Exupéry


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: galeot su 28 Settembre 2007, 16:51:27
Scusate se sono un po' infantile ma riporto ora qualcosa di così importante e così raro che oggi mi sbatte contro come un macigno..


Il Piccolo Principe - Antoine de Saint-Exupéry

Niente affatto infantile!  :icon_innamorato:

Sarebbe bello se tutti ripetessimo a noi stessi le parole suggerite dalla volpe. Ma è così facile dimenticare tutto... la responsabilità, l'importanza, l'essenziale.

"Ma allora che ci guadagni?"
...


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: ..:: Dioscuro ::.. su 28 Settembre 2007, 21:12:31
Tutt'altro che infantile... stupenda quella parte, una tra le mie preferite.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: n0s su 29 Settembre 2007, 01:15:05
Beh, dal genio di Bufalino:

"Un aforisma benfatto sta tutto in otto parole"


n0s


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Lauri su 01 Ottobre 2007, 16:56:04
Vi prego di leggere tutto il brano, nonostante la lunghezza: ne vale decisamente la pena.
"La Guida Galattica per Autostoppisti è un volume indispensabile a tutti coloro che sono ansiosi di capire la vita in quest'Universo infinitamente complesso e caotico. Se infatti non può pretendere di essere utile e aggiornata in tutte le materie, per lo meno afferma inequivocabilmente che, quando è inesatta, lo è in maniera definitiva. E ciò è assai rassicurante. Nei casi di grossa discrepanza è dunque sempre la realtà che sbaglia. Tale è il succo del cartello appeso sopra l'Ufficio Reclami delle Edizioni Megadodo: "La Guida Galattica è infallibile; è la realtà, spesso, ad essere inesatta". Questo fatto ha portato ad alcune conseguenze interessanti.Quando per esempio i curatori della guida sono stati chiamati in giudizio dalle famiglie degli autostoppisti che erano morti per aver preso alla lettera le notizie riguardanti il pianeta Traal (nel libro era scritto "la vorace Bestia Buglattaspesso prepara ottimi pasti per i turisti in visita" invece che "la vorace bestia Buglatta spesso prepara ottimi pasti con i turisti in visita), si sono difesi dicendo che la frase scelta era esteticamente più soddisfacente dell'altra, hanno chiamato come testimone un poeta di fama perchè dichiarasse sotto giuramento che la bellezza è verità e la verità è bellezza, quindi hanno osservato che colpevole fosse in realtà la Vita stessa che, nel caso in discussione, non era riuscita a essere nè bella nè vera. I giudici hanno convenuto che i curatori avevano ragione, e con un discorso toccante hanno accusato la Vita di oltraggio alla Corte e giustamente l'hanno requisita a tutti i presenti, prima di andare a fare una partita a ultragolf "

Ristorante al termine dell'universo - Douglas Adams


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Jamaica And Crack su 08 Ottobre 2007, 19:31:58
se sulla faccia della terra ci sarebbe anche solo un uomo incatenato, nessun uomo potrebbe mai sentirsi libero veramente


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: QuintinoRocca su 25 Novembre 2007, 13:08:38
Per questo la mia penna a un certo punto s'è messa a correre. Incontro a lui, correva; sapeva che non avrebbe tardato ad arrivare. La pagina ha il suo bene solo quando la volti e c'è la vita dietro che spinge e scompiglia tutti i fogli del libro. La penna corre spinta dallo stesso piacere che ti fa correre le strade. Il capitolo che attacchi e non sai ancora quale storia racconterà è come l'angolo che svolterai uscendo dal convento e non sai se ti metterà a faccia con un drago, uno stuolo barbaresco, un'isola incantata, un nuovo amore.     
"Il cavaliere inesistente" di Italo Calvino


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Adso su 25 Novembre 2007, 13:26:35
Umana vita? sogno,ingannevole sogno al quale noi pur diam sì gran prezzo...
bada;ciò cui tu stendi avidamente la mano è un' ombra forse, che mentre è a te cara, a tal altro è noiosa. Sta dunque tutta la mia felicità nella vota apparenza delle cose che ora m'attorniano; e s'io cerco alcun che di reale, o torno a ingannarmi o spazio attonito e spaventato nel nulla! Io non lo so; ma per me, temo che Natura abbia costituito la nostra specie come minimo anello passivo dell'incomprensibile suo sistema, dotandone di cotanto amor proprio, perchè il sommo timore e la somma speranza creandoci nella immaginazione una infinita serie di mali  e di beni, ci tenesse pur sempre affannati di questa esistenza breve, dubbia, infelice.
E mentre noi serviamo ciecamente al suo fine, essa ride del nostro orgoglio che ci fa reputare l'universo creato solo per noi,
e noi soli degni e capaci di dar leggi al creato.
 "Le ultime lettere di Jacopo Ortis"


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Stè su 18 Gennaio 2008, 16:09:13
" Le parole hanno inciso solchi dove sta camminando una cosa struggente alla quale devo trovare il nome.."
dal libro "Un anno dopo l'amore"


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: QuintinoRocca su 19 Gennaio 2008, 22:55:05
Guardava la ragazza, lasciando che le sue ultime parole riecheggiassero fino a spegnersi dentro di lui; si, era così: per tutto il tempo in cui era stato tormentato dalla solitudine, in cui aveva dispertamente preso parte a riunioni e cortei, in cui non aveva fatto altro che correre e correre, la sua maturità era già lì, pronta: quella stanza nel seminterrato, con le macchie di umidità sui muri, lo aspettava pazientamente, lo aspettava quella donna ordinaria il cui corpo lo legava finalmente e in modo del tutto fisico alla folla.
Più faccio l'amore, più ho voglia di rivoluzione, pi faccio la rivoluzione, più ho voglia di fare l'amore, c'era scritto su un muro della Sorbonne, e Jaromil penetrò per la seconda volta nel corpo della rossa. La maturità è totale o non è. Questa volta la amò a lungo e magnificamente.
E percy Bysshe Shelley, che come Jaromil aveva un viso da ragazza e dimostrava anche lui meno della sua età, correva per le strade di Dublino, correva, correva, perché sapeva che la vita è altrove. E anche Rimbaud correva senza posa, a Stoccarda, a Milano, a Marsiglia e poi nello Harrar, a Aden e poi di nuovo indietro a MArsiglia, ma ormai aveva una gamba sola, e con una gamba sola non si può correre.
Fece scivolare il suo corpo fuori da quello della ragazza e quando si vide disteso accanto a lei, rilassato e stanco, pensò che si riposava non da due atti d'amore, ma da una lunga fuga durata molti mesi.
Tratto da "La vita è altrove" di Milan Kundera




SCusate, so che non è solo una frase...ma mi piace tantissimo questo libro!!!


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: OrangeButterfly su 30 Gennaio 2008, 15:21:00
" Se la vita ti offre un sogno che supera qualsiasi tua aspettativa non è giusto lamentarsi perchè alla fine si conclude"  Bella Swan, Twilight (Stephenie Meyer)

"-E fu così che il leone si innamorò dell'agnello."
 "-Che agnello stupido."
 "-Che leone pazzo e masochista.."
Twilight (Stephenie Meyer)

Spero ci sia qualche fanatico di questo libro! ;o)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Pupitta su 30 Gennaio 2008, 20:31:32
" Le parole hanno inciso solchi dove sta camminando una cosa struggente alla quale devo trovare il nome.."
dal libro "Un anno dopo l'amore"

Bellissima frase stè!!

"Mi ha dato le parole che avevo xduto.Mi ha tolto la corazza che avevo trovato.E come se avesse pescato la parola "amore" da un pozzo profondo e me l'avesse rimessa in bocca. Mi ha impastato cm una creta.Testardo.Ostinato.Entusiasta. Mi ha soffiato il respiro cm a un corpo morto,a un burattino.
Si,sn così sotto le sue mani: cm un pezzo di terra che diventa statua,cm una statua ke acquista i sensi. Prima comincia ad udire,poi a vedere,qndi ad annusare,assaggiare,toccare...................
Adesso nn ho + paura della sabbia rossa,del caldo,dello scirocco.E' solo il nostro amore ke sposta i continenti."

Tratto da:Bravissimo a sbagliare


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: giukya92 su 31 Gennaio 2008, 13:21:59
"Le nostre vite erano state due di due percorsi possibili iniziati dallo stesso bivio" due di due andrea de carlo


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Estragone su 31 Gennaio 2008, 21:08:05
non è da un libro...ma perchè non allargare a "le frasi più belle" in generale? :P

Ama, ama follemente, ama più che puoi e se ti dicono che è peccato, ama il tuo peccato e sarai innocente.

 

Jim Morrison


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Storm su 06 Febbraio 2008, 21:51:45
Il buio sospende tutto.Non c'è nulla che possa nel buio divenire buio


Il mare è senza strade...il mare è senza spiegazioni.....



"Oceano Mare" Alessandro Barricco....


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Estragone su 06 Febbraio 2008, 21:54:39
Il buio sospende tutto.Non c'è nulla che possa nel buio divenire buio


Il mare è senza strade...il mare è senza spiegazioni.....



"Oceano Mare" Alessandro Barricco....

gran bel libro,Marco  :icon_applausi:

adoro Baricco


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: stewie griffin su 06 Febbraio 2008, 22:00:14
''..tutta quella città, nn se ne vedeva la fine, la fine x cortesia, si potrebe vedere la fine? nn è quello che vidi che mi fermò, è quello che nn vidi, puoi capirlo? lo cercai ma nn c'era, in tutta quella sterminatta città c'era tutto tranne, tutto tranne una fine. quello che nn vidi è dove finiva tutto quello. la fine del mondo. non avete paura, voi, di finire in mille pezzi solo a pensarla quell'enormità? a viverla..
io ho imparato così. la terra, quella è una nave troppo grande per me. un viaggio troppo lungo, una donna troppo bella, un profumo troppo forte. è una musica che nn si può suonare..''
 
''..tutte le donne del mondo le ho incantate suonando una notte inttera per una donna, una, la pelle trasparene, le mani senza un gioiello, le gambe sottili, ondeggiava la testa al suono della mia musica, senza un sorriso, senza piegare lo sguardo, mai, una notte inera, quando si alzò nn fu lei che uscì dalla mia vita, furono tutte le donne del mondo..''
 
Novecento (A. Baricco)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: lottipi su 06 Febbraio 2008, 22:08:44
''..tutta quella città, nn se ne vedeva la fine, la fine x cortesia, si potrebe vedere la fine? nn è quello che vidi che mi fermò, è quello che nn vidi, puoi capirlo? lo cercai ma nn c'era, in tutta quella sterminatta città c'era tutto tranne, tutto tranne una fine. quello che nn vidi è dove finiva tutto quello. la fine del mondo. non avete paura, voi, di finire in mille pezzi solo a pensarla quell'enormità? a viverla..
io ho imparato così. la terra, quella è una nave troppo grande per me. un viaggio troppo lungo, una donna troppo bella, un profumo troppo forte. è una musica che nn si può suonare..''
 
''..tutte le donne del mondo le ho incantate suonando una notte inttera per una donna, una, la pelle trasparene, le mani senza un gioiello, le gambe sottili, ondeggiava la testa al suono della mia musica, senza un sorriso, senza piegare lo sguardo, mai, una notte inera, quando si alzò nn fu lei che uscì dalla mia vita, furono tutte le donne del mondo..''
 
Novecento (A. Baricco)
Bellissimo libro!  :icon_ok:  :icon_ok:  :icon_ok:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: VioletSkull su 06 Febbraio 2008, 22:25:51
"Voleva incontrare nel modo reale l'immagine incorporea che il suo spirito contemplava senza posa. Sarebbero stati soli, circondati dall'oscurità e dal silenzio, e in quel momento di tenerezza suprema egli si sarebbe sentito trasfigurato. Sarebbe svanito in qualcosa di impalpabile sotto gli occhi di lei e in un attimo, eccolo trasfigurato. In quel momento magico, fiacchezza, timidezza, inesperienza lo avrebbero abbandonato."

Dedalus - James Joyce


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Echoes su 10 Aprile 2008, 15:44:37
"Una sera me ne stavo a sedere sul letto della mia stanza d'albergo, a Bunker Hill, nel cuore di Los Angeles. Era un momento importante della mia vita; dovevo prendere una decisione nei confronti dell'albergo. O pagavo o me ne andavo così diceva il biglietto che la padrona mi aveva infilato sotto la porta. Era un bel problema, degno della massima attenzione. Lo risolsi spegnendo la luce e andandomene a letto."

"Dopo circa tre chilometri, mi sedetti a riposare su un sasso rotondo. Nonostante il freddo, sudavo. La luna si muoveva verso nord. Dovevano essere circa le tre. Avevo camminato senza fermarmi, anche se lentamente, ma le creste continuavano a succedersi l'una all'altra, le colline subentravano alle colline e solo i cactus e le altre piante del deserto permettevano di distinguere la terra dal cielo.
Cercai di ricordarmi le carte della zona. Non c'erano strade ne città, e nemmeno tracce di vita umana di lì all'altra estremità del deserto; nulla se non desolazione per chilometri e chilometri. Mi alzai e mi rimisi in cammino. Ero intorpidito dal freddo, ma continuavo a sudare. A oriente il grigio del cielo si illuminò, assumendo una sfumatura rosata e poi più rossa, finché la palla di fuoco sorse da dietro le colline nerastre. Una suprema indifferenza ricopriva il deserto e l'eterno rinnovarsi dell'alba, e tuttavia il mistero di quelle colline, il loro segreto consolatore rendevano la morte senza importanza. Si poteva morire, ma il deserto avrebbe mantenuta segreta la nostra morte e ne avrebbe spazzato il ricordo col vento, il caldo e il freddo."

John Fante, da "Chiedi alla Polvere"


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: stewie griffin su 10 Aprile 2008, 20:16:43
''il più dele volte quando dico che il mondo sta andando in malora, e di corsa, la gente mi fa un mezzo sorriso e mi dice che sono io che sto invecchiando. E quello è uno dei sintomi. Ma per come la vedo io uno che non sa capire la differenza fra stuprare e ammazzare la gente e masticare la gomma in classe è messo molto peggio di me.''


Cormac McCarthy, da ''Non è un paese per vecchi''


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: QuintinoRocca su 11 Aprile 2008, 11:00:41
"Non è mai per te l'ambulanza quando la senti."

Pulp-Charles Bukowski


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Robby su 15 Aprile 2008, 23:07:56
"..che se siete accanto a un altro, e gli guardate gli occhi- come io guardavo un giorno certi occhi- potete figurarvi come un mendico davanti a una porta in cui nn potrà mai entrare: chi vi entra, non sarete mai voi, col vostro mondo dentro, come lo vedete e lo toccate; ma uno ignoto a  voi, come qll'altro nel suo mondo impenetrabile vi vede e vi tocca.."

Enrico IV, Pirandello


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: stewie griffin su 19 Aprile 2008, 16:27:22
Penso che la verità sia sempre semplice. Cioè, deve essere semplice per forza. Deve essere abbastanza semplice perchè la capisca pure un bambino. Altrimenti sarebbe troppo tardi, si arriverebbe a capirla quando è ormai troppo tardi.

Cormac McCarthy, Non è un paese per vecchi.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: ..:: Dioscuro ::.. su 19 Aprile 2008, 20:46:09
L'odio è un liquore prezioso, un veleno più caro di quello dei Borgia; perché è fatto con il nostro sangue, la nostra salute, il nostro sonno e due terzi del nostro amore. Bisogna esserne avari.

Charles Baudelaire


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: adA*** su 22 Aprile 2008, 20:43:34
"L'amore non serve a renderci felici, ma a farci capire fin cosa siamo capaci di patire e sopportare"

Hermann Hesse
Peter Camenzind


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Storm su 22 Aprile 2008, 21:42:37
Mi sentivo già innamorato,ma di innamorarsi sono capaci tutti,e a tutti può accadere. Amare una persona è un'altra cosa



Fabio Volo
"Un posto nel mondo"


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: galeot su 22 Aprile 2008, 21:46:11
Mi sentivo già innamorato,ma di innamorarsi sono capaci tutti,e a tutti può accadere. Amare una persona è un'altra cosa



Fabio Volo
"Un posto nel mondo"

Lo sapevo, è un libro da leggere... grazie per la citazione, me l'hai ricordato! Penso che me lo procurerò al più presto


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Storm su 22 Aprile 2008, 22:01:27
Mi sentivo già innamorato,ma di innamorarsi sono capaci tutti,e a tutti può accadere. Amare una persona è un'altra cosa



Fabio Volo
"Un posto nel mondo"

Lo sapevo, è un libro da leggere... grazie per la citazione, me l'hai ricordato! Penso che me lo procurerò al più presto
a me è piaciuto molto,penso sia perfetto per te...


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: QuintinoRocca su 29 Aprile 2008, 16:11:40
Alcuni giorni più tardi, gli venne in mente quest'altra idea che io annoto come aggiunta al capitolo predcedente: in qualche punto dell'universo esiste un pianeta dove tutti nasceranno una seconda volta. Allo stesso tempo, saranno pienamente coscienti della vita passata sulla Terra, di tutte le esperienze che vi avevano acquisito.
Ed esiste forse ancora un altro pianeta dove nasceremo tutti una terza volta con le esperienze di entrambe le vite precedenti.
E forse esistono ancora altri ed altri pianeti dove l'umanità nascerà sempre di un grado(di una vita) più matura.
è questo l'eterno ritorno nella versione di Tomas. Noi qui sulla terra(sul pianeta numero uno, sul pinaeta dell'inesperienza) naturalmente non possiamo che farci un'idea quanto mai vaga di ciò che accadrebbe all'uomo sugli altri pianeti. Sarebbe più saggio? E comunque la maturità è raggiungibile dall'uomo? Egli la può raggiungere con la ripetizione?
Soltanto nella prospettiva di questa utopia sarebbe possibile usare a pieno diritto i concetti di pessimismo e ottimismo: l'ottimista è colui che crede la storia dell'umanità sarà meno insanguinata sul pianeta numero cinque. Il pessimista è colui che non lo crede.


L'insostenibile leggerezza dell'essere di Milan Kundera


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: ..:: Dioscuro ::.. su 12 Maggio 2008, 11:04:06
Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere.

Charles Baudelaire


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Storm su 12 Maggio 2008, 14:35:41
...bisogna cercare di capire, lavorando di fantasia,
e dimenticare quel che si sa in modo che l'immaginazione
possa vagabondare libera, correndo lontana dentro le cose fino a vedere come
l'anima non è sempre un diamante ma alle volte velo di seta,
immagina un velo di seta trasparente, qualunque cosa potrebbe stracciarlo,
anche uno sguardo



Barricco -- Oceano mare


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: -BadGirl- su 14 Maggio 2008, 16:50:34
"Tutto il mio piacere consiste in vedermi servita, vagheggiata, adorata. Questa è la mia debolezza, e questa è la debolezza di quasi tutte le donne".
La locandiera - Goldoni
(anke se nn è un libro)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Ricciolino su 14 Maggio 2008, 17:17:23
"Tutto il mio piacere consiste in vedermi servita, vagheggiata, adorata. Questa è la mia debolezza, e questa è la debolezza di quasi tutte le donne".
La locandiera - Goldoni
(anke se nn è un libro)
vagamente autobiografico o mi sbaglio? :icon_wink:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: -BadGirl- su 14 Maggio 2008, 17:37:12
"Tutto il mio piacere consiste in vedermi servita, vagheggiata, adorata. Questa è la mia debolezza, e questa è la debolezza di quasi tutte le donne".
La locandiera - Goldoni
(anke se nn è un libro)
vagamente autobiografico o mi sbaglio? :icon_wink:

Cm puoi pensarlo...! Vagamente! ^^ :icon_asd:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Storm su 17 Maggio 2008, 17:28:03
E quando poi, davanti a te si apriranno tante strade e non saprei quale prendere, non imboccarne una a caso, ma siediti e aspeta. Respira con la profondità fiducioosa con cui hai respirato il giorno in cui sei venuta al mondo, senza farti distrarre da nulla, aspetta e aspetta ancora. Stai ferma, in silenzio, e ascolta il tuo cuore. Quando poi ti parla, alzati e và dove lui ti porta


"Và dove ti porta il cuore"

Susanna Tamaro


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: QuintinoRocca su 23 Maggio 2008, 12:46:52
"CHE COSA C'è CHE NON VA NEL BUCO DEL CULO, PICCOLA? TU CE L'HAI IL BUCO DEL CULO E ANCH'IO CE L'HO IL BUCO DEL CULO! QUANDO VAI A COMPRARE UNA BISTECCA DI MANZO, QUEL MANZO AVEVA IL BUCO DEL CULO! IL MONDO è PIENO DI BUCHI DI CULO! IN UN CERTO SENSO ANCHE GLI ALBERI HANNO IL BUCO DEL CULO, SOLO CHE NON SI VEDE, è COPERTO DALLE FOGLIE. IL TUO BUCO DEL CULO, IL MIO BUCO DEL CULO, AL MONDO CI SONO MILIARDI DI BUCHI DI CULO. IL PRESIDENTE HA IL BUCO DEL CULO, IL RAGAZZO DEL LAVAGGIO MACCHINE HA IL BUCO DEL CULO, IL GIUDICE E L'ASSASSINO HANNO IL BUCO DEL CULO...PERFINO SPILLA VIOLA HA IL BUCO DEL CULO!"

"Presi il fascicolo dell'esame e associai tutti i dati da imparare al sesso e all'età. C'era un tizio che abitava in una casa con tre donne. Una la prendeva a cinghiate(il suo nome era quello della via e la sua età il numero della trasversale); a quell'altra leccava la fica(idem), e la terza invece se la scopava, semplicemente(idem). C'erano tutti questi finocchi e uno di loro (si chiamava Manfred Ave.) aveva 33 anni...eccetera, eccetera.
Sono certo che non mi avrebbero fatto entrare in quella gabbia di vetro se avessero saputo che cosa guardando tutte quelle cartoline. Mi sembravano tutti vecchi amici.
Eppure feci confusione, con qualcuna delle mie orge. La prima volta feci 94 su 100.
Dieci giorni dopo, quando ripetei la prova, sapevo alla perfezione chi faceva che cosa a chi.
Feci 100 su 100 in 5 minuti."


"POST OFFICE"

Charles Bukowsi


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Echoes su 30 Maggio 2008, 22:34:08
"Era d'altronde uno di quegli uomini che amano assistere alla propria vita, ritendendo impropria qualsiasi ambizione a viverla.
Si sarà notato che essi osservano il loro destino nel modo in cui, i più, sono soliti osservare una giornata di pioggia."


"E tutto il mondo, fin nelle sue regioni più lontane, sembrava prigioniero di quel sortilegio senza spiegazioni.
-Quasi tutto il mondo -, disse piano Baldabiou. - Quasi -, versando due dita di acqua nel suo Pernod."


"Baldabiou era l'uomo che vent'anni prima era entrato in paese, aveva puntato diritto all'ufficio del sindaco, era entrato senza farsi annunciare, gli aveva appoggiato sulla scrivania una sciarpa di seta color tramonto, e gli aveva chiesto
-Sapete cos'è questa?
-Roba da donna.
-Sbagliato. Roba da uomini: denaro.
Il sindaco lo fece sbattere fuori. Lui costruì una filanda, giù al fiume, un capannone per l'allevamento di bachi, a ridosso del bosco, e una chiesetta dedicata a Sant'Agnese, all'incrocio della strada per Vivier. Assunse una trentina di lavoranti, fece arrivare dall'Italia una misteriosa macchina di legno, tutta ruote e ingranaggi, e non disse più nulla per sette mesi.
Poi tornò dal sindaco, appoggiandogli sulla scrivania, ben ordinati, trentamila franchi in banconote di grosso taglio.
-Sapete cosa sono questi?
-Soldi.
-Sbagliato. Sono la prova che voi siete un coglione."


"Leggi il volo della tua freccia se vuoi sapere il tuo futuro, mi disse mio padre."


"-I giapponesi si sono rassegnati a vendere la loro seta. Ma le uova, quelle no. Se le tengono strette. E se provi a portarle fuori da quell'isola, quel che fai è un crimine.
I produttori di seta di Lavilledieu erano, chi più chi meno, dei gentiluomini, e non avrebbero mai pensato di infrangere una qualsiasi legge nel loro paese. L'ipotesi di farlo dall'altra parte del mondo, tuttavia, risultò loro ragionevolmente sensata."


"Hara Kei continuò a camminare, con un passo lento a cui non apparteneva alcuna stanchezza. Intorno era il silenzio più assoluto, e il vuoto. Come per un singolare precetto, ovunque andasse, quell'uomo andava in una solitudine incondizionata, e perfetta."


"Trovò Baldabiou da Verdun, al biliardo. Giocava sempre da solo, contro se stesso. Partite strane. Il sano contro il monco, le chiamava. Faceva un colpo normalmente, e quello dopo con una mano sola. Il giorno che vincerà il monco - diceva - me ne andrò da questa città. Da anni, il monco perdeva."


"Hervè Joncour non aveva mai visto quella ragazza, nè, veramente, la vide mai, quella notte. Nella stanza senza luci sentì la bellezza del suo corpo, e conobbe le sue mani e la sua bocca. La amò per tre ore, con gesti che non aveva mai fatto, lasciandosi insegnare una lentezza che non conosceva. Nel buio, era un nulla amarla e non amare lei."


"Hervè Joncour aspettò ancora due giorni un segno qualsiasi. Poi partì.
Gli accadde, a non più di mezz'ora dal villaggio, di passare accanto a una bosco da cui arrivava un singolare, argenteo frastuono. Nascoste tra le foglie, si riconoscevano le mille macchie scure di uno stormo d'uccelli fermo a riposare. Senza spiegar nulla ai due uomini che lo accompagnavano, Hervè Joncour fermò il suo cavallo, estrasse una rivoltella dalla cintura e sparò sei colpi in aria. Lo stormo, terrorizzato, si alzò in cielo, come una nube di fumo sprigionata da un incendio. Era così grande che avresti potuto vederla a giorni e giorni di cammino da lì. Scura nel cielo, senz'altra meta che il proprio smarrimento."



"Seta", Alessandro Baricco


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: galeot su 28 Luglio 2008, 15:34:00
­All'infuori del cane il libro è il migliore amico dell'uomo. Dentro il cane è troppo scuro per leggere.

Groucho Marx


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Mercurio su 28 Luglio 2008, 15:44:51
­All'infuori del cane il libro è il migliore amico dell'uomo. Dentro il cane è troppo scuro per leggere.

Groucho Marx

tranne se sei un aruspice...


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: [Haushinka] su 10 Agosto 2008, 15:47:08
è un po' più di una frase ma comunque...

"Possa destarti in mezzo ai tormenti!" gridò quello conpassione paurosa, pestando i piedi in terra, e grugnendo in un'improvvisa, irrefrenabile crisi di dolore. "Ecco, è bugiarda fino alla fine! Dov'è? Non là, non in cielo, non fra i dannati...dove? Oh! dici che non si è preoccupata affatto delle mie sofferenze! E io innalzo una preghiera sola, che ripeterò finchè mi si asciugherà la lingua: Caterina Earnshaw, possa tu non aver pace finchè son vivo! Mi hai detto che ti ho uccisa...PERSEGUITAMI, ALLORA! L'ASSASSINATO DEVE TORMENTARE I SUOI ASSASSINI. Io credo..io so che gli spiriti vanno errando su questa terra! SII CON ME SEMPRE...PRENI QUALUNQUE FORMA...RENDIMI PAZZO! SOLAMENTE NON LASCIARMI IN QUESTO ABISSO, DOVE NON POSSO TROVARTI! OH, DIO! E' IMPOSSIBILE! NON POSSO VIVERE SENZA LA MIA VITA! NON POSSO VIVERE SENZA LA MIA ANIMA!" Battè la testa contro il tronco nodoso; e, sollevando gli occhi, si mise a ululare, non come un uomo, ma come una bestia selvaggia che sia dilaniata da coltelli e lance.


Cime Tempestose (Emily Brontë)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: real_gone su 13 Agosto 2008, 12:04:02
"[La religione cristiana]... è basata sull'adorare un tale che a quei tempi era un ebreo di successo"

(pronunciata da un ebreo) Beh, senza dubbio, pragmatico, se non altro.

Philip Roth, Portnoy's complaint


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: il Giovane Holden su 18 Agosto 2008, 18:19:12
Riposare nella perfezione è il sogno di chi s'affatica per giungere all'eccellenza; e il nulla non è una forma della perfezione?

thomas mann
Morte a venezia


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Kleberson su 18 Agosto 2008, 19:01:18
"I miei doveri verso gli amici [...] sono, propongo, parzialmente costitutivi del mio rapporto di amicizia. Secondo tale prospettiva i doveri non sono semplicemente strumenti utili per consentirmi di usare modi amicali. Certamente un buon amico non ha bisogno dei suoi doveri di amicizia per essere motivato a prendersi cura dei suoi amici: i doveri di amicizia non dovrebbero fungere da strumenti in tal caso. Piuttosto i doveri sono una parte costitutiva dell'amicizia: un'amicizia non assistita dai principali doveri è un'impossibilità non perché i doveri siano necessari a motivare adeguatamente sentimenti e azioni amicali, ma perché i doveri sono semplicemente parti di ciò che fa di una relazione un'amicizia. Se per impossibile, potessi sentire e compiere gli stessi sentimenti e azioni amicali come un autentico amico, ma senza avere alcun dovere verso il mio amico di fare in tal modo, allora questa non sarebbe autentica amicizia. Possiamo integrare questa posizione osservando che quando ci si domanda se si sia ancora amici di qualcun'altro che non si frequenta da anni, una delle domande che ci si pone è: ho ancora qualche dovere verso questa persona? Se la risposta è no, si può certo concludere che il rapporto con quella persona non è più di amicizia, ciò perché i doveri sono parte di ciò che costituisce l'amicizia"
(Rowan Cruft)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: [Haushinka] su 19 Agosto 2008, 15:14:05
"[...]E' stato tanto tempo fa. Ma non è vero, come dicono, che si può seppellire il passato. Il passato si aggrappa con i suoi artigli al presente."


(Khaled Hosseini - Il Cacciatore di Aquiloni)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Echoes su 19 Agosto 2008, 15:38:56
"[...]E' stato tanto tempo fa. Ma non è vero, come dicono, che si può seppellire il passato. Il passato si aggrappa con i suoi arigli al presente."


(Khaled Hosseini - Il Cacciatore di Aquiloni)

Questo libro è meraviglioso ma meravigliosamente triste..


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: [Haushinka] su 21 Agosto 2008, 15:36:54
"[...]E' stato tanto tempo fa. Ma non è vero, come dicono, che si può seppellire il passato. Il passato si aggrappa con i suoi arigli al presente."


(Khaled Hosseini - Il Cacciatore di Aquiloni)

Questo libro è meraviglioso ma meravigliosamente triste..

già  :icon_pianto:


"La lasciai con la preghiera di poterla rivedere quello stesso giorno; me lo concesse e io ci tornai; e da quel momento il sole, la luna e le stelle possono tranquillamente seguire il loro corso, che io non so se sia giorno o notte e tutto il mondo si dissolve intorno a me."

......

"Inutilmente la mattina, quando mi desto da grevi sogni, tendo le braccia verso di lei, inutilmente di notte la cerco nel mio letto quando un felice sogno innocente mi ha dato l'illusione di sederle accanto sul prato e di stringerle la mano e di coprirgliela con mille baci. Ahi, se allora, ancora mezzo stordito dal sonno, la cerco brancolando fino a svegliarmi...un torrente di lacrime sgorga dal mio cuore oppresso, e piango sconsolato sul mio cupo avvenire."

Goethe - I Dolori del Giovane Werther


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: real_gone su 23 Agosto 2008, 18:28:56
Tratto dal libro Come un killer sotto il sole (http://www.agionline.org/gullilibero/index.php?topic=3712.0) di L. Colombati, che cita un'intervista di Bruce Springsteen

[I cantanti degli anni 50]...sfioravano sempre il falsetto; sembrava che volessero cantare tutti come una bellissima donna. Non avevano bisogno delle parole: era una cosa che trascendeva il linguaggio. Era una furbata, perchè era un po' come dire ad una ragazza: <<Ti capisco. Verrò da te a parlarti nella tua stessa lingua. Sono un ragazzo molto sensibile e... potresti, per favore, abbassarti le mutande?>>. Perchè tutto il rock 'n roll, anche il più romantico - così come quello di protesta, posso garantirvelo - è stato scritto da qualcuno che voleva che qualcun altro abbassasse le mutande. Anche se il cantante era uno di quei sinistrorsi intellettuali da college, tutto ciò che voleva era un paio di mutande tirate giù. [...] Meraviglioso.

Ora, musicisti del forum, passatevi una mano per la coscienza e dite se per voi non è così, se queste non sono sacrosante parole. :icon_tasse:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: ..:: Dioscuro ::.. su 26 Agosto 2008, 00:24:11

(http://wlf84.altervista.org/al_St_Exupery07_Le_Petit_Prince_1_.jpg)


"Perché bevi?" chiese il Piccolo Principe all'ubriacone
"Per dimenticare che ho vergogna" risposte quest'ultimo
"Vergogna di ché?" insistette il Piccolo Principe
"Vergogna di bere.."


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Mercurio su 26 Agosto 2008, 00:30:39
Tratto dal libro Come un killer sotto il sole (http://www.agionline.org/gullilibero/index.php?topic=3712.0) di L. Colombati, che cita un'intervista di Bruce Springsteen

[I cantanti degli anni 50]...sfioravano sempre il falsetto; sembrava che volessero cantare tutti come una bellissima donna. Non avevano bisogno delle parole: era una cosa che trascendeva il linguaggio. Era una furbata, perchè era un po' come dire ad una ragazza: <<Ti capisco. Verrò da te a parlarti nella tua stessa lingua. Sono un ragazzo molto sensibile e... potresti, per favore, abbassarti le mutande?>>. Perchè tutto il rock 'n roll, anche il più romantico - così come quello di protesta, posso garantirvelo - è stato scritto da qualcuno che voleva che qualcun altro abbassasse le mutande. Anche se il cantante era uno di quei sinistrorsi intellettuali da college, tutto ciò che voleva era un paio di mutande tirate giù. [...] Meraviglioso.

Ora, musicisti del forum, passatevi una mano per la coscienza e dite se per voi non è così, se queste non sono sacrosante parole. :icon_tasse:


In parte è vero, inutile negarlo,quando canti dinanzi ad un pubblico è così, quando canti il rock & roll è così. Quando però a mezzanotte e 26 minuti ti rinchiudi nella tua camera, cominci a cantare un pezzo che sti sta particolarmente a cuore approfittando del silenzio..del magnifico silenzio tanto caro ai cantanti che amano il canto sopra ogni cosa...quando dopo un pò tua madre apre la porta dicendoti "ma sei impazzito?!" in quel caso e solamente in quel caso non lo fai per le mutande calate.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Zephyr su 27 Agosto 2008, 01:03:53
Chi odia la donna più d'ogni altro? - Così parlò il ferro alla calamita: "Io odio te più di ogni altra cosa, perchè tu attiri ma non hai forza abbastanza per ritenere".

V'ha maggior dignità nel dare torto a sè stesso che non nel volere aver ragione, specialmente quando si ha ragione. Soltanto bisogna esser molto ricchi per far ciò.

Invero una fangosa corrente è l'uomo. Bisogna proprio esser un mare per ricevere in sè un fiume torbido senza diventar impuro.


Friedrich Nietzsche - Così parlò Zarathustra


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Sade su 06 Settembre 2008, 19:57:17
"Mattia lo faceva apposta a essere così silenzioso in ogni suo movimento. Sapeva che il disordine del mondo non può che aumentare, che il rumore di fondo crescerà fino a coprire ogni segnale coerente, ma era convinto che misurando attentamente ogni suo gesto avrebbe avuto meno colpa di questo lento disfacimento."
[...]
-i primi gemelli- : "Numeri come l'11 e il 13, come il 17 e il 19, il 41 e il 43. Se si ha la pazienza di andare avanti a contare, si scopre che queste coppie via via si diradano. Ci si imbatte in numeri primi sempre più isolati, smarriti in quello spazio silenzioso e cadenzato fatto solo di cifre e si avverte il presentimento angosciante che le coppie incontrate fino a lì fossero un fatto accidentale, che il vero destino sia quello di rimanere soli. Poi quando ci si sta per arrendere, quando non si ha più voglia di contare, ecco che ci si imbatte in altri due gemelli, avvinghiati stretti l'uno all'altro. Tra i matematici vi è la convinzione che per quanto si possa andare avanti, ve ne saranno sempre altri due, anche se nessuno può dire dove, finché non li scopre."
[...]
"Mattia pensò che non c'era niente di bello nell'avere la sua testa. Che l'avrebbe volentieri svitata e sotituita con un'altra, o anche con una scatola di biscotti, purché vuota e leggera."



Avrei voluto inserire altre citazioni ma nel caso in cui voleste leggere il libro in questione vi toglierei il piacere di scoprire quelle belle similitudini e le belle riflessioni che contiene: "la solitudine dei numeri primi".

è un libro che non richiede molto impegno (l'ho letto in due giorni) ma non per questo lo definirei banale, anzi è piacevole e adatto a chi ha voglia di una lettura tranquilla.

se qualcuno volesse posso prestarlo :icon_ok: (l'importante è che sia trattato bene!)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Happy su 08 Settembre 2008, 11:32:49
...Quando l'infermiera mi ha toccato una spalla stavo ancora piangendo. "Andiamo, venga", mi ha detto, "le do un calmante". Il calmante non l'ho voluto, non volevo che qualcosa attutisse il mio dolore. Sono rimasta lì fino a che l'hanno portata all'obitorio. Poi ho preso un taxi e ti ho raggiunto dall'amica dove eri ospite. La sera stessa eri già a casa mia. "Dov'è la mamma?" mi hai chiesto durante la cena. "La mamma è partita", ti ho detto allora, "è andata a fare un viaggio, un lungo viaggio fino in cileo". Con la tua testona bionda hai continuato a mangiare in silenzio. Appena hai finito con voce seria mi hai chiesto: "Possiamo salutarla, nonna?". "Ma certo, amore", ti ho risposto prendendoti in braccio e ti ho portato in giardino. Siamo rimaste a lungo in piedi sul prato mentre tu con la manina facevi ciao ciao alle stelle.

(Susanna Tamaro - Va' dove ti porta il cuore)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 15 Settembre 2008, 19:10:15
Veronika decide di morire - Paulo Coelho

"Questa è la gioventù :stabilisce i propri limiti senza domandarsi se il corpo ce la fa.
E il corpo,comunque,riesce sempre a farcela."


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Kleberson su 29 Settembre 2008, 22:33:24
Come racconta una famosa leggenda, c'era una volta un uomo che non voleva morire.
Era un uomo di Isfahan e, una sera quest'uomo vide la Morte che lo aspettava seduta suglla soglia di casa.
"Cosa vuoi da me?" gridò l'uomo .
E la Morte: "Sono venuta a ..."
L'uomo non le lasciò completare la frase, saltò su un cavallo veloce e a briglia sciolta fuggì in direzione di Samarcanda.
Qui, sicuro che la Morte avesse perso le sue tracce, scese da cavallo e si mise in cerca di un alloggio.
Ma quando entrò in camera trovò la Morte che lo aspettava seduta sul letto.
La Morte si alzò, gli andò incontro e gli disse:
"Sono felice che tu sia arrivato e in tempo, temevo che ci perdessimo, che tu andassi da un'altra parte e arrivasi in ritardo. A Isfahan non mi lasciasti parlare. Ero venuta lì per avvisarti che ti davo appuntamento all'alba del terzo giorno nella camera di questo albergo, qui a Samarcanda".

Da Mario Bolognari - "Appuntamento a Samarcanda"


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: #Gaia# su 30 Settembre 2008, 08:14:30
Osservate con quanta previdenza la natura, madre del genere umano, ebbe cura di spargere ovunque un pizzico di follia. Infuse nell'uomo più passione che ragione perchè fosse tutto meno triste, difficile, brutto, insipido, fastidioso. Se i mortali si guardassero da qualsiasi rapporto con la saggezza, la vecchiaia neppure ci sarebbe, Se solo fossero più fatui, allegri e dissennati godrebbero felici di un'eterna giovinezza. La vita umana non è altro che un gioco della Follia. Il cuore ha sempre ragione.

Erasmo da Rotterdam - Elogio della Follia


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: real_gone su 01 Ottobre 2008, 14:16:14
Osservate con quanta previdenza la natura, madre del genere umano, ebbe cura di spargere ovunque un pizzico di follia. Infuse nell'uomo più passione che ragione perchè fosse tutto meno triste, difficile, brutto, insipido, fastidioso. Se i mortali si guardassero da qualsiasi rapporto con la saggezza, la vecchiaia neppure ci sarebbe, Se solo fossero più fatui, allegri e dissennati godrebbero felici di un'eterna giovinezza. La vita umana non è altro che un gioco della Follia. Il cuore ha sempre ragione.

Erasmo da Rotterdam - Elogio della Follia

Ah ecco allora da dove era tratto il testo di quella pubblicità... credo di un modello della Lancia, vero?


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Estragone su 01 Ottobre 2008, 14:47:35
"Nell'organismo degli esseri umani è presente l'Amarezza -in misura maggiore o minore-,proprio come alligna il bacillo della tubercolosi. Ma le due malattie attaccano solo quando la persona è debilitata: nel caso dell'Amarezza,la malattia compare quando si manifesta la paura della cosiddetta "realtà".
Nella frenesia di volecostruire un mondo inviolabile per qualsiasi minaccia proveniente dall'esterno, alcune persone aumentano esageratamente le difese contro l'esterno (gente estranea, posti nuovi, esperienze diverse) e lasciano sguarnito l'interno. Da quel momento, l'Amarezza comincia a causare danni irreversibili.
Il grande bersaglio dell'Amarezza -o del "Vetriolo", come preferiva definirlo il dottor Igor- era la volontà. Le persone colpite dal male perdevano a poco a poco ogni voglia di agire, e nel volgere di qualche anno non sapevano più uscire dal proprio mondo, avendo sprecato enormi energie nella costruzione di alte muraglie, affinchè la realtà fosse come essi desideravano.
Neltentativo di evitare l'attacco esterno, avevano limitato la proprio crescita interiore. Continuavano a recarsi a lavorro, a guardare la televisione, a lamentarsi del traffico e ad avere figli, ma ogni cosa avveniva in modo automatico, senza alcuna grande emozione interiore -perchè, in definitiva, era tutto sotto controllo-.
Il grande problema dell'avvelenamento da Amarezza era che anche le passioni -l'odio, l'amore, la disperazione, l'entusiasmo, la curiosità- smettevano di manifestarsi. Dopo qualche tempo, all'amareggiato non restava più alcun desiderio. E non aveva voglia nè di vivere nè di morire: ecco il problema.
Ecco perchè gli amareggiati, gli eroi e i folli erano sempre affascinanti: perchè non avevano paura di vivere o di morire.
Sia gli eroi sia i folli si mostravano sprezzanti del pericolo, e andavano avanti, malgrado tutti gli dicessero di non fare una certa cosa. Il folle si uccideva; l'eroe si offriva al martirio in nome di una causa. Entrambi morivano: e gli amareggiati passavano nottate e giornate intereparlando dell'assurdità e della gloria dei due tipi. Era l'unico momento in cui avevano la forza di salire in cima alla propria muraglia difensiva per lanciare uno sguardo all'esterno: subito dopo le mani e i piedi si stancavano, e così tornavano alla solita vita.
L'amareggiato cronico avvertiva la propria malattia soltanto una volta alla settimana: nel pomeriggio della domenica. Allora, non avendo il lavoro o la routine ad alleviargli i sintomi, capiva che c'era qualcosa di decisamente sbagliato: la pace di quei pomeriggi era infernale; il tempo non passava mai, e lui si ritrovava in preda a una fortissima irritazione.
Poi sopraggiungeva il lunedì, e l'amareggiato dimenticava i sintomi, quantunque si accanisse contro il destino che non lasciava tempo sufficiente per riposare, e si lamentasse per i fine-settimana che passavano troppo velocemente."



Da:   Veronika decide di morire, di Paulo Coelho


____________________________________________________________

e tu? sei malata/o di Amarezza?


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: ..:: Dioscuro ::.. su 01 Ottobre 2008, 22:31:44
Osservate con quanta previdenza la natura, madre del genere umano, ebbe cura di spargere ovunque un pizzico di follia. Infuse nell'uomo più passione che ragione perchè fosse tutto meno triste, difficile, brutto, insipido, fastidioso. Se i mortali si guardassero da qualsiasi rapporto con la saggezza, la vecchiaia neppure ci sarebbe, Se solo fossero più fatui, allegri e dissennati godrebbero felici di un'eterna giovinezza. La vita umana non è altro che un gioco della Follia. Il cuore ha sempre ragione.

Erasmo da Rotterdam - Elogio della Follia

Ah ecco allora da dove era tratto il testo di quella pubblicità... credo di un modello della Lancia, vero?

Sì confermo, non ricordo il modello ma era lo spot di un'auto.
Bellissimo passo!


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: VolcOm su 01 Ottobre 2008, 23:29:25
<...La mia mamma non mi voleva.Ero incominciata per sbaglio,in un attimo di altrui distrazione.E perchè non nascessi,ogni sera scioglieva nell'acqua una medicina.Poi la beveva,piangendo.La bevve fino alla sera in cui mi mossi,dentro il suo ventre,e le tirai un calcio per dirmi di non buttarmi via.Lei stava portando il contenuto alle labbra.Subito lo allontanò e ne rovesciò il contenuto per terra.Qualche mese dopo mi rotolavo vittoriosa nel sole,e se ciò è stato un bene o un male non so.Quando sono felice penso sia stato un bene,quando sono infelice penso sia stato un male..."
"...Io non temo neanche di morire: perchè se uno muore vuol dire che è nato,che è uscito dal niente.Io temo il niente,il non esserci,il dover dire di non esserci stato,sia pure per caso,sia pure per sbaglio,sia pure l'altrui distrazione...>

-Lettera ad un bambino mai nato-  Oriana Fallaci


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 05 Ottobre 2008, 15:12:03
"Nell'organismo degli esseri umani è presente l'Amarezza -in misura maggiore o minore-,proprio come alligna il bacillo della tubercolosi. Ma le due malattie attaccano solo quando la persona è debilitata: nel caso dell'Amarezza,la malattia compare quando si manifesta la paura della cosiddetta "realtà".
Nella frenesia di volecostruire un mondo inviolabile per qualsiasi minaccia proveniente dall'esterno, alcune persone aumentano esageratamente le difese contro l'esterno (gente estranea, posti nuovi, esperienze diverse) e lasciano sguarnito l'interno. Da quel momento, l'Amarezza comincia a causare danni irreversibili.
Il grande bersaglio dell'Amarezza -o del "Vetriolo", come preferiva definirlo il dottor Igor- era la volontà. Le persone colpite dal male perdevano a poco a poco ogni voglia di agire, e nel volgere di qualche anno non sapevano più uscire dal proprio mondo, avendo sprecato enormi energie nella costruzione di alte muraglie, affinchè la realtà fosse come essi desideravano.
Neltentativo di evitare l'attacco esterno, avevano limitato la proprio crescita interiore. Continuavano a recarsi a lavorro, a guardare la televisione, a lamentarsi del traffico e ad avere figli, ma ogni cosa avveniva in modo automatico, senza alcuna grande emozione interiore -perchè, in definitiva, era tutto sotto controllo-.
Il grande problema dell'avvelenamento da Amarezza era che anche le passioni -l'odio, l'amore, la disperazione, l'entusiasmo, la curiosità- smettevano di manifestarsi. Dopo qualche tempo, all'amareggiato non restava più alcun desiderio. E non aveva voglia nè di vivere nè di morire: ecco il problema.
Ecco perchè gli amareggiati, gli eroi e i folli erano sempre affascinanti: perchè non avevano paura di vivere o di morire.
Sia gli eroi sia i folli si mostravano sprezzanti del pericolo, e andavano avanti, malgrado tutti gli dicessero di non fare una certa cosa. Il folle si uccideva; l'eroe si offriva al martirio in nome di una causa. Entrambi morivano: e gli amareggiati passavano nottate e giornate intereparlando dell'assurdità e della gloria dei due tipi. Era l'unico momento in cui avevano la forza di salire in cima alla propria muraglia difensiva per lanciare uno sguardo all'esterno: subito dopo le mani e i piedi si stancavano, e così tornavano alla solita vita.
L'amareggiato cronico avvertiva la propria malattia soltanto una volta alla settimana: nel pomeriggio della domenica. Allora, non avendo il lavoro o la routine ad alleviargli i sintomi, capiva che c'era qualcosa di decisamente sbagliato: la pace di quei pomeriggi era infernale; il tempo non passava mai, e lui si ritrovava in preda a una fortissima irritazione.
Poi sopraggiungeva il lunedì, e l'amareggiato dimenticava i sintomi, quantunque si accanisse contro il destino che non lasciava tempo sufficiente per riposare, e si lamentasse per i fine-settimana che passavano troppo velocemente."



Da:   Veronika decide di morire, di Paulo Coelho


____________________________________________________________

e tu? sei malata/o di Amarezza?

Uno dei libri più belli che io abbia mai letto..ai tempi ero forse molto malata di amarezza,ora sono guarita :)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Melo su 05 Ottobre 2008, 17:26:10
perchè tu cosa fai di notte?
Io Uccido


Giorgio Faletti-Io uccido


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Ratman su 05 Ottobre 2008, 17:44:17
"prefazione"  .... minkia  :icon_applausi: !


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: real_gone su 07 Ottobre 2008, 18:47:38
"Nell'organismo degli esseri umani è presente l'Amarezza -in misura maggiore o minore-,proprio come alligna il bacillo della tubercolosi. Ma le due malattie attaccano solo quando la persona è debilitata: nel caso dell'Amarezza,la malattia compare quando si manifesta la paura della cosiddetta "realtà".
Nella frenesia di volecostruire un mondo inviolabile per qualsiasi minaccia proveniente dall'esterno, alcune persone aumentano esageratamente le difese contro l'esterno (gente estranea, posti nuovi, esperienze diverse) e lasciano sguarnito l'interno. Da quel momento, l'Amarezza comincia a causare danni irreversibili.
Il grande bersaglio dell'Amarezza -o del "Vetriolo", come preferiva definirlo il dottor Igor- era la volontà. Le persone colpite dal male perdevano a poco a poco ogni voglia di agire, e nel volgere di qualche anno non sapevano più uscire dal proprio mondo, avendo sprecato enormi energie nella costruzione di alte muraglie, affinchè la realtà fosse come essi desideravano.
Neltentativo di evitare l'attacco esterno, avevano limitato la proprio crescita interiore. Continuavano a recarsi a lavorro, a guardare la televisione, a lamentarsi del traffico e ad avere figli, ma ogni cosa avveniva in modo automatico, senza alcuna grande emozione interiore -perchè, in definitiva, era tutto sotto controllo-.
Il grande problema dell'avvelenamento da Amarezza era che anche le passioni -l'odio, l'amore, la disperazione, l'entusiasmo, la curiosità- smettevano di manifestarsi. Dopo qualche tempo, all'amareggiato non restava più alcun desiderio. E non aveva voglia nè di vivere nè di morire: ecco il problema.

Questa secondo me è la parte veramente bella... il resto, un po' banalotto, secondo me. :icon_surprised:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Alessandro... su 07 Ottobre 2008, 21:45:27
da "Zibaldone" (G.Leopardi)

So che sarò stimato pazzo, come so ancora che tutti gli uomini grandi hanno avuto questo nome. E perchè la carriera di quasi ogni uomo di gran genio è cominciata nella disperazione, perciò non mi sgomenta che la mia cominci così.
Voglio piuttosto essere infelice, che piccolo, e soffrire piuttosto che annoiarmi, tanto più che la noia, madre per me di mortifere malinconie, mi nuoce assai più che ogni altro disagio del corpo.



Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: VioletSkull su 09 Ottobre 2008, 10:43:19
"Zengetsu, un maestro cinese della dinastia T'ang, scrisse per i suoi allievi i seguenti consigli:
 
   Vivere nel mondo e tuttavia non stringere legami con la polvere del mondo è la linea di condotta di un vero studente di Zen;

   Quando assisti alla buona azione di un altro, esortati a seguire il suo esempio. Nell'aver notizia dell'errore di un altro, raccomandati di non imitarlo;

   Anche da solo in una stanza buia comportati come se avessi di fronte un nobile ospite;

   Esprimi i tuoi sentimenti, ma non diventare più espansivo di quanto la tua vera natura ti detti;

   La povertà è il tuo tesoro. Non barattarla mai con una vita agiata;

   Una persona può sembrare sciocca e tuttavia non esserlo. Può darsi che stia solo proteggendo con cura il suo discernimento;

   Le virtù sono i frutti dell'autodisciplina e non cadono dal cielo da sole come la pioggia o la neve;

   La modestia è il fondamento di tutte le virtù;

   Lascia che i tuoi vicini ti scoprano prima che tu ti sia rivelato;

   Un cuore nobile non si mette mai in mostra. Le sue parole sono come gemme preziose, sfoggiate raramente e di grande valore;

   Per uno studente sincero, ogni giorno è un giorno fortunato. Il tempo passa ma lui non resta mai indietro. Nè la gloria nè l'infamia possono commuoverlo;

   Critica te stesso, non criticare mai gli altri. Non discutere di ciò che è giusto e di ciò che è sbagliato;

   Alcune cose, benchè giuste, furono considerate sbagliate per intere generazioni. Poichè è possibile che il valore del giusto sia riconosciuto dopo molti secoli, non c'è alcun bisogno di pretendere un riconoscimento immediato;

   Vivi con un fine e lascia i risultati alla grande legge dell'universo. Trascorri ogni giorno in serena contemplazione.
"


101 Racconti Zen


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: [Haushinka] su 13 Ottobre 2008, 23:14:31
"Da dove, mi chiedevo spesso, deriva il principio della vita? Era un interrogativo ben arduo, uno di quelli che sono sempre stati considerati senza risposta, e tuttavia di quante cose potremmo venire a conoscenza se codardia e negligenza non ostacolassero la nostra ricerca!"

(Mary Shelley, Frankenstein)

"Stupido, forse, ma certe volte le cose funzionano solo perché sei tu a pensare che funzionino. È una definizione di fede che ne vale tante altre."

(Stephen King, Mucchio d'ossa)



Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: hoppipolla su 15 Ottobre 2008, 12:46:20
da "Zibaldone" (G.Leopardi)

So che sarò stimato pazzo, come so ancora che tutti gli uomini grandi hanno avuto questo nome. E perchè la carriera di quasi ogni uomo di gran genio è cominciata nella disperazione, perciò non mi sgomenta che la mia cominci così.
Voglio piuttosto essere infelice, che piccolo, e soffrire piuttosto che annoiarmi, tanto più che la noia, madre per me di mortifere malinconie, mi nuoce assai più che ogni altro disagio del corpo.



sempre dallo Zibaldone  :icon_innamorato:

«Dolor mi preme del passato - e noia del presente e terror dell'avvenire»
«Il vino è il più certo, e / (senza paragone) il più / efficace consolatore. »  :icon_vino:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: #Gaia# su 20 Ottobre 2008, 09:46:21
Bisogna essere sempre ubriachi. Tutto qui: questo è l'unico problema.Per non sentire l'orribile fardello del Tempo che vi spezza le spalle e vi piega a terra, bisogna che vi ubriachiate senza tregua. Ma di che? Di vino, di poesia o di virtù, a piacer vostro. Ma ubriacatevi.
E se qualche volta, sui gradini di un palazzo, sull'erba verde di un fossato, nella tetra solitudine della vostra camera, vi risvegliate - l'ebbrezza già diminuita o scomparsa - chiedete al vento, all'onda, alla stella, all'orologio, a tutto ciò che geme, che scorre, che canta, che parla, chiedete che ora è; e il vento, l'onda, la stella, l'uccello, l'orologio vi risponderanno:
<<E' ora di ubriacarsi! Per non essere gli schiavi martirizzati del Tempo, ubriacatevi; ubriacatevi senza sosta! Di vino, di poesia o di virtù, a piacer vostro>>.

Charles Baudelaire - Lo spleen di Parigi


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Echoes su 20 Ottobre 2008, 16:20:21
Bisogna essere sempre ubriachi. Tutto qui: questo è l'unico problema.Per non sentire l'orribile fardello del Tempo che vi spezza le spalle e vi piega a terra, bisogna che vi ubriachiate senza tregua. Ma di che? Di vino, di poesia o di virtù, a piacer vostro. Ma ubriacatevi.
E se qualche volta, sui gradini di un palazzo, sull'erba verde di un fossato, nella tetra solitudine della vostra camera, vi risvegliate - l'ebbrezza già diminuita o scomparsa - chiedete al vento, all'onda, alla stella, all'orologio, a tutto ciò che geme, che scorre, che canta, che parla, chiedete che ora è; e il vento, l'onda, la stella, l'uccello, l'orologio vi risponderanno:
<<E' ora di ubriacarsi! Per non essere gli schiavi martirizzati del Tempo, ubriacatevi; ubriacatevi senza sosta! Di vino, di poesia o di virtù, a piacer vostro>>.

Charles Baudelaire - Lo spleen di Parigi

 :icon_vino:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Andra su 22 Ottobre 2008, 18:48:32
"Tu rinuncia al tuo potere di attrarmi e io rinuncerò alla mia volontà di seguirti" Shakespeare - Sogno di una notte di mezza estate

"Quali che siano stati i nostri conflitti e i nostri triomfi, per quanto indelebile sia il segno che questi abbiano potuto lasciare su di noi, finiscono sempre per stemperarsi come una tinta ad aquerello su un foglio di carta" Arthur Golden - Memorie di una Geisha

"Non si può dire al sole "più sole" o alla pioggia "meno pioggia". Per un uomo, la geisha può essere solo una moglie a metà. Siamo le mogli del crepuscolo. Eppure apprendere la gentilezza, dopo tanta poca gentilezza, capire come una bambina con più coraggio di quanto creda, trovi le sue preghiere esaudite, non può chiamarsi felicità? Dopo tutto, queste non sono le memorie di un'imperatrice, né di una regina. Sono memorie... di un altro tipo." Memorie di una Geisha (il film)

"Conosci te stesso e conoscerai l'Universo e Dio" Iscrizione su un tempio di Delfi

"Adoro troppo gli scandali degli altri, ma quelli che riguardano me non m'interessano. Non hanno il fascino della novità." Oscar Wilde - Il ritratto di Dorian Gray

"E' la confessione che assolve, non il prete" Oscar Wilde - Il ritratto di Dorian Gray

"Le donne non hanno niente da dire, ma lo dicono benissimo" Oscar Wilde - Il ritratto di Dorian Gray

"La verità autentica è sempre inverosimile. Per renderla più credibile, bisogna assolutamente mescolarvi un po' di menzogna." Fedor Dostoevskij

"Avere avuto una buona educazione, oggi, è un grande svantaggio. Ti esclude da tante cose." Oscar Wilde



Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: [Haushinka] su 05 Novembre 2008, 15:31:16
"Mi sono accinto piú volte a scrivere queste mie memorie, e uno strano sentimento misto di terrore e di angoscia mi ha distolto sempre dal farlo. Una profonda sfiducia si è impadronita di me. Temo immiserire il valore e l'aspetto delle mie passioni, tentando di manifestarle; temo obbliarle tacendole. Perché ella è cosa quasi agevole il dire ciò che hanno sentito gli altri – l'eco delle altrui sensazioni si ripercuote nel nostro cuore senza turbarlo – ma dire ciò che abbiamo sentito noi, i nostri affetti, le nostre febbri, i nostri dolori, è compito troppo superiore alla potenza della parola. Noi sentiamo di non poter essere nel vero.
Ho pensato spesso con gioia alla rovina che il tempo va facendo nelle mie memorie; piú spesso vi ho pensato con dolore. Dimenticare! È uccidersi, è rinunciare a quell'unico bene che possediamo realmente e impreteribilmente, al passato. Ché se si potessero dimenticare soltanto le gioie, forse l'oblio potrebbe essere giustamente desiderato; ma dei nostri dolori. noi siamo superbi e gelosi, noi li amiamo, noi li vogliamo ricordare. Sono essi che compongono la corona della vita."

da Fosca (Iginio Ugo Tarchetti)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Maria su 05 Novembre 2008, 18:53:16
A me m'ha sempre colpito questa faccenda dei quadri. Stanno su per anni, poi senza che accada nulla, ma nulla dico, fran, giù, cadono. Stanno lì attaccati al chiodo, nessuno gli fa niente, ma loro a un certo punto, fran,cadono giù, come sassi. Nel silenzio più assoluto, con tutto immobile intorno, non una mosca che vola, e loro, fran. Non c'è una ragione. Perchè proprio in quell'istante? Non si sa. Fran. Cos'è che succede a un chiodo per farlo decidere che non ne può più? C'ha un'anima, anche lui, poveretto? Prende ledecisioni? Ne ha discusso a lungo col quadro, erano incerti sul da farsi, ne parlavano tutte le sere, da anni, poi hanno deciso una data, un'ora, un minuto, un istante, è quello, fran. O lo sapevano già dall'inizio, i due, era già tutto combinato, guarda io mollo tutto fra sette anni, per me va bene, okay allora intesi per il 13 maggio, okay, verso le sei, facciamo sei meno un quarto, d'accordo, allora buona notte, 'notte. Sette anni dopo, 13 maggio, sei meno un quarto: fran. Non si capisce. E' una di quelle cose che è meglio che non ci pensi, se no ci esci matto. Quando cade un quadro. Quando ti svegli, un mattino,  e non la ami più. Quando apri il giornale e leggi è scoppiata la guerra. Quando vedi un treno e pensi io devo andarmene da qui. Quando ti guardi allo specchio e ti accorgi che sei vecchio.
                 
                                                                                                                                  tratto da Novecento, Alessandro Baricco


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: QuintinoRocca su 09 Novembre 2008, 14:21:05
"Lì in quel bar, spiando da dietro le mie falle un mondo di mia invenzione, pronunciai questa parola: schizofrenia.
L'aspetto e il suono di questa parola mi avevano affascinato per molti anni. Mi appariva e risuonava come una creatura umana che starnutisca in una bufera di scaglie di sapone.
Non sapevo nè so per certo di avere quella malattia. Sapevo e so questo: mi sto cacciando in un brutto pasticcio col non limitare la mia attenzione ai particolari della vita che rivestono un'importanza immediata e col rifiutarmi di credere in ciò in cui crede il mio prossimo."

La colazione dei campioni-Kurt Vonnegut


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: galeot su 09 Novembre 2008, 15:19:16
La colazione dei campioni-Kurt Vonnegut

Bellissima citazione! Non conosco il libro, ma mi ha già affascinato a morte...  grazie!


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: real_gone su 09 Novembre 2008, 17:56:23
La colazione dei campioni-Kurt Vonnegut

Bellissima citazione! Non conosco il libro, ma mi ha già affascinato a morte...  grazie!

Tuo fratello ce l'ha! :icon_mrgreen:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Lauri su 09 Novembre 2008, 20:00:31
Viva Quintino!La colazione dei campioni!
Il personaggio Kilgore Trout è un grande, uno scrittore di fantascienza che trova pubblicati i suoi racconti(e che racconti!) solo su riviste pornografiche  :icon_risate:
Di Vonnegut leggete anche Mattatoio n°5, un libro originalissimo sul bombardamento di Dresda, che include anch'esso tra i suoi personaggi il grandissimo Kilgore Trout.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Storm su 10 Novembre 2008, 03:07:43
La gente vive per anni e anni, ma in realtà è solo in una piccola parte di quegli anni che vive davvero, e cioè negli anni in cui riesce a fare ciò per cui è nata. Allora, li, è felice. Il resto del tempo, è tempo che passa ad aspettare o a ricordare. Quando aspetti o ricordi non sei né triste né felice. Sembri triste, ma è solo che stai aspettando, o ricordando. Non è triste la gente che aspetta, e nemmeno quella che ricorda. Semplicemente è lontana.


"Questa storia"

Alessandro Barricco


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: real_gone su 10 Novembre 2008, 15:50:24
Il personaggio Kilgore Trout è un grande, uno scrittore di fantascienza che trova pubblicati i suoi racconti(e che racconti!) solo su riviste pornografiche  :icon_risate:

Non è stato certo un fenomeno raro, pensa che hanno scritto su Playboy i migliori scrittori di fantascienza, compreso un certo Philip Dick... si trovano ancora in giro, nelle bancarelle ma non so se anche in commercio, due raccolte dell'Urania che si chiamavano proprio: La fantascienza di Playboy.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: QuintinoRocca su 10 Novembre 2008, 16:01:31
Viva Quintino!La colazione dei campioni!
Il personaggio Kilgore Trout è un grande, uno scrittore di fantascienza che trova pubblicati i suoi racconti(e che racconti!) solo su riviste pornografiche  :icon_risate:
Di Vonnegut leggete anche Mattatoio n°5, un libro originalissimo sul bombardamento di Dresda, che include anch'esso tra i suoi personaggi il grandissimo Kilgore Trout.


Mattatoio numro 5 è indubbiamente più bello secondo me...


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: [Haushinka] su 15 Novembre 2008, 14:28:03
"Non violentavo bambini e non giravo di corsa per Times Square armato di un megafono a predicare teorie di complotti planetari, ma ero nei guai lo stesso. Avevo perso il mio posto nell'ordine generale delle cose e non riuscivo a ritrovarlo."

Stephen King - Skeleton Crew


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: harrypotteriana su 04 Dicembre 2008, 15:43:36


''Vuoi sapere perchè sia venuto a nascondermi qua?Eh,Bibì,perchè la gente mi guarda.Ha questo vizio ,la gente e non se lo può levare.Ci dovremmo allora levare tutti quello di portarci per via,a spasso, un corpo soggetto a essere guardato. Ah, Bibí, Bibí, come faccio? Io non posso piú vedermi guardato neanche da te. Nessuno dubita di quel che vede, e va ciascuno tra le cose, sicuro ch’esse appaiano agli altri quali sono per lui; figuriamoci poi se c'è chi pensa che ci siete anche voi bestie che guardate uomini e cose con codesti occhi silenziosi e chi sa come li vedete, e che ve ne pare. Io ho perduto, perduto per sempre la realtà mia e quella di tutte le cose negli occhi degli altri, Bibí! Appena mi tocco, mi manco. Perché sotto il mio stesso tatto suppongo la realtà che gli altri mi dànno e ch’io non so né potrò mai sapere. Cosicché, vedi? io - questo che ora ti parla - questo che ora ti tiene cosí sollevate da terra queste due zampine - le parole che ti dico, non so, non so proprio, Bibí, chi te le dica.''
UNO,NESSUNO,CENTOMILA Pirandello



Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 28 Dicembre 2008, 19:29:41
Queste gioie violente
hanno fini violente.
Muoiono nel loro trionfo,
come la polvere da sparo e il fuoco,
che si consumano al primo bacio.              (Romeo & Giulietta)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Ego su 28 Dicembre 2008, 20:53:09

Quando non c'è più rimedio è inutile addolorarsi, perché si vede ormai il peggio che prima era attaccato alla speranza. Piangere sopra un male passato è il mezzo più sicuro per attirarsi nuovi mali. Quando la fortuna toglie ciò che non può essere conservato, bisogna avere pazienza: essa muta in burla la sua offesa. Il derubato che sorride, ruba qualcosa al ladro, ma chi piange per un dolore vano, ruba qualcosa a se stesso.

(Otello, atto I - scena III) Shakespeare


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: [Haushinka] su 29 Dicembre 2008, 13:06:14
Egli respira - e una tempesta scuote il mare;
Egli parla - e le nuvole rispondono nel tuono;
Egli guarda - e dal suo sguardo saettano raggi di sole;
Egli si muove - e i terremoti fanno il mondo a pezzi.


(Manfred - Byron)

Anche se tu non mi vedi passare,
Con i tuoi occhi mi sentirai
Come una cosa che, pur se invisibile,
Deve star presso di te, e vi è stata;
E quando in quel seggreto terrore
Avrai volto il capo intorno,
Ti stupirai ch'io non ci sia,
Come l'ombra sul tuo luogo,
E il potere che tu senti
Poi nascondere dovrai.


(Manfred - Byron)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Echoes su 29 Dicembre 2008, 22:26:38
"Bisogna pagare una tassa sull'amore, ragazzo mio. La felicità individuale ha il dovere di produrre delle ripercussioni collettive senza le quali la società è soltanto un sogno da predatori."

"Uno crede di portare fuori il cane a fare pipì mezzogiorno e sera. Grave errore: sono i cani che ci invitano due volte al giorno alla meditazione."

"I giovani amano la morte. A dodici anni si addormentano sentendo racconti di guerra, a vent'anni la fanno. [...] Sognano di dare una morte giusta o di ricevere una morte gloriosa, ma in entrambi i casi è la morte che amano."

(La Fata Carabina, Daniel Pennac)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 30 Dicembre 2008, 00:14:16
"Ma io corro e non penso,corro e non soffro,la pioggia nera mi dà le ali cangianti del pesce volante,corro per miglia e miglia quando la semplice prospettiva di fare un centinaio di metri mi ha fatto stramazzare,corro e non smetterei mai di correre, corro nella duplice piscina delle scarpe dove le mie idee innegano, corro e in questa mia nuova vita di corridore sottomarino appaiono le immagini,perchè si può sempre correre più in fretta delle idee,ma le immagini,quelle,nascono dal ritmo stesso della corsa.

(Daniel Pennac - la fata carabina)

Già scritta sulla mia parete =)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Sade su 03 Gennaio 2009, 10:48:55
"...quando non abbiamo più vie d'uscita, dobbiamo affrontare il destino in cui siamo imprigionati, e all'epilogo essere quello che siamo sempre stati nel profondo, qualunque fosse l'illusione in cui ci siamo voluti cullare."

L'eleganza del riccio
Muriel Barbery


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: VioletSkull su 03 Gennaio 2009, 16:35:02
"Ma ti piace davvero studiare?"
Mattia annuì.
"E perchè?"
"E' l'unica cosa che so fare" disse lui, piano. Avrebbe voluto dirle che studiare gli piaceva perchè puoi farlo da solo, perchè tutte le cose che studi sono già morte, fredde, masticate. Avrebbe voluto dirle che le pagine dei libri di scuola hanno tutte la stessa temperatura, che ti lasciano il tempo di scegliere, che non fanno mai male e che tu non puoi far loro del male.
Ma rimase in silenzio.



Paolo Giordano, La Solitudine Dei Numeri Primi


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Sade su 03 Gennaio 2009, 17:41:28
"Ma ti piace davvero studiare?"
Mattia annuì.
"E perchè?"
"E' l'unica cosa che so fare" disse lui, piano. Avrebbe voluto dirle che studiare gli piaceva perchè puoi farlo da solo, perchè tutte le cose che studi sono già morte, fredde, masticate. Avrebbe voluto dirle che le pagine dei libri di scuola hanno tutte la stessa temperatura, che ti lasciano il tempo di scegliere, che non fanno mai male e che tu non puoi far loro del male.
Ma rimase in silenzio.



Paolo Giordano, La Solitudine Dei Numeri Primi


 :icon_innamorato: :icon_innamorato: :icon_innamorato: :icon_innamorato:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Storm su 03 Gennaio 2009, 18:55:15
"Sai qual è il bello dei cuori infranti?" domandò la bibliotecaria.
Scossi la testa.
"Che possono rompersi davvero soltanto una volta. Il resto sono graffi."

Il gioco dell'angelo - Carlos Ruiz Zafòn


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: JDP su 05 Gennaio 2009, 12:00:21
Sedettero entrambi sul fieno, tirando finalmente il fiato e godendo il riposo, perchè erano un pò stanchi. Si coricarono, ascoltarono il silenzio,sentirono le loro fronti asciugarsi e i loro volti rinfrescarsi poco a poco. Boccadoro se ne stava rannicchiato, gustando quella gradevole sensazione di stanchezza, piegava e stendeva le ginocchia per gioco, aspirava in lunghe boccate la notte e l'aroma del fieno, non pensava nè al passato, nè all'avvenire. Solo a grado a grado si lasciò ammaliare dal profumo e dal calore della sua bella e rispose via via alle carezze delle sue mani e sentì felice ch'ella cominciava ad infiammarsi e gli si stringeva sempre più vicina.
No,qui non c'era bisogno di parle nè di pensiero. Egli sentiva chiaramente tutto ciò che era bello ed importante, la forza della giovinezza e la bellezza semplice e sana di un corpo di donna, il suo scaldarsi e il suo fremere di desiderio; sentiva anche chiaramente che questa volta ella voleva essere amata in un modo diverso dalla prima, che non voleva sedurlo ed istruirlo, ma aspettare il suo attacco e la sua brama.In silenzo si lasciò percorrere tutto da quelle correnti, sentì felice il divampar tacito e lento del fuoco che s'era acceso in loro e che faceva del loro piccolo giaciglio il centro palpitante e ardente di tutta la notte silenziosa.
Quando si chinò sul volto di Lisa e cominciò a baciare nel buio le sue labbra, vide ad un tratto gli occhi e la fronte di lei rilucere in un mite chiarore, osservò stupito e s'accorse che la luce crepuscolare si diffondeva e s'intensificava. Allora comprese e si voltò: dal margine dei boschi neri ed immensi saliva la luna.
Vide la luce bianca e dolce spandersi meravigliosamente sulla fronte e sulle gote, sul collo chiaro e florido della donna, e mormorò incantato "come sei bella!".
Ella sorrise come di un dono; egli si drizzò a sedere, le scostò delicatamente la veste dal collo, l'aiutò a liberarsene, finchè le spalle e il seno brillarono nel fresco chiaror lunare, con gli occhi e con le labbra seguì estasiato le ombre delicate, contemplando e baciando; vinta dal fascino, ella rimaneva immobile, con lo sguardo chino e un'espressione solenne, come se in quel momento la sua bellezza si rivelasse per la prima volta anche a lei.
                                                                                               
                                                                                                      Hermann Hesse - Narciso e Boccadoro


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Zephyr su 05 Gennaio 2009, 18:43:53
“Io sono il più fenomenale bugiardo che abbiate mai incontrato in vita vostra. È spaventoso. Perfino se vado all’edicola a comprare un giornale, e qualcuno mi domanda che cosa faccio, come niente dico che sto andando all’opera. È terribile.”

Il giovane Holden - JD Salinger


 :icon_rolleyes:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Sade su 08 Gennaio 2009, 11:09:10
Da Senza sangue - Alessandro Baricco ( :icon_prostarsi: )

"Per quanto uno si sforzi di vivere una sola volta, gli altri ce ne vedranno dentro altre mille, e questa è la ragione per cui non si riesce ad evitare di farsi del male."

" [...] lei uccideva per vendetta, tutti uccidevate per vendetta, non c'è da vergognarsi, è il solo farmaco che ci sia contro il dolore, tutto quello che si è trovato per non impazzire, è la droga con cui ci rendono capaci di combattere, ma voi non ve ne siete più liberati, vi hanno bruciato la vita intera, ve l'ha riempita di fantasmi, per sopravvivere a quattro anni di guerra vi siete bruciati la vita intera, adesso non sapete nemmeno più...
- Non è vero.
- Non vi ricordate nemmeno più cos'è la vita. "

"Nina continuò per un po' a ripetersi in mente quel nome. Scivolava via senza spigoli, come una biglia di vetro. Su un vassoio inclinato."
(Questa frase, secondo me, è LA BELLEZZA della lingua italiana. C'è brivido tra ogni sillaba, come se ogni parola fosse fatta per stare fra la precedente e la successiva. Io la vedo quella biglia che rotola, la immagino blu e verde, sento il suo clumclumclum e temo il momento in cui cadrà a terra... ma invece non cade perché poi la metafora ritorna nella scena, lasciando solo quella sensazione sospesa.)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Storm su 08 Gennaio 2009, 12:54:49
Luca, ormai aveva imparato a conoscerlo, si appagava dei preliminari dell'amore.Quello che veniva dopo non lo interessava.Era felice quando poteva carezzare, annusare, baciare,dire frasi dolci all'orecchio dell'amata.Era talmente convincente che qualsiasi donna ne rimaneva non solo lusingata, ma anche presa, affascinata. In seguito, ricostruendo le sue assenze continue, le sue fughe, Amara aveva capito che più diventavano stretti i rapporti con lei, più lui scappava a cercare altri corpi da carezzare. Era troppo innamorato dell'amore per dedicarsi veramente a una sola persona. L'impegno, qualsiasi impegno che riguardasse una durata, gli appariva come una prigionia insopportabile.''


Dacia Maraini - Il treno dell'ultima notte


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Ratman su 08 Gennaio 2009, 16:51:49
COELHO, Paulo, Brida
Copyright 1990 by Paulo Coelho
First published by Editora Rocco, Rio de Janeiro, 1990

This edition published by arrangements
with Sant Jordi Asociados Agencia Literaria S.L., Barcelona
All right reserved

ISBN 358-855-4772-2

2008 RCS Libri S.p.A.
Via Mecenate 91 - 20138 Milano
I Edizione Bompiani: settembre 2008



Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Lauri su 08 Gennaio 2009, 17:56:25
COELHO, Paulo, Brida
Copyright 1990 by Paulo Coelho
First published by Editora Rocco, Rio de Janeiro, 1990

This edition published by arrangements
with Sant Jordi Asociados Agencia Literaria S.L., Barcelona
All right reserved

ISBN 358-855-4772-2

2008 RCS Libri S.p.A.
Via Mecenate 91 - 20138 Milano
I Edizione Bompiani: settembre 2008


Cazzo, con queste parole sei riuscito a toccarmi il cuore  :icon_pianto:



Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Echoes su 12 Gennaio 2009, 15:11:36
"Giacchè il talento vero è possedere le risposte quando ancora non esistono le domande."

"Forse era la nebbia, o le storie di suo padre, ma gli venne da pensare che se avessero proseguito così, per ore, alla fine sarebbero scomparsi. Sarebbero stati deglutiti dai loro passi. Perchè di solito camminare è sommare dei passi, ma quello che loro due stavano facendo, lì, era sottrarli, in un calcolo esatto che periodicamente riportava a zero. Pensò alla purezza, indiscutibile, di quel cammino alla rovescia. E per la prima volta, seppur in modo confuso, intuì che ogni movimento tende all'immobilità, e che bello è solo l'andare che conduce a se stesso."

"Gli sarebbe piaciuto ritrovare il punto del marciapiedi in cui suo padre, dopo quaranta minuti di cammino, per un totale di undici giri dell'isolato, si era bloccato di colpo, e alzando la testa aveva fatto una domanda meravigliosa:
- Dove cazzo siamo finiti?
Non c'era risposta, a quella domanda, raccontò una volta Ultimo a Elizaveta. E questa era la cosa meravigliosa. Dov'è finito uno che da un'ora fa il giro dell'isolato? Pensaci. Non c'è risposta."

"Da Torino partirono all'alba, dopo aver dormito in una locanda che di chiamava Deseo. In spagnolo voleva dire desiderio. Ma la proprietaria non era spagnola. Veniva dal Friuli. Si chiamava Faustina Deseo.
- Non c'è più poesia -, commentò Libero Parri."

Questa Storia, Alessandro Baricco





C'era un uomo con i capelli rossi che non aveva ne' occhi ne' orecchie.Non aveva neppure capelli,per cui dicevano che aveva capelli rossi tanto per dire.
Non poteva parlare perche' non aveva la bocca.Non aveva neanche il naso.
Non aveva addirittura ne' braccia ne' gambe.Non aveva neanche la pancia,non aveva la schiena,non aveva la spina dorsale,non aveva le interiora.Non aveva niente! Per cui non si capisce di chi si stia parlando.
Meglio allora non parlarne piu'.

Casi, Daniil Charms


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Cristo su 14 Gennaio 2009, 01:27:08
Un bel giorno il partito avrebbe proclamato che due più due fa cinque, e voi avreste dovuto crederci. Era inevitabile che prima o poi succedesse, era nella logica stessa delle premesse su cui si basava il Partito. La visione del mondo che lo informava negava, tacitamente, non solo la validità dell'esperienza, ma l'esistenza stessa della realtà esterna. Il senso comune costituiva l'eresia delle eresie. Ma la cosa terribile non era tanto il fatto che vi avrebbero uccisi che l'aveste pensata diversamente, ma che potevano aver ragione loro. In fin dei conti come facciamo a sapere che due più due fa quattro? O che la forza di gravità esiste davvero? O che il passato è immutabile? Che cosa succede, se il passato e il mondo esterno esistono solo nella vostra mente e la vostra mente è sotto controllo?

Gearge Orwell,1984


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: YukiChan su 14 Gennaio 2009, 15:04:07
Domenica scorsa, uscita da teatro mi sentivo un pò giù...come se avessi fallito in qualcosa...e in effetti...cmq fermandomi al bar che sta proprio nell'atrio mi sono imbattuta in una bustina di zucchero con una di quelle perle di saggezza alla Spider man, solo che a scriverla è stato Choelo...

Gli uomini si dividono in quelli che costruiscono e quelli che piantano. I costruttori concludono il loro lavoro e, presto o tardi, sono colti dalla noia. Quelli che piantano sono soggetti a piogge e tempeste, ma il giardino non cesserà mai di crescere.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Behind blue eyes su 14 Gennaio 2009, 22:10:28
"Non crucciarti vecchia, lascia che sia ciò che è stato comunque diverso, e che continuerà a risultare sempre diverso, quanto più indagheremo. La verità esiste solo nei limiti in cui la lasciamo in pace. Ci siamo trovati di fronte alla stessa inquietante realtà, che è imperscrutabile come l'uomo che la produce".
                    La morte della Pizia.Friedrich Durrenmatt


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: real_gone su 16 Gennaio 2009, 13:38:28

                    La morte della Pizia.Friedrich Durrenmatt

Che magnifico racconto! Rasenta la perfezione nelle sue poche pagine! Consigliatissimo!!!! :icon_ok:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: hoppipolla su 20 Gennaio 2009, 12:28:12
C'era un uomo con i capelli rossi che non aveva ne' occhi ne' orecchie.Non aveva neppure capelli,per cui dicevano che aveva capelli rossi tanto per dire.
Non poteva parlare perche' non aveva la bocca.Non aveva neanche il naso.
Non aveva addirittura ne' braccia ne' gambe.Non aveva neanche la pancia,non aveva la schiena,non aveva la spina dorsale,non aveva le interiora.Non aveva niente! Per cui non si capisce di chi si stia parlando.
Meglio allora non parlarne piu'.

Casi, Daniil Charms
semplicemente geniale  :icon_innamorato:


"Il nostro aspetto ci sta dinanzi, riflesso in cento visi lividi, in cento pupazzi miserabili e sordidi. Eccoci trasformati nei fantasmi intravisti ieri sera. Per la prima volta ci siamo  accorti che la nostra lingua manca di parole per esprimere questa offesa, la demolizione di un uomo. Si immagini ora un uomo a cui vengano tolti la sua casa, le sue abitudini, i suoi abiti, tutto infine, letteralmente tutto quanto possiede: sarà un uomo vuoto."
Primo Levi - Se questo è un uomo.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: QuintinoRocca su 28 Gennaio 2009, 10:18:03
"A me piacciono troppe cose e io mi ritrovo sempre confuso e impegolato a correre da una stella cadente all'altra finché non precipito. Questa è la notte e quel che ti combina. Non avevo niente da offrire a nessuno eccetto la mia stessa confusione."
Jack Kerouac "Sulla strada"


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Ego su 30 Gennaio 2009, 15:34:28

“ Avevo completamente dimenticato che era carnevale. Era quel che ci voleva.
Per un professionista non c'è modo migliore di mimetizzarsi che mescolarsi ai dilettanti.
Posai il mio cuscino sul terzo gradino dal basso, mi sedetti, presi il cappello e vi misi dentro la sigaretta: non proprio nel mezzo e non in un angolo, proprio cosí come se vi fosse stata gettata dall'alto e cominciai a cantare: "Il povero Papa Giovanni ...".
Nessuno badava a me, non sarebbe neppure stato un bene: dopo una, due, tre ore avrebbero pur cominciato ad accorgersi di me. Interruppi la mia strofa quando udii la voce al microfono che annunciava un treno, da Amburgo... Allora andai avanti. Mi spaventai quando la prima moneta cadde nel cappello: era un soldo, colpí la sigaretta, la sospinse troppo da parte.
La rimisi al posto giusto e ripresi a cantare.”


                                                                                    Ansichten eines clowns - Heinrich Böll



Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: VioletSkull su 30 Gennaio 2009, 16:13:59
Non ho figli, non guardo la televisione e non credo in Dio, tutti sentieri che gli uomini calpestano per rendere la loro vita più 'semplice'. I figli aiutano a rimandare l'angoscioso dovere di affrontare sè stessi, compito a cui in seguito provvedono i nipoti. La televisione distrae dalla massacrante necessità di fare progetti a partire dal nulla delle nostre frivole esistenze e, ingannando gli occhi, solleva la mente dalla grande opera del senso. E infine Dio mitiga i nostri timori di mammiferi e l'insopportabile prospettiva che i nostri piaceri un giorno abbiano fine. Quindi io, senza fututo nè prole, senza pixel per stordire la cosmica consapevolezza dell'assurdo, certa, invece, della fine e della previsione del vuoto, credo di poter affermare che non ho scelto la via della semplicità.

Muriel Barbery - L'eleganza del riccio


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Estragone su 30 Gennaio 2009, 16:45:58
 "Capisci? La dimensione ci sconfigge. Per il pesce,il lago in cui vive è l'universo. Che cosa pensa il pesce quando viene agganciato per la bocca e strappato ai confini argentei dell'esistenza e trasferito in un universo nuovo dove l'aria lo annega e la luce è un'azzurra follia? Dove giganteschi bipedi senza branchie lo buttano in una scatola soffocante e lo ricoprono di erbe bagnate per lasciarlo morire?
 Oppure si potrebbe prendere la punta di una matita ed ingrandirla. Si arriverebbe ad un certo punto ad una scoperta straordinaria, che cioè la punta della matita non è solida, bensì composta di atomi che ruotano vorticosamente come pianeti a miliardi. Ciò che a noi pare solido è in realtà solo un reticolo di corpi tenuti insieme dalla forza di gravità. Riportate alle loro dimensioni autentiche, le distanze fra gli atomi potrebbero diventare leghe, epoche temporali. E gli atomi a loro volta sono composti da nuclei e da protoni e da elettroni che vi ruotano attorno. E si potrebbe scendere ancora alle particelle subatomiche. E poi a che cosa? Ai tachioni? Al nulla? Ah,questo no di sicuro. Tutto nell'universo nega il nulla; ipotizzare un limite è l'unica assurdità.
 Se tu cadessi ai limiti dell'universo, troveresti forse uno steccato ed un cartello con la scritta FINE? No. Potresti trovare forse qualcosa di solido e concavo, come deve essere la vista del suo guscio da parte del pulcino dentro l'uovo. E se dovessi rompere anche tu quel guscio (o trovare una porta), quale luce possente e torrenziale vedresti brillare attraverso il tuo varco alla fine dello spazio? Può essere che guardando attraverso tu scopra che il nostro intero universo non è che un atomo su uno stelo d'erba? Potresti essere indotto a riflettere che bruciando un ramoscello incenerisci un'eternità di eternità? Che l'esistenza non si limita a un finito ma si propaga per un'infinità di essi?
 Forse tu hai visto che luogo occupa il nostro universo nello schema di tutte le cose: quanto quello di un atomo in uno stelo d'erba. Può essere che tutto ciò che percepiamo, dal virus microscopico alla lontana nebulosa del Granchio, sia tutto contenuto in uno stelo d'erba esistito forse per non più di una stagione in un flusso temporale a noi alieno. E se lo stelo fosse tagliato da una falce? QUando cominciasse a morire, la sua decomposizione deborderebbe nel nostro universo e nelle nostre vite particolari, ingiallendo e disseccando ogni cosa? Forse ha già cominciato a succedere. Noi diciamo che il mondo è andato avanti, ma forse ciò che intendiamo in realtà è che ha cominciato a seccare.
 Pensa a come diventiamo piccoli noi davanti ad una simile concezione della realtà, pistolero! Se davvero un Dio soprintende a tutto, è pensabile che dispensi giustizia per una razza di esseri infinetisimali in mezzo ad un'infinità di razze analoghe? Il suo occhio vede cadere il passero, quando il passero è meno di un atomo di idrogeno isolato negli abissi dello spazio? E se vede fino a tal punto, quale deve essere la natura di un simile Dio? Dove mai vive? Come è possibile vivere oltre l'infinito?"




Stephen King - La torre nera,Libro 1, L'ultimo cavaliere




Un grazie a Walker Boh,che mi ha convinto ad iniziare questa serie di libri :D


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Storm su 02 Febbraio 2009, 00:48:49
Quello che avviene soltanto una volta è come se non fosse mai avvenuto. Se l'uomo può vivere solo una vita, è come se non vivesse affatto.

Milan Kundera - L'insostenibile leggerezza dell'essere


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Behind blue eyes su 02 Febbraio 2009, 14:04:03
"Tutte le cose che esistono a questo mondo s'inseguono sempre con più ardore di quello con il quale,dipoi,si godono."
                              Il mercante di Venezia,William Shakespeare
                       


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Echoes su 04 Febbraio 2009, 17:53:23
"Gli erano entrate negli occhi, quelle due immagini, come l'istantanea percezione di una felicità assoluta e incondizionata. Se le sarebbe portate dietro per sempre. Perchè è così che ti frega, la vita. Ti piglia quando hai ancora l'anima addormentata e ti semina dentro un'immagine, o un odore, o un suono che poi non te lo togli più. E quella lì era la felicità. Lo scopri dopo, quand'è troppo tardi. E già sei, per sempre, un esule: a migliaia di chilometri da quell'immagine, da quel suono, da quell'odore. Alla deriva."

Castelli di Rabbia, Alessandro Baricco

"Io mi rifiuto di credere nella Storia. La Storia è un'illusione ottica. Sono solo faccende di pochi, vendute come se fossero la vita di tutti. Ma non è vero. E' roba loro.
(...)
C'è gente che andava a combattere per gli interessi di quelli là: solo perchè non aveva la forza di sottrarsi al ricatto. C'è gente che è morta per quella ragione"

Questa Storia, Alessandro Baricco


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: hoppipolla su 04 Febbraio 2009, 22:40:25
"Tutti questi uomini, qualunque siano le loro gesta e le loro opere, non hanno veramente alcuna vita, vale a dire la loro vita non è un'esistenza, non ha una forma, essi non sono eroi o artisti o pensatori come altri possono essere giudici, medici, calzolai o maestri, ma la loro vita è un moto eterno, una mareggiata penosa, è disgraziatamente e dolorosamente straziata, paurosa o insensata, quando non si voglia trovarne il significato proprio in quei rari avvenimenti e fatti, pensieri e opere che balzano luminosi sopra il caos di una simile vita. Tra gli uomini di questa specie è nato il pensiero pericoloso e terribile che forse tutta la vita umana è un grave errore, un aborto della Madre primogenita, un tentativo della Natura terribilmente fallito"

Hermann Hesse - Il lupo della steppa


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Storm su 05 Febbraio 2009, 17:01:25
"Se devi salire sul patibolo, rivolgi una battuta alla folla, dài una moneta al boia, e cadi con il sorriso sulle labbra."



La Ruota del Tempo - Robert Jordan


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Jay Alpha su 05 Febbraio 2009, 17:15:41
"Più dolce sarebbe la morte se il mio sguardo avesse come ultimo orizzonte il tuo volto, e se così fosse.. mille volte vorrei nascere per mille volte ancor morire."

Amleto - William Shakespeare


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: YesGirl su 15 Febbraio 2009, 10:15:48
"...Non aveva mai avuto incertezze.Per lei il mondo si divideva in amici e nemici.

I nemici erano:

Il Diavolo (Nelle sue varie forme)
I vicini
Il sesso  (Nelle sue varie forme)
Le lumache

Gli amici erano:

Dio
Il nostro cane
La zia Madge
I romanzi di charlotte Bronté
Il veleno per le lumache
...E io almeno all'inizio.Ero stata messa al mondo per essere sua alleata contro il resto del mondo.
                                 ..." Jeanette Winterson "NON CI SONO SOLO LE ARANCE"


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Storm su 21 Febbraio 2009, 17:00:34
Ricordi il giorno che presi a prestito la tua macchina nuova e l'ammaccai? credevo che mi avresti uccisa, ma tu non l'hai fatto. E ricordi quella volta che ti trascinai alla spiaggia, e tu dicevi che sarebbe piovuto, e piovve? credevo che avresti esclamato " te l'avevo detto!". Ma tu non l'hai fatto. Ricordi quella volta che civettavo con tutti per farti ingelosire e ti eri ingelosito? credevo mi avresti lasciata, ma tu non l'hai fatto. ricordi quella volta che rovesciai la torta di fragole sul tappetino della tua macchina? credevo mi avresti picchiata, ma tu non l'hai fatto. e ricordi quella volta che dimenticai di dirti che la festa era in abito da sera e ti presentasti in jeans? credevo che mi avresti mollata, ma tu non l'hai fatto. si, ci sono tante cose che non hai fatto. ma avevi pazienza con me, e mi amavi, e mi proteggevi. c'erano tante cose che volevo farmi perdonare quando tu saresti tornato dal vietnam. ma tu non sei tornato.

Leonardo Buscaglia - Vivere, amare, capirsi.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Echoes su 21 Febbraio 2009, 17:20:12
"Gli orari della vita dovrebbero prevedere un momento, un momento preciso della giornata, in cui ci si potrebbe impietosire sulla propria sorte. Un momento specifico. Un momento che non sia occupato nè dal lavoro, nè dal mangiare, nè dalla digestione, un momento perfettamente libero, una spiaggia deserta in cui si potrebbe stare tranquilli a misurare l'ampiezza del disastro. Con queste misure davanti agli occhi, la giornata sarebbe migliore, l'illusione bandita, il paesaggio charamente delineato. Ma se si pensa alla propria sventura tra due forchettate, con l'orizzonte ostruito dall'imminente ripresa del lavoro, si prendono delle cantonate, si valuta male, ci si immagina messi peggio di come si sta. Qualche volta, addirittura, ci si crede felici!"

Il Paradiso degli Orchi, Daniel Pennac


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Argestes su 22 Febbraio 2009, 13:00:29
Al di sopra degli stagni, al di sopra delle valli, delle montagne, dei boschi, delle nubi, dei mari, oltre il sole e l'etere, al di là dei confini delle sfere stellate,
spirito mio tu ti muovi con destrezza e, come un bravo nuotatore che si crogiola sulle onde, spartisci gaiamente, con maschio, indicibile piacere, le profonde immensità.

Fuggi lontano da questi miasmi pestiferi, va' a purificarti nell'aria superiore, bevi come un liquido puro e divino il fuoco chiaro che riempie gli spazi limpidi.

Felice chi, lasciatisi alle spalle gli affanni e i dolori che pesano con il loro carico sulla nebbiosa esistenza, può con ala vigorosa slanciarsi verso i campi luminosi e sereni;

colui i cui pensieri, come allodole, saettano liberamente verso il cielo del mattino; colui che vola sulla vita e comprende agevolmente il linguaggio dei fiori e delle cose mute.


[Baudelaire " Spleen e Ideale"]


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Dolterian su 23 Febbraio 2009, 00:33:45

"E' un libro che parla di qualcosa di cui parlano quasi tutti i libri,"proseguì il vecchio."Dell' incapacità dellla gente di scegliere il proprio destino.E conclude facendo in modo che tutti credano alla menzogna più grande del mondo."
"Qual è la menzogna più grande del mondo?"
"E' questa:che a un cero momento della nostra esistenza,perdiamo il controllo della nostra vita,che comincia così ad essere regolata dal destino."
"A me non è accaduto,"" affermò il ragazzo."Volevano che facessi il prete,ma io ho deciso di fare il pastore."   


"Sono il re di Salem"gli aveva detto il vecchio.
"Perchè mai un re parla con un pastore?"domando il ragazzo,pieno di vergogna e stupore.
"Per varie ragioni.Ma diciamo che la più importante è che tu sei stato capace di realizzzare la tua Leggenda Personale."
Il ragazzo non sapeva neppure che cosa fosse la Leggenda Personale.
"E' quello che hai sempre desiderato fare.Tutti,all' inizio della gioventù,sanno qual èl a propria legenda personale.In quel periodo della vita tutto è chiaro,tutto è possibile,e gli uomini non hanno paura di sognare e di desiderare tutto quelloo che vorrebbero vedere fare nella loro vita.Ma poi,a mano a mano che il tempo passa,una misteriosa forza comincia a tentare di dimostrare come sia impossibile realizzare la Leggenda Personale."
Le parole del vecchio non avevano molto senso per il ragazzo,che tuttavia voleva sapere quali fossero quelle "forze misteriose":la figlia del commerciante sarebbe rimasta a bocca aperta.
"Sono le forze che sembrano negative,ma che in realtà ti insegnano  a realizzare la tua Leggenda Personale.Preparano iltuo spirito e la tua volontà.Perchè esiste una grande verità:chiunque tu sia o qualunque cosa tu faccia,quando desideri una cosa con volontà è perchè questo desiderio è nato nell'anima dell'Universo"
Quellla cosa rappresenta la tua missione sullla terra."
"Anche se si tratta soltanto di viaggiare? O sposare la figlia di un commerciante di tessuti?"
"Oppure di trovare un tesoro.L Anima del mindo è alimentata dalla felicità degli uomini.O dall' infelicità,dall'invidia,dalla gelosia.Realizzare la propria Leggenda Personale è il solo dovere degli uomini.Tutto è una sola cosa.E quando tu desideri qualcosa,tutto l' Universo cospira affinche tu realizzi il tuo desiderio."

"Perchè  non andate alla Mecca?" glidomandò il ragazzo.
"PErchè è La Meccca mi fa sentire vivo.E' quello che mi fa sopportare questi giorni tutti uguaki,questi vasi silenziosi sui loro scaffali,il pranzo e la cena in quell' orribile ristoorante.Ho paura di realizzare il mio sogno e di non avere più alcunm otivo per mantenermi vivo.Tu sogni pecore e piramidi.Sei diverso da me,perchè desideri realizzre i tuoi sogni.Io voglio soltanto sognare La Mecca.Ho già immaginato quante persone staranno accanto a me,e le parole e le preghiere che reciteremo insieme.Ma ho paura che sia una grande delusione,e allora preferisco limitarmi a sognare."
Qule giorno il Mercante diede al ragazzo l' ordine di costruire la vetrina.Non tutti possono vedere i sogni nella stesa maniera. 

L'ALCHIMISTA DI PAULO COELHO


Beato chi non avrà sogni da realizzare, perché non sarà mai deluso.

Datemi un sogno in cui vivere perché la realtà mi sta uccidendo.

Solo quando i sogni vanno persi come lacrime nella pioggia è arrivato il momento di morire.

Non dire mai che i sogni sono inutili perchè è inutile la vita di chi non sa sognare.

JIM MORRISON





Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: DeadStar su 25 Febbraio 2009, 13:21:02
"Niente è eccitante quanto la tua fantasia" Soffocare di Chuck Palahniuk  :icon_innamorato:

E una in francese  :icon_razz: : "La haine, c'est la vengeance du poltron" Major Barbara di George Bernard Shaw


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: †Angel Of Death† su 25 Febbraio 2009, 15:32:00
Il testo che vi presento è di Kahlil Gibran...
Lo trovo davvero molto interessante e significativo... ci sn delle frasi bellissime che aiutano a meditare su quella che da sempre é stata la paura pi? grande degli uomini: La Morte.
spero vi piaccia qst brano... che io considero importante poichè mi ha aiutata a riflettere proprio su qst tema, che ultimamente mi affligge; infatti in qst particolare periodo della mia vita(ke considero il pi? brutto in assoluto) l'adolescenza...  mi sn fatta 3 mila domande a cui non non sn riuscita a dare una risposta...
vi offro quindi qst brando cm spunto di riflessione personale... ( ma se vorrete potrete anke discuterne cn me)

Sulla Morte di Kahlil Gibran

Allora Almitra parlò dicendo: Ora vorremmo chiederti della Morte.
E lui disse:
Voi vorreste conoscere il segreto della morte.
ma come potrete scoprirlo se non cercandolo nel cuore della vita?
Il gufo, i cui occhi notturni sono ciechi al giorno, non può svelare il mistero della luce.
Se davvero volete conoscere lo spirito della morte, spalancate il vostro cuore al corpo della vita.
poiché la vita e la morte sono una cosa sola, come una sola cosa sono il fiume e il mare.

Nella profondità dei vostri desideri e speranze, sta la vostra muta conoscenza di ciò che è oltre la vita;
E come i semi sognano sotto la neve, il vostro cuore sogna la primavera.
confidate nei sogni, poiché in essi si cela la porta dell'eternità.
La vostra paura della morte non è che il tremito del pastore davanti al re che posa la mano su di lui in segno di onore.
In questo suo fremere, il pastore non è forse pieno di gioia poiché porterà l'impronta regale?
E tuttavia non è forse maggiormente assillato dal suo tremito?


Che cos'è morire, se non stare nudi nel vento e disciogliersi al sole?
E che cos'è emettere l'estremo respiro se non liberarlo dal suo incessante fluire, così che possa risorgere e spaziare libero alla ricerca di Dio?
Solo se berrete al fiume del silenzio, potrete davvero cantare.
E quando avrete raggiunto la vetta del monte, allora incomincerete a salire.
E quando la terra esigerà il vostro corpo, allora danzerete realmente.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: hoppipolla su 01 Marzo 2009, 16:15:56
"Ha 38 anni Bartleboom, lui pensa che da qualche parte, nel mondo, incontrerà un giorno una donna che, da sempre, è la sua donna. Ogni tanto si rammarica che il destino si ostini a farlo attendere con tanta indelicata tenacia, ma col tempo ha imparato a considerare le cosa con grande serenità. Quasi ogni giorno ormai da anni, prende la penna in mano e le scrive. Non ha nomi e non ha indirizzi da mettere sulle buste: ma ha una vita da raccontare. E a chi se non a lei?
Lui pensa che quando si incontreranno sarà bello posarle in grembo una scatola di mogano piena di lettere e dirle
- Ti aspettavo
Lei aprirà la scatola e lentamente quando vorrà leggerà le lettere una ad una e risalendo un chilometrico filo di inchiostro blu, si prenderà gli anni, i giorni gli istanti, che quell'uomo prima ancora di conoscerla le aveva regalato.
O forse, più semplicemente, capovolgerà la scatola e attonita davanti quella buffa nevicata di lettere sorriderà dicendo a quell'uomo
 - Tu sei matto
E per sempre lo amerà."
                       
Oceano mare , A.Baricco


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Echoes su 01 Marzo 2009, 16:22:13
"Ha 38 anni Bartleboom, lui pensa che da qualche parte, nel mondo, incontrerà un giorno una donna che, da sempre, è la sua donna. Ogni tanto si rammarica che il destino si ostini a farlo attendere con tanta indelicata tenacia, ma col tempo ha imparato a considerare le cosa con grande serenità. Quasi ogni giorno ormai da anni, prende la penna in mano e le scrive. Non ha nomi e non ha indirizzi da mettere sulle buste: ma ha una vita da raccontare. E a chi se non a lei?
Lui pensa che quando si incontreranno sarà bello posarle in grembo una scatola di mogano piena di lettere e dirle
- Ti aspettavo
Lei aprirà la scatola e lentamente quando vorrà leggerà le lettere una ad una e risalendo un chilometrico filo di inchiostro blu, si prenderà gli anni, i giorni gli istanti, che quell'uomo prima ancora di conoscerla le aveva regalato.
O forse, più semplicemente, capovolgerà la scatola e attonita davanti quella buffa nevicata di lettere sorriderà dicendo a quell'uomo
 - Tu sei matto
E per sempre lo amerà."
                       
Oceano mare , A.Baricco

Baricco  :icon_innamorato: :icon_applausi:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Claudiebam su 01 Marzo 2009, 17:19:39
"Ha 38 anni Bartleboom, lui pensa che da qualche parte, nel mondo, incontrerà un giorno una donna che, da sempre, è la sua donna. Ogni tanto si rammarica che il destino si ostini a farlo attendere con tanta indelicata tenacia, ma col tempo ha imparato a considerare le cosa con grande serenità. Quasi ogni giorno ormai da anni, prende la penna in mano e le scrive. Non ha nomi e non ha indirizzi da mettere sulle buste: ma ha una vita da raccontare. E a chi se non a lei?
Lui pensa che quando si incontreranno sarà bello posarle in grembo una scatola di mogano piena di lettere e dirle
- Ti aspettavo
Lei aprirà la scatola e lentamente quando vorrà leggerà le lettere una ad una e risalendo un chilometrico filo di inchiostro blu, si prenderà gli anni, i giorni gli istanti, che quell'uomo prima ancora di conoscerla le aveva regalato.
O forse, più semplicemente, capovolgerà la scatola e attonita davanti quella buffa nevicata di lettere sorriderà dicendo a quell'uomo
 - Tu sei matto
E per sempre lo amerà."
                       
Oceano mare , A.Baricco

sister :O è il pezzo che volevo mettere sul mio blog quando l'ho letto :O


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 06 Marzo 2009, 22:07:13
Veronika spinse la porta della sala di soggiorno,si avvicinò al pianoforte,aprì il coperchio e,con ogni sua forza,affondò le mani sulla tastiera.
Si sprigionò un accordo folle,sconnesso,irritante,che echeggiò nell'ambiente vuoto,rimbalzò sulle pareti e tornò alle sue orecchie sotto forma di rumore acuto,che sembrava graffiarle l'anima.

Ma,in quel momento,era proprio quello il miglior ritratto del suo intimo.
Tornò ad affondare violentamente le mani sulla tastiera,e ancora le note dissonanti riverbarono dovunque.
"Sono matta,lo posso fare. Posso odiare e posso picchiare con violenza sulla tastiera del pianoforte.
Da quando i malati di mente sanno mettere le note in ordine?"

Battè sui tasti uno,due,dieci,venti volte e ogni volta il suo odio sembrò scemare,finchè scomparve del tutto.


Veronika decide di morire - paulo coelho


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: VioletSkull su 08 Marzo 2009, 23:57:07
"E' stato più facile prima correre sotto le granate che dopo passeggiare sulle macerie."


Margaret Mazzantini - Venuto al mondo


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Echoes su 15 Marzo 2009, 10:11:50
"Le emozioni violente tendono, per loro natura,  a divampare senza freni per poi estinguersi dopo aver divorato ciò che le aveva alimentate."

Da Follìa di Patrick McGrath


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 15 Marzo 2009, 12:57:33
"Le emozioni violente tendono, per loro natura,  a divampare senza freni per poi estinguersi dopo aver divorato ciò che le aveva alimentate."

Da Follìa di Patrick McGrath
Scritta su un foglio dentro il mio armadio :) Lo sapevo che avresti segnato questa frase  :icon_amicizia:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: QuintinoRocca su 15 Marzo 2009, 14:18:26
"I poeti, rispetto ai filosofi, promettono di meno ma mantengono di più!" Il mio Dante, Roberto Benigni


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Vinacea su 14 Maggio 2009, 18:00:18
<<Possiamo passare la vita a farci dire dal mondo cosa siamo. Sani di mente o pazzi. Stinchi di santo o sessodipendenti. Eroi o vittime. A lasciare che la storia ci spieghi se siamo buoni o cattivi.
A lasciare che sia il passato a decidere per il nostro futuro.
Oppure possiamo scegliere da noi.
E forse inventare qualcosa di meglio è proprio il nostro compito.>>

C. Palahniuk, Soffocare.



Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: QuintinoRocca su 01 Giugno 2009, 19:35:35
...Un sacco di scuole erano già chiuse per le vacanze, e c'erano almeno un milione di ragazze sedute e in piedi che aspettavano di veder comparire i loro belli. Ragazze con le gambe accavallate, ragazze con le gmbe non accavallate, ragazze con gambe fantastiche, ragazze con gambe orrende, ragazze che avevano tutta l'aria di essere ragazze straordinarie, ragazze che avevano tutta l'aria di essere cagne, a conoscerle...



tratto da "Il giovane Holden"


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Yesman su 06 Giugno 2009, 23:53:16
avrei messo altri pezzi del giovane holden...
vabbè bel libro comunque :icon_applausi:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 07 Giugno 2009, 11:23:48
"I rari momenti di felicità dei suoi anni di liceo,Bruno li aveva trascorsi così,seduto su un gradino tra due piani,poco dopo la ripresa delle lezioni.
Tranquillamente appoggiato al muro,a eguale distanza dai due pianerottoli,con gli occhi o semichiusi o spalancati del tutto,aspettava.
Certo,c'era il rischio che arrivasse qualcuno;in tal caso gli toccava alzarsi,raccogliere la cartella,dirigersi a passo spedito verso l'aula dov'era già iniziata la lezione. Ma in genere non arrivava nessuno; tutto era straordinariamente tranquillo;allora,dolcemente e come furtivamente,a piccoli slanci brevi,sui gradini a piastrelle grigie (non era più a lezione di storia,non era ancora a lezione di fisica),il suo spirito ascendeva verso la gioia.

Adesso,ovviamente,le circostanze erano diverse: aveva scelto di venire qui,di partecipare alla vita del centro vacanze. Al piano superiore c'era un gruppo di scrittura;proprio lì sotto,un laboratorio di acquerello; più in basso dovevano esserci dei massaggi,o forse respirazione olotropica ; ancora più in basso si era ricostituito il gruppo di danza africana.
Dappertutto,esseri umani vivevano,respiravano,cercavano di provare piacere e di migliorare le rispettive potenzialità personali.
A ogni piano c'erano esseri umani che progredivano o tentavano di progredire nella loro integrazione sociale,sessuale,professionale o cosmica.
Essi "lavoravano su se stessi",per riprendere l'espressione più comunemente adottata. Per quanto lo riguardava,cominciava ad avere un po' di sonno; non chiedeva più niente,non ambiva più a niente,non era più da nessuna parte; lentamente e gradualmente il suo spirito ascendeva verso il regno del non-essere;verso la pura estasi della non-presenza al mondo.
Per la prima volta da quando aveva 13 anni,Bruno si sentì quasi felice."

Le particelle elementari - Michel Houellebecq


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: VioletSkull su 16 Giugno 2009, 21:39:58
Faust. Ma che sono io dunque, se non mi è possibile conquistare quel fastigio d'umanità verso il quale tendono tutte le mie aspirazioni?

Mefistofele. Gira e rigira tu sei...quel che tu sei! Mettiti pure in capo delle parrucche con non so quanti milioni di ricci; mettiti ai piedi dei coturni alti un braccio, rimarrai sempre quel che tu sei.

Faust. Me ne accorgo: l'aver fatto man bassa su tutti i tesori del nostro spirito non m'è servito a nulla. Quando alla fine mi metto stanco a sedere, non una sola forza nuova zampilla dentro di me. Non d'un capello sono cresciuto, né mi trovo più vicino all'infinito.

Johann Wolfgang Goethe - Faust


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Sade su 17 Giugno 2009, 16:48:49
Johann Wolfgang Goethe - Faust


"Una forza superiore mi perseguita. L'onniscienza si libra intorno a me. Un essere invisibile da cui non riesco a sfuggire, controlla tutti i miei passi."

Il Visionario, F.Schiller.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 17 Giugno 2009, 17:17:11
Libertà è la libertà di dire che due più due fa quattro.
Garantito ciò,tutto il resto ne consegue naturalmente.

George Orwell - 1984


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: giuly su 22 Giugno 2009, 17:51:40
"Lo so come ti senti.E' come essere dietro a un vetro,non puoi toccare niente di quello che vedi.Ho passato tre quarti della mia vita chiuso fuori finchè ho capito che l'unico modo è romperlo.E se hai paura di farti male,prova immaginarti di essere già vecchio e quasi morto,pieno di rimpianti".

Due di due. Andrea De Carlo





"Sono stato molte volte nello spazio",si vantava l'astronauta,"ma non ho mai visto nè Dio nè gli angeli".E io ho operato molti cervelli intelligenti",rispose lo specialista,"ma non ho mai visto un pensiero".

Il mondo di Sofia,Jostein Gaarder.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: lottipi su 23 Giugno 2009, 22:13:23

"Sono stato molte volte nello spazio",si vantava l'astronauta,"ma non ho mai visto nè Dio nè gli angeli".E io ho operato molti cervelli intelligenti",rispose lo specialista,"ma non ho mai visto un pensiero".

Il mondo di Sofia,Jostein Gaarder.

C'è la stessa identica frase in un'altro libro di Jostein Gaarder, "L'enigma del solitario"  :icon_neutral:

Bella citazione comunque ;-)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Angie su 26 Giugno 2009, 16:33:33
Ah, se solo potessi strapparmi il cuore da petto e lanciarlo nella corrente, allora non ci sarebbero più dolore nè nostalgia nè ricordi.

Forse l'amore ci fa invecchiare anzitempo e ci rende giovani quando la gioventù è passata. Ma come non rammentare quei momenti? Perciò ho scritto, per trasformare la tristezza in nostalgia, la solitudine in ricordi.

E' necessario correre dei rischi. Riusciamo a comprendere il miracolo della vita solo quando lasciamo che l'inatteso accada.
Tutti i giorni, con il sole Dio ci concede un momento in cui è possibile cambiare ciò che ci rende infelici. Tutti i giorni fingiamo di non percepire questo momento, ci diciamo che non esiste, che l'oggi è uguale a ieri e identico al domani. Ma chi presta attenzione al proprio giorno scopre l'istante magico: un istante che può nascondersi nel momento in cui, la mattina, infiliamo la chiave nella toppa, nell' istante di silenzio subito dopo la cena, nelle mille e una cosa che ci sembrano uguali.
Questo momento esiste: un momento in cui tutta la forza delle stelle ci pervade e ci consente di fare miracoli.
A volte la felicità è una benedizione, ma generalmente una conquista.
L' istante magico del giorno ci aiuta a cambiare, ci spinge ad andare in cerca dei nostri sogni.

...E avrebbe dovuto pagare un prezzo: l'iniziativa. Perchè la donna paga il prezzo più alto: l'abbandono.

C'è un momento in cui si ha bisogno di comprendere se valga la pena fare tanti sforzi.
Per quale motivo tentare di essere come queste montagne: sagge, antiche e al posto giusto?

Molte volte tento di capire il mio destino...E tento di spiegare ciò che non ha spiegazione.

L'amore non fa molte domande perchè se cominciamo a pensare, allora iniziamo ad avere paura. E una paura inspiegabile, e non serve a niente tentare di esprimerla a parole.

Ma le parole, in quel momento, non servivano a nulla.
L'amore si scopre soltanto amando.

So che l'amore è come le dighe: se lasci una breccia dove possa infiltrarsi un filo d'acqua,
a poco a poco questo fa saltare le barriere. E arriva un momento in cui nessuno riesce più a controllare la forza delle barriere. Se le barriere crollano, l'amore si impossessa di tutto.
E non importa più ciò che è possibile o impossibile, non importa se possiamo continuare ad avere la persona amata accanto a noi: amare significa perdere il controllo.

La nostra grande sorpresa siamo noi stessi.


Paulo Coelho, Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 26 Giugno 2009, 17:11:13
Paulo Coelho, Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto
Devo comprare urgentemente questo libro  :icon_wink:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: real_gone su 26 Giugno 2009, 19:04:43
Paulo Coelho, Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto
Devo comprare urgentemente questo libro  :icon_wink:

Devo correre urgentemente a bruciare questo libro. :icon_diavolo:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Angie su 26 Giugno 2009, 20:19:38
Perchè dovresti bruciarlo?? :icon_eek:  :icon_eek:  :icon_eek:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Chiara su 27 Giugno 2009, 16:52:35
questa frase non e di un libro pero' appena l' ho letta mi e' piaciuta subito....
I politici non mi riguardano :mi ha pero' colpito il fatto che essi facciano una vita da cani senza le buone maniere di un cane.
E' di Joseph Rudyard Kiplin....


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 27 Giugno 2009, 19:09:46
Paulo Coelho, Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto
Devo comprare urgentemente questo libro  :icon_wink:

Devo correre urgentemente a bruciare questo libro. :icon_diavolo:
Non ti è piaciuto??


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Lauri su 27 Giugno 2009, 19:58:13
In effetti non riesco a concepire come un UOMO possa intitolare il proprio libro "Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto".

Cioè, è una titolo da mammolette effemminate, il peggiore che abbia mai letto  :icon_risate:
Dovesse essere il più grande capolavoro della storia della letteratura internazionale, giuro solennemente (sul mio onore da MASCHIO) di non leggerlo mai e poi mai!


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: QuintinoRocca su 27 Giugno 2009, 20:19:11
In effetti non riesco a concepire come un UOMO possa intitolare il proprio libro "Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto".

Cioè, è una titolo da mammolette effemminate, il peggiore che abbia mai letto  :icon_risate:
Dovesse essere il più grande capolavoro della storia della letteratura internazionale, giuro solennemente (sul mio onore da MASCHIO) di non leggerlo mai e poi mai!
:icon_risate: :icon_risate: :icon_risate:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Angie su 27 Giugno 2009, 23:27:54
In effetti non riesco a concepire come un UOMO possa intitolare il proprio libro "Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto".

Cioè, è una titolo da mammolette effemminate, il peggiore che abbia mai letto  :icon_risate:
Dovesse essere il più grande capolavoro della storia della letteratura internazionale, giuro solennemente (sul mio onore da MASCHIO) di non leggerlo mai e poi mai!

 :icon_asd: preferisci libri con titoli più virili?!  :icon_risate:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: kannarob su 30 Giugno 2009, 17:52:17
Lauri, se vuoi ti presto la biografia di Schwarzenegger!  XD


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: hulli su 30 Giugno 2009, 17:58:21
Lauri, se vuoi ti presto la biografia di Schwarzenegger!  XD
interessante soprattutto l'età post-adolescenziale!!!! :icon_tasse:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Mercurio su 30 Giugno 2009, 18:04:56
Lauri, se vuoi ti presto la biografia di Schwarzenegger!  XD
interessante soprattutto l'età post-adolescenziale!!!! :icon_tasse:

mitico mr. Olympia  :icon_prostarsi:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Lauri su 30 Giugno 2009, 21:53:20
Lauri, se vuoi ti presto la biografia di Schwarzenegger!  XD

Solo se nel titolo c'è una parola tra queste: sangue, uccidere, vendetta, cyborg assassini, Mourinho.
E che non abbia fotografie, tutti quegli uomini nudi con il salsicciotto di traverso mi inquietano alquanto  :icon_mad: <-----icona"sdegno"


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Sade su 04 Luglio 2009, 16:31:24
Torniamo   IT

"a volte ciò che non si cerca affatto cade come un regalo dal cielo, mentre non si riesce a ottenere ciò a cui si aspira tenacemente."

M.Kindl - Storia della letteratura tedesca


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: real_gone su 04 Luglio 2009, 21:06:48
Torniamo   IT

"a volte ciò che non si cerca affatto cade come un regalo dal cielo, mentre non si riesce a ottenere ciò a cui si aspira tenacemente."

M.Kindl - Storia della letteratura tedesca

È una frase di una complessità e una profondità insondabili.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Mercurio su 04 Luglio 2009, 21:16:54
Torniamo   IT

"a volte ciò che non si cerca affatto cade come un regalo dal cielo, mentre non si riesce a ottenere ciò a cui si aspira tenacemente."

M.Kindl - Storia della letteratura tedesca

È una frase di una complessità e una profondità insondabili.

e pensare che a me sembrava banale  :icon_risate:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Sade su 08 Luglio 2009, 11:42:00
Torniamo   IT

"a volte ciò che non si cerca affatto cade come un regalo dal cielo, mentre non si riesce a ottenere ciò a cui si aspira tenacemente."

M.Kindl - Storia della letteratura tedesca

È una frase di una complessità e una profondità insondabili.

e pensare che a me sembrava banale  :icon_risate:

Più che altro, a me ha colpito perché è scritta su un manuale di letteratura...
E poi, non vorrei sbagliare, ma leggo dell'ironia nelle parole di real_gone!


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: real_gone su 08 Luglio 2009, 20:31:20
Beh sì, c'era EFFETTIVAMENTE della ironia... ma non avevo fatto caso alla fonte: certo, mi sarei aspettato queste perle su un libro di Coelho, non su un austero manuale di letteratura! :icon_scuoti:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: VioletSkull su 21 Luglio 2009, 18:15:29
La belva che immobile punta la preda da dietro un albero non è paziente per il piacere della caccia, non mette da parte i suoi risparmi per garanzie future.
Agisce così solo perché ha voglia di comportarsi così."


Banana Yoshimoto - L'ultima amante di Hachiko


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Ego su 12 Settembre 2009, 21:07:02

“In Cina, da sempre, si è vista la seguente ricerca artistica e tecnica: la modellatura dell’uomo vivo.
Si prende un bambino di due o tre anni, lo si mette in un vaso di porcellana più o meno bizzarro, senza coperchio e senza fondo, perché ci passino la testa e i piedi. Di giorno si tiene il vaso diritto, di notte lo si corica in modo che il bambino possa dormire.
Il bimbo cresce così, senza aumentare di statura, riempiendo con le sue carni compresse e le sue ossa storte le bozze del vaso.
Questa crescita in bottiglia dura parecchi anni. A un certo punto è irrimediabile. Quando si ritiene che la forma abbia preso e che il mostro sia fatto, si rompe il vaso, il bambino esce fuori e si ha un uomo a forma di giara. E’ comodo: si può comandare in anticipo il proprio nano della forma voluta.”

                                                                                                          V. Hugo – L’uomo che ride -


Chi può dire di non avere mai sentito le proprie viscere sformarsi dentro soprusi sociali, sopraffazioni della “morale”, l’invincibile frustrazione degli obblighi vilipesi che si accingono a rimanere tali per non incomodare la signorilità corrotta, e che, come pareti di un vaso asfissiante, forgiano con la violenza della disonestà quelle sagome amorfe delle creature più schifose e maledette.



Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Elena su 13 Settembre 2009, 15:09:15
<<Il professore Silvio Orlando descrive l'alunno primo della classe Astariti:
- Astariti non è bravo, è un "primo della classe". Astariti non c'ha i capelli tagliati alla mohicana, non si veste come il figlio dello spacciatore, non si mette le scarpe del fratello che puzzano. Astariti è pulito, perfetto. Interrogato, si dispone a lato della cattedra senza libri, senza appunti, senza imbrogli. Ripete la lezione senza pause: tutto quello che mi è uscito di bocca, tutto il fedele rispecchiamento di un anno di lavoro! Alla fine gli metto 8, ma vorrei tagliarmi la gola! Astariti è la dimostrazione vivente che la scuola italiana funziona con chi non ne ha bisogno!>>

                                                                                                 da La scuola

Libro: lupu ululà e castello ululì 2 - Le migliori battute del cinema.
 :icon_saluti:



Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: lottipi su 14 Settembre 2009, 22:01:32
"Nella terra di Ingary, dove realmente esistono cose come stivali delle sette leghe e mantelli che rendono invisibili, essere il primogenito di tre fratelli è considerata una sfortuna piuttosto grossa. Colui che nasce per primo, infatti, è anche quello destinato a sbagliare per primo; e sarà ancora peggio se sarà l'ultimo ad andarsene di casa in cerca di fortuna..."
Il castello errante di Howl - Diana Wynne Jones  :icon_innamorato:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: DeadStar su 21 Settembre 2009, 18:39:49
Al ritorno sulla terra c'è il ventunesimo secolo, la nostra Lincoln a noleggio con il suo interno blu-bara che ci aspetta per portarci in un bell'albergo. Sul vetro c'è una multa, ma quando Brandy vi si precipita per farla in mille pezzi, la multa è una cartolina dal futuro. Forse le mie peggiori paure.
Se anche faccio ammenda in modo esagerato nessuno mi vorrà mai. Non Seth. Non i miei. Non puoi baciare qualcuno che non ha labbra. Oh, amatemi, amatemi, amatemi, amatemi, amatemi, amatemi, amatemi, amatemi. Sarò chiunque vogliate che io sia.
Brandy Alexander, la sua grande mano solleva la cartolina. La regina suprema se la legge, in silenzio, e infila la cartolina nella borsetta. Principessa Principessa, dice:"A questo ritmo, non arriveremo mai al futuro".


Che imbarazzo.
«Dammi penose cazzate frignanti emotive»
Flash.
«Dammi sciocchezze egocentriche egoiste»
Cristo.
Fanculo a me stessa. Sono così stanca di essere me. Me bella. Me brutta. Bionda. Bruna. Un milione di fottuti rifacimenti che non fanno altro che lasciarmi intrappolata ad essere me.

Invisible Monsters di Chuck Palahniuk  :icon_innamorato:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Sade su 22 Settembre 2009, 17:05:10
Da Venuto al mondo di Margaret Mazzantini

"Da ragazzina m'era piaciuto sdilinquirmi sulla scia di certe creature letterarie derelitte, ma io non ero destinata a rincorre chimere, a raccattare lacrime. Il mondo mi sembrava saturo di tutto. Gli amori erano, come il resto, cancerosi di nostalgia ma svelti nel consumo. Era da fessi crederci."

"Qualcuno passa, un uomo che si attarda su un bidone dell'immondizia. un poveraccio che cerca qualcosa, qualche avanzo che abbia ancora un sapore, qualche scarto che valga la pena. Come me, in fondo."


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: VioletSkull su 07 Ottobre 2009, 15:52:44
   Egli s'aggirò guardingo attorno all'altare su cui rideva pura e schietta la fiamma del suo amore, vi s'inginocchiò dinanzi e l'attizzò, l'alimentò con ogni cura, perché voleva conservarsi fedele. E tuttavia a poco a poco, senza rumore, inavvertitamente, quella fiamma si spense.
   Tonio Kröger rimase ancora per qualche tempo davanti all'altare ormai freddo, pieno di stupore e di delusione davanti al fatto che la fedeltà è impossibile su questa terra. Poi alzò le spalle e continuò per la sua strada.



da Thomas Mann, Tonio Kröger


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 02 Novembre 2009, 21:51:19
"Non dire felice uomo mortale,prima che abbia varcato il termine della vita senza aver patito dolore."

Edipo Re - Sofocle.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 04 Marzo 2010, 22:31:24
"Curioso come si ricordino meglio le parole dette che i sentimenti che non arrivarono a scotere l'aria".

"Il vino è un grande pericolo specie perchè non porta a galla la verità. Tutt'altro che la verità anzi: rivela dell'individuo specialmente la storia passata e dimenticata e non la sua attuale volontà;getta capricciosamente alla luce anche tutte le ideuccie con le quali in epoca più o meno recente ci si baloccò e che si è dimenticate; trascura le cancellature e legge tutto quello ch'è ancora percettibile nel nostro cuore.
E si sa che non v'è modo di cancellarvi niente tanto radicalmente,come si fa di un giro errato su di una cambiale.
Tutta la nostra storia vi è sempre leggibile e il vino la grida,trascurando quello che la vita vi aggiunse."

La coscienza di Zeno - Italo Svevo.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Kerry King su 05 Marzo 2010, 17:02:08
.......e dopo i tuoi gemiti mi si spasciò lo stomaco ma in quel posteggio frequentato da solo coppiette in automobile non mi fu possibile liberare il mio intestino ed un istante dopo, splat!!! non ti vidi più.

tratto dal Best seller un istante dopo defecai su di te.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 05 Marzo 2010, 17:16:30
.......e dopo i tuoi gemiti mi si spasciò lo stomaco ma in quel posteggio frequentato da solo coppiette in automobile non mi fu possibile liberare il mio intestino ed un istante dopo, splat!!! non ti vidi più.

tratto dal Best seller un istante dopo defecai su di te.

 :icon_risate: :icon_risate: :icon_risate: :icon_risate: Che schifo.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: QuintinoRocca su 05 Marzo 2010, 18:19:37
.......e dopo i tuoi gemiti mi si spasciò lo stomaco ma in quel posteggio frequentato da solo coppiette in automobile non mi fu possibile liberare il mio intestino ed un istante dopo, splat!!! non ti vidi più.

tratto dal Best seller un istante dopo defecai su di te.
:icon_risate: :icon_risate: :icon_risate: :icon_risate: :icon_risate:


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 14 Aprile 2010, 21:09:01
Boccadoro : "Sei un sofista,Narciso!Per questa via non ci avviciniamo."
Narciso : "Per nessuna via ci avviciniamo."
Boccadoro : "Non dir così!"
Narciso : "Parlo sul serio. Non è il nostro compito quello d'avvicinarci,così come non s'avvicinano fra loro il sole e la luna,o il mare e la terra. Noi due,caro amico,siamo il sole e la luna,siamo il mare e la terra. La nostra mèta non è di trasformarci l'uno nell'altro,ma di conoscerci l'un l'altro e d'imparar a vedere ed a rispettare nell'altro ciò ch'egli è : il nostro opposto e il nostro complemento."


Narciso e Boccadoro - Hesse


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Ged su 15 Aprile 2010, 11:00:12
"Non dobbiamo aspettarci la felicità, Sayuri. Non è una cosa che ci è dovuta. Quando la vita va bene, è un dono improvviso, non può durare per sempre."

"Il cuore muore di morte lenta. Perdendo ogni speranza come foglie. Finché un giorno non ce ne sono più. Nessuna speranza. Non rimane nulla.
Se un albero non ha né foglie né rami, si può ancora chiamarlo albero?"

"Per questo i sogni possono essere tanto pericolosi: covano sotto la cenere come un fuoco e a volte ci consumano completamente"

“Lei si dipinge il viso per nascondere il viso. I suoi occhi sono acqua profonda. Non è per una geisha desiderare. Non è per una geisha provare sentimenti. La geisha è un’artista del mondo, che fluttua, danza, canta, vi intrattiene. Tutto quello che volete. Il resto è ombra. Il resto è segreto.”

(Da: Memorie di una Geisha -Arthur Golden)

_____________________________

"Qualsiasi cosa deciderete mai, mai io chiamerò re un Lannister!"

"Le mie parole hanno mentito. I miei occhi, il mio braccio hanno gridato la verità. Sei tu che non hai visto."

"Le cose che amiamo finiscono sempre con il distruggerci."

"Un uomo non può andare contro ciò che desidera il suo cuore."

"Forse è quello il segreto: non tanto che cosa facciamo, quanto perché lo facciamo."

"Cos'è poi l'onore al confronto dell'amore di una donna? E che cos'è il dovere paragonato allo stringere una nuova vita tra le braccia o alla memoria del sorriso di un fratello? Vento e parole. Vento e parole."

(da Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - George R.R. Martin)
____________________________________________________

"La luce è la mano sinistra delle tenebre; le tenebre sono la mano destra della luce [...] solo nel silenzio la parola, solo nella tenebra la luce,solo nella morte la vita [...] la luce e l'ombra sono un tutt'uno, i due poli dell'equilibrio. La vita nasce dalla morte e la morte dalla vita, nella loro opposizione esse rinascono in continuazione..."

(da La Leggenda di Earthsea - Ursula K. Le Guin)
_____________________________________________________________

 "La sola morte che temo è quella nell'ignoranza" (citazione a memoria)

(da I Giardini della Luna - Steven Erikson)

_____________________________________________________

"Il vento si alzò nelle montagne di nebbia. Il vento non era l'inizio. Non c'è né inizio né fine, al girare della Ruota del Tempo. Ma fu comunque un inizio."

(da L'Occhio del Mondo - Robert Jordan"

__________________________________

"Nelle città ci sono milioni di fessure. Io riempio tutti gli spazi intermedi."

(da Un Regno in Ombra - China Miéville)

____________________________________________

"Vidi i resti del ponte di legno, le cime scure di due piloni in mezzo all'acqua vorticante. Sotto la pioggia battente apparivano infinitamente tristi, come sogni ed ambizioni umani spazzati via dalla natura e dal tempo..."

(da L'Ultima Luna - Lian Hearn)

______________________________________________

"[Diario di Koloblicin] Il male non pensa di sedurci svelando la terribile verità dei suoi empi intenti: preferisce, invece, presentarsi al nostro cospetto abbigliato coi vestiti diafani della virtù, sussurrandoci dolci menzogne intese a sedurci fino a trascinarci nel letto oscuro delle nostre tombe."

(da I Pilastri della Creazione - Terry Goodkind)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Narci su 11 Settembre 2010, 11:59:56
Le candele spente sono lì dove le abbiamo lasciate,e accanto a loro c'è il libro interrotto a metà che stavamo studiando,o il fiore che al ballo indossavamo all'occhiello,o la lettera che abbiamo avuto paura di leggere,o che abbiamo letto troppo spesso.
Niente ci sembra cambiato. Dalle ombre irreali della notte fa ritorno la vita reale che conoscevamo. Dobbiamo riprenderla da dove l'abbiamo lasciata,e cala su di noi la terribile percezione della necessità che costringe l'energia a fluire nello stesso monotono corso di abitudini stereotipate,o anche il folle desiderio,forse, che le nostre palpebre si sollevino un mattino su di un mondo che nell'oscurità si è del tutto rinnovato per il nostro piacere,un mondo in cui le cose abbiano forme e colori nuovi,siano cambiate o abbiano altri segreti, un mondo in cui il passato abbia poco o nessun posto, o sopravviva, in ogni caso, in forme ignara di obbligo o rimpianto, poichè perfino il ricordo della gioia ha la sua amarezza, e le memorie del piacere la loro sofferenza.


Il ritratto di Dorian Gray - Oscar Wilde.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: VioletSkull su 03 Ottobre 2010, 22:19:55
Elsa pensò che forse lo desiderava soltanto perché lui la respingeva, ma poi decise che non era questo a renderglielo prezioso. Era il modo in cui il suo corpo, quando era con Marcel, gravitava naturalmente verso di lui, il modo in cui la sua testa era un fervore d'intelligenza, come se i capricci del cuore liberassero energia nel cervello. Pensò alle immagini mentali, un fenomeno per cui non c'erano parole, come lo spazio dove le labbra toccavano il fumo della sigaretta o il suono di due pezzi di velluto a coste strofinati tra loro, e l'esuberante risonanza di scherzi camuffati da tragedie e viceversa. Marcel scatenava tutto questo in lei, come mai nessuno prima, e quando con la sua calda voce francese leggeva una delle sue poesie, Elsa si sentiva sul punto di svenire. E, per quanto lo desiderasse, lui la induceva a trascendere la propria passione, ad andare al di là delle asperità del desiderio fisico che l'avevano dirottata dal corso della sua vita. Marcel le faceva venir voglia di entrare nel suo "Grande Vetro", per diventare traslucida e leggera, spogliata di tutto tranne che dell'arte.


René Steinke - "Sante gonne. La vita della baronessa Elsa"






Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Sade su 21 Novembre 2010, 21:15:28
Un silenzio, in apparenza uguale a un altro silenzio, potrebbe esprimere cento intenzioni diverse; anche un fischi, d'altronde; parlarsi tacendo, o fischiando, è sempre possibile; il problema è capirsi. Oppure nessuno può capire nessuno: ogni merlo crede d'aver messo nel fischio un significato fondamentale per lui, ma che solo lui intende; l'altro gli ribatte qualcosa che non ha nessuna relazione con quello che lui ha detto; è un dialogo fra sordi, una conversazione senza capo né coda

"Palomar"
Italo Calvino.


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Ari93 su 24 Novembre 2010, 16:52:03
"Alex avrebbe dovuto vivere da solo...e vabbè che non bisogna dipendere da nessuno nella propria cazzo di vita...ma Alex mica dipendeva. Poteva andare benissimo col pilota automatico. Ma quello era sopravvivere...VIVERE ERA TUTTA UN'ALTRA STORIA."
(Jack Frusciante è uscito dal gruppo - Enrico Brizzi)


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: ..:: Dioscuro ::.. su 24 Novembre 2010, 19:46:16
"Cantate e danzate insieme e state allegri, ma ognuno di voi sia solo.
E siate uniti, ma non troppo vicini;
Le colonne del tempio si ergono distanti,
E la quercia e il cipresso non crescono l'una all'ombra dell'altro."

Il Profeta - K. Gibran


Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: Gavroche su 20 Marzo 2011, 20:34:48

"Una volta che abbiate conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché là siete stati e là desidererete tornare."
Leonardo da Vinci




Titolo: Re: Le frasi piu' belle, ..dai libri che avete letto.
Post di: • Giù • su 23 Marzo 2011, 20:31:04
'Ma quando dormiamo siamo tutti uguali, morfeonauti inermi nel colorato gorgo, e non conta cosa si sogna, se no saremmo tutti in galera. E non è neanche giusto dire: mi sono svegliato incazzato, ti sei svegliato e poi, in un attimo, hai fabbricato i tuoi motivi di rabbia. E se metti la sveglia per andare a fare un attentato di buon'ora, beh, fino a quando la sveglia non trilla sei innocente'. Stefano Benni (genio :3)