GulliLibero

Cultura e Pensiero => Il Gusto dell'Invettiva => Topic iniziato da: Muse su 10 Luglio 2008, 16:02:24



Titolo: Il club dei misogIni..
Post di: Muse su 10 Luglio 2008, 16:02:24
Nata da una conversazione col mio collega misogino Ricciolino, ho avuto l'idea di aprire un club gulliliberiano di misoginia..Avanti ragazzi se siete misogini ultimamente..o cmq di natura..sfogatevi pure qui.. :icon_risate:


Titolo: Re: Il club dei misogeni..
Post di: Echoes su 10 Luglio 2008, 16:05:34
Avanti ragazzi se siete misogeni ultimamente..o cmq di natura..sfogatevi pure qui.. :icon_risate:

Non per qualcosa, ma si dice misogIno  :icon_asd:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: JDP su 10 Luglio 2008, 16:42:49
è stupido prendersela con le donne quando l'italia è piena di extracomunitari

(JDP karma -20)


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Goethe su 10 Luglio 2008, 17:03:58
Citato da: Giancarlo Bigazzi
ma perché gli uomini che nascono
sono figli delle donne
ma non sono come noi?



 :icon_beer:  :icon_asd:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: angelo su 10 Luglio 2008, 17:38:05
lo sono di natura, e a tal proposito segnalo il sito http://antifeminist.altervista.org. vi posto un articolo



Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: JDP su 10 Luglio 2008, 17:40:50
Gruppi femministi dell'Università di Stoccolma hanno stabilito che sarebbe opportuno rimuovere dalle toilettes dell'Università tutti gli urinatoi "per uomini" in quanto intrinsecamente discriminatori. Compiere ...gli atti per i quali tali apparati sono concepiti da una "posizione eretta" costituirebbe un'espressione di arroganza intollerabile da parte del sesso maschile.

In termini più banali, il fatto che un sesso possa fare pipì in un modo diverso da un altro costituisce una violazione dell'eguaglianza tra gli esseri umani, un obbrobrio che, puritanamente, bisogna cercare di rendere invisibile, ad esempio tramite interventi architettonici.

Con gli stessi argomenti, negli asili viene insegnato ai maschietti a fare pipì seduti. Sarebbe (a detta degli esperti) "più igienico", dunque più rispettoso nei confronti delle femminuccie.

Il giornalista Jasper Gerard del Guardian ha riferito che le femministe svedesi hanno chiesto la rimozione degli urinali dai bagni degli uomini perchè "un uomo che urina in piedi viene considerato come trionfante nella propria maschilità, e quindi, per estensione, degradante per le donne".

eccovi il link http://antifeminist.altervista.org/analisimedia/toilette_svezia.htm
leggendolo non ci avrei creduto... però ne ho avuto conferma!!!




SBADDU ORBU!!


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Muse su 10 Luglio 2008, 19:08:15
Ecco come magicamente scala il mio Karma dopo l'apertura..cn Ricciolino mi sarei giocato soldi ieri che sarebbe successo proprio questo  :icon_risate: già mi immagino più o meno che tipo di "donne" ha aperto la caccia ai miei Karma.. :icon_risate:  :icon_diavolo: poi mi dite come posso odiarle..


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: helveticus su 10 Luglio 2008, 20:56:20
Non capisco, io non dico alle femministe svedesi in che posizione dovrebbero urinare, perché devono dirlo loro a me :icon_perplesso:? E non sono così convinto in merito all'igienicità della posizione seduta... :icon_asd:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Muse su 10 Luglio 2008, 20:59:16
Non capisco, io non dico alle femministe svedesi in che posizione dovrebbero urinare, perché devono dirlo loro a me :icon_perplesso:? E non sono così convinto in merito all'igienicità della posizione seduta... :icon_asd:
Quoto..la posizione seduta è anti igienica al massimo..sei a stretto contatto cn tutti batteri possibili immaginabili..nn è mica colpa nostra se ci hanno fatti con l'apparato urinario attrezzato di mirino.. :icon_marameo:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Echoes su 10 Luglio 2008, 22:08:54
Certo, il modo di urinare non è il massimo come argomentazione della presunta superiorità del sesso maschile  :icon_asd: comunque secondo me l'uomo eterosessuale non può essere realmente misogino, a meno che non abbia realmente subito una forte delusione o un particolare trauma. Alla prima "occasione" guarda come anche al peggiore dei misogini passa l'avversione verso il gentil sesso  :icon_asd:


No caro amico,
non sono d'accordo,
parli da uomo ferito [cit]


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Muse su 10 Luglio 2008, 23:14:10
Certo, il modo di urinare non è il massimo come argomentazione della presunta superiorità del sesso maschile  :icon_asd: comunque secondo me l'uomo eterosessuale non può essere realmente misogino, a meno che non abbia realmente subito una forte delusione o un particolare trauma. Alla prima "occasione" guarda come anche al peggiore dei misogini passa l'avversione verso il gentil sesso  :icon_asd:


No caro amico,
non sono d'accordo,
parli da uomo ferito [cit]

C'è solo una cosa che può far passare la misoginia..  :icon_risate:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Ricciolino su 11 Luglio 2008, 10:20:25
ragazzi, vi prego, mettiamo da parte il sesso, che non c'azzecca proprio niente con la misoginia!!!  :icon_asd:
Abbandonando anche i luoghi comuni di questo topos, io direi che la misoginia di cui ho discusso con Muse concerna non l'odio spesso ingiustificato (o maschilista) o giustificato futilmente nei confronti delle donne, che stimo infinitamente e di cui sono profondamente innamorato (le amo tutte e senza riserve, anche se alla maniera di Ratman [il fumetto] XD ), ma concerna più che altro l'assenza di vere Donne nel mio ambiente. Sono sparite, le donne volitive, spontanee, intelligenti e argute, quelle serie e sagge, o quelle estroverse e vissute, quelle che sanno gestire tutte le situazioni con disinvoltura, dall'alto, quelle che piangono senza risultare patetiche, che fanno piangere, o sentire una merda con quattro parole, che scrivono bene, con leggerezza, mai scontate, mai affrettate, affettate, superficiali.
Sono sparite o partite per un altro pianeta, restano le altre, la maggioranza che inevitabilmente rappresenta un intero genere. Non è questione solo di età, non è questione di donne 'da volere come fidanzate', è un discorso più generale, che coinvolge le amiche, le confidenti, e le conoscenti. Si può dire lo stesso forse degli uomini, e arrivare alla misantropia, ma per come la vedo io, almeno nella mia cerchia vedo molti più uomini stimolanti e interessanti, che donne di risma.
Vedo donne bambine, nascondersi sotto la coltre coprente dei miti, dei feticci, della campana ideologica vuota, le vedo vestirsi senza gusto, o peggio, senza dignità, le vedo parlare sguaiatamente, senza riflettere, raccontare stupiderie, scrivere idiozie, e pure male, le vedo svendersi al miglior offerente, legate ad un'idea tutta esteriore o venale o epicurea di una relazione. Questo è quello che vedo. Non è tutto bianco o nero, non sono queste le Donne, ma sono sempre la maggioranza del mio mondo, poi ognuno avrà idee e visioni differenti, ma intanto, resta lo scoramento attuale. E anche il rifiuto di queste pseudo-metà.


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Goethe su 11 Luglio 2008, 11:45:34
[...] concerna più che altro l'assenza di vere Donne nel mio ambiente. Sono sparite, le donne volitive, spontanee, intelligenti e argute, quelle serie e sagge, o quelle estroverse e vissute, quelle che sanno gestire tutte le situazioni con disinvoltura, dall'alto, quelle che piangono senza risultare patetiche, che fanno piangere, o sentire una merda con quattro parole, che scrivono bene, con leggerezza, mai scontate, mai affrettate, affettate, superficiali.

Qualcuna ancora resta.  :icon_rolleyes: Il problema è che se cerchi solo delle qualità nelle donne, finirai per vederne solo quelle, con il rischio tragico di sbagliarti clamorosamente. E non c'è dolore più acuto di quando il castello di carte lo sfasci tu da solo, senza accorgertene.

Sono sparite o partite per un altro pianeta, restano le altre, la maggioranza che inevitabilmente rappresenta un intero genere. Non è questione solo di età, non è questione di donne 'da volere come fidanzate', è un discorso più generale, che coinvolge le amiche, le confidenti, e le conoscenti. [...] per come la vedo io, almeno nella mia cerchia vedo molti più uomini stimolanti e interessanti, che donne di risma.

Se non ci sono forse è perché quelle che offre la società non sono adatte, sono deresponsabilizzate. O forse donano i propri servigi in altri lidi (ovvero tra di loro).
Non ci credi? Domando: quelle di un tempo (appena un lustro addietro) dove sono finite?

Vedo donne bambine, nascondersi sotto la coltre coprente dei miti, dei feticci, della campana ideologica vuota, le vedo vestirsi senza gusto, o peggio, senza dignità, le vedo parlare sguaiatamente, senza riflettere, raccontare stupiderie, scrivere idiozie, e pure male, le vedo svendersi al miglior offerente, legate ad un'idea tutta esteriore o venale o epicurea di una relazione.

Hai fatto tombola. La relazione è un percorso di accordi venali. L'errore è partire con un ottica moneyoriented , che può anche starci, ma non essere la base ed il punto di riferimento. La legge del do ut des è tra le peggiori che ci possa essere. Legittima e dotata di una logica ineccepibile, ma ampiamente abusata tra esseri umani.
Nessuno parla più di quello che ha fatto e costruito ieri, ma preferisce limitarsi a sopravvivere oggi per inscriversi un territorio di comodità nel futuro. E' l'epoca della spazzatura, del rifiuto della vita vista per interezza, con i suoi passi e le sue pause.

Questo è quello che vedo. Non è tutto bianco o nero, non sono queste le Donne, ma sono sempre la maggioranza del mio mondo, poi ognuno avrà idee e visioni differenti, ma intanto, resta lo scoramento attuale. E anche il rifiuto di queste pseudo-metà.

Io interpreto il mio rifiuto con una sostanziale disempatia. Dimmi se son "degno" di questo club dei neomisogini.  :icon_rolleyes:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: *Carmen* su 11 Luglio 2008, 12:11:37
ragazzi, vi prego, mettiamo da parte il sesso, che non c'azzecca proprio niente con la misoginia!!!  :icon_asd:
Abbandonando anche i luoghi comuni di questo topos, io direi che la misoginia di cui ho discusso con Muse concerna non l'odio spesso ingiustificato (o maschilista) o giustificato futilmente nei confronti delle donne, che stimo infinitamente e di cui sono profondamente innamorato (le amo tutte e senza riserve, anche se alla maniera di Ratman [il fumetto] XD ), ma concerna più che altro l'assenza di vere Donne nel mio ambiente. Sono sparite, le donne volitive, spontanee, intelligenti e argute, quelle serie e sagge, o quelle estroverse e vissute, quelle che sanno gestire tutte le situazioni con disinvoltura, dall'alto, quelle che piangono senza risultare patetiche, che fanno piangere, o sentire una merda con quattro parole, che scrivono bene, con leggerezza, mai scontate, mai affrettate, affettate, superficiali.
Sono sparite o partite per un altro pianeta, restano le altre, la maggioranza che inevitabilmente rappresenta un intero genere. Non è questione solo di età, non è questione di donne 'da volere come fidanzate', è un discorso più generale, che coinvolge le amiche, le confidenti, e le conoscenti. Si può dire lo stesso forse degli uomini, e arrivare alla misantropia, ma per come la vedo io, almeno nella mia cerchia vedo molti più uomini stimolanti e interessanti, che donne di risma.
Vedo donne bambine, nascondersi sotto la coltre coprente dei miti, dei feticci, della campana ideologica vuota, le vedo vestirsi senza gusto, o peggio, senza dignità, le vedo parlare sguaiatamente, senza riflettere, raccontare stupiderie, scrivere idiozie, e pure male, le vedo svendersi al miglior offerente, legate ad un'idea tutta esteriore o venale o epicurea di una relazione. Questo è quello che vedo. Non è tutto bianco o nero, non sono queste le Donne, ma sono sempre la maggioranza del mio mondo, poi ognuno avrà idee e visioni differenti, ma intanto, resta lo scoramento attuale. E anche il rifiuto di queste pseudo-metà.

Devo quotarti, Enrico, è vero, il profilo che hai delineato è comune a molte ragazze (non a tutte, però.) In questo senso anch'io, da femmina, posso definirmi misogina. Tuttavia mi sorge spontanea una domanda: la mancanza di vere Donne, secondo voi, non potrebbe essere dovuta alla mancanza di veri Uomini? Insomma, non credete sia molto frustrante essere circondate da uomini tali soltanto per i loro caratteri sessuali, uomini incapaci di ragionare, discutere, comportarsi come persone mature?
Perdonatemi, odio le generalizzazioni, ma devo comunque sottolineare che molti maschi (perdonate la brutta espressione, ma definirli uomini sarebbe iperbolico) quando parlano con una ragazza, sono capaci di vomitare soltanto banalità, cazzate, superficialità. E anche quando un uomo si porga quale persona intelligente, sensibile, arguta, piacevole, di frequente si tratta soltanto di una mera finzione, che spesso si riduce ad una stupida ostentazione di qualcosa che non c'è, un esibizione volta semplicemente ad arrivare ad uno scopo ben determinato. Perdonatemi, ma è volgare per una donna sentirsi un "oggetto". è volgare il fatto che molti uomini non mirino a conoscere una donna per quello che è, non cerchino di interpretarne i sentimenti, non si fermino ad esaminarne il carattere, non siano capaci di dialogare né di dare qualcosa di più alla donna che gli sta davanti.  Insomma, è vero la maggior parte delle ragazze è proprio conforme allo standard descritto da Enrico, ma è anche vero che parte dei maschi è profondamente banale, superficiale, volgare ed inutile. è normale che le Donne fuggano alla ricerca di veri Uomini. Perché, perdonate l'espressione poco forbita e molto sboccata, ma, riassumendo quello che ho scritto precendentemente, al contario di quanto pensano molti uomini, una Donna non ha semplicemente bisogno di un cazzo, ha bisogno di un compagno, di un Uomo dotato di cervello e di cuore. Il resto c'è ma è secondario, perché un rapporto non si basa soltanto sul sesso. Si basa sull'empatìa, sul dialogo, (sull'amore) e sul sesso. Di queste premesse non possono escludersi le prime due . Molti uomini e molte donne, anzi, molti maschi e molte femmine, non l'hanno ancora capito.


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Cippi su 11 Luglio 2008, 13:20:37
io credo che tutto questo gran scrivere si possa riassumere in una parola:superficialità,il difetto più comune nell'essere umano,uomo o donna che sia,infatti considero le persone profonde e "ricercatrici psicologiche" le elette.e non è una novità essere superficiali,è uno scudo o un vero modo di essere alquanto fastidioso.  :icon_offtopic:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Ratman su 11 Luglio 2008, 15:02:01
Angelo: quel sito è pieno di notizie divertentessime: il 50% sn casi di finti stupri, poi tra ragazze ke violentano maskietti (ke è il sogno erotico di tutti i gulliliberiani XY ) e poliziotte ke arrestano body builder, riskio si morire dalle risa.

Devo dire ke in una fase della mia vita sn stato un pò misogino: ciò dovuto alla sleale concorrenza da parte di colleghe capaci di mettere in scacco i prof frustrati sessualmente con scollature e occhietti dolci (...io ho visto cose che voi umani non potreste immaginare!) ma lì la colpa è del prof ke non ragiona col cervello ma con un organo + caudale!).

Mi associo a Mr Riccio sulla totale adorazione delle Donne con la D maiuscola e a tal riguardo vi mostro la mia faccia quando ne vedo una (http://www.laotenna.it/interviste/leonardo_ortolani/ratman_6.gif)

PS: JDP: In 23 anni non sono mai stato in grado di centrare il "bersaglio" ....i miei preferiscono cambiarmi il pannolino ogni 6 ore .... cool!


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Echoes su 11 Luglio 2008, 15:31:22
Credo che la superficialità sia una componente della società di oggi, una componente che prescinde dal sesso della persona superficiale. Non possiamo parlare di un "cambiamento" nelle donne, poichè il virus della superficialità, ammettiamolo, alligna anche nel buon 90% della popolazione maschile. Dovremmo lamentarci di questa società basata sull'immagine (da qui la donna-velina, la donna-showgirl, la donna-oggetto, e quindi la donna superficiale) e non su una condizione intrinseca della donna. Le donne stupide, oche, superficiali e patetiche ci sono sempre state e sempre ci saranno, ma lo stesso discorso vale per gli uomini, e la situazione non può che peggiorare se questi sono i presupposti. Unica ancora di salvataggio è quel piccolo spezzone di popolazione che non ha ancora subito completamente l'influsso di questa nuova società, fondata sul qualunquismo e sulla completa anarchia morale, sul bombardamento massmediologico, l'alienazione e la completa perdità di personalità. Da sempre l'uomo e la donna hanno sentito il bisogno di sentirsi parte di qualcosa, di essere accettati, di appartenere ad un "gruppo". Oggi questo gruppo è formato dai cosiddetti "truzzi", dagli "emo", da fighetti in giacca e cravatta che a 14 anni bevono più di me, non conoscono l'uso del ch nella lingua italiana e esprimono il loro massimo pensiero critico nell'espressione "ke billu". Se le donne sono superficiali è perchè l'immagine predominante della donna è quella della donna bella e stupida, della donna che mostra le tette e non sa mettere di fila due parole, che guarda cento vetrine (karma di echoes -120) e che non sa chi sia Gabriel García Márquez.
Per fortuna non tutte le donne sono così.


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Mercurio su 11 Luglio 2008, 15:52:06
Oddio... sarebbe bello se il MAESTRO ALEPPO* ci esponesse la sua opinione sulle femministe svedesi.




*essere mitologico che incarna tutte le virtù e la mentalità maschile all'ennesima potenza.


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Echoes su 11 Luglio 2008, 16:40:06
*essere mitologico che incarna tutte le virtù e la mentalità maschile all'ennesima potenza.

Ogni tanto lo vedo fuori dalla sua palestra, in canottiera (anche a Gennaio) e devo ammettere che mi incute un pò di timore, OT


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Cippi su 11 Luglio 2008, 16:41:09
Per fortuna non tutte le donne sono così.
:icon_lol:
apparte questo,la superficialità è una predisposizione,non tutti hanno il coraggio di scavare più a fondo nella cose,perchè la conoscenza è infida,tutto qua.
ps marquez   :icon_ok:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Echoes su 11 Luglio 2008, 16:49:14
Per fortuna non tutte le donne sono così.
la superficialità è una predisposizione,non tutti hanno il coraggio di scavare più a fondo nella cose,perchè la conoscenza è infida,tutto qua.

Su questo, da studente di psicologia, non ti do ragione. La superficialità non è una disposizione (nemmeno il Q.I. è dettato semplicemente da fattori genetici, se è per questo); si è superficiali quando il contesto in cui si è cresciuti non è stato "stimolante" nè formativo. La colpa sta a diversi fattori: i genitori, la famiglia, le amicizie, i media, la scuola; in generale tutto il contesto di vita. Non ci si può aspettare grande profondità intellettuale da una ragazza cresciuta in una famiglia di ignoranti, frequentando discoteche e guardando maria de filippi.

ps marquez   :icon_ok:

 :icon_ok:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: QuintinoRocca su 11 Luglio 2008, 20:06:18
La mia misogenia si limita alle donne al volante... :icon_risate:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Narci su 11 Luglio 2008, 20:49:54
ps marquez   :icon_ok:

 :icon_ok:
Come si può non conoscere Marquez?  :icon_scuoti:  :icon_innamorato:  :icon_offtopic:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Ricciolino su 12 Luglio 2008, 09:08:27
Qualcuna ancora resta.  :icon_rolleyes: Il problema è che se cerchi solo delle qualità nelle donne, finirai per vederne solo quelle, con il rischio tragico di sbagliarti clamorosamente. E non c'è dolore più acuto di quando il castello di carte lo sfasci tu da solo, senza accorgertene.
qualcuna ancora resta, e per me quelle poche sono il punto di riferimento smarrito. Per il resto, non si tratta di qualità necessariamente virtuose: anche le donne hanno qualità, ignegno, ma non sono umane. Si tratta di qualità che distinguono in generale l'Uomo dal 'resto'. Ricerca di crescita interiore, culturale, persino spirituale (per me che sono materialista agnostico  :icon_rolleyes: ). Ci sono, sono poche.
Ah, e ci tengo a precisare che non è un'idealizzazione fittizia quella della Donna.


Sono sparite o partite per un altro pianeta, restano le altre, la maggioranza che inevitabilmente rappresenta un intero genere. Non è questione solo di età, non è questione di donne 'da volere come fidanzate', è un discorso più generale, che coinvolge le amiche, le confidenti, e le conoscenti. [...] per come la vedo io, almeno nella mia cerchia vedo molti più uomini stimolanti e interessanti, che donne di risma.

Se non ci sono forse è perché quelle che offre la società non sono adatte, sono deresponsabilizzate. O forse donano i propri servigi in altri lidi (ovvero tra di loro).
Non ci credi? Domando: quelle di un tempo (appena un lustro addietro) dove sono finite?

Non ci pensavo. Potrebbe darsi che vedo solo uomini, perchè sembra che la società oltre a creare i mostri del nostro tempo (monki maschi e femmine che stanno fuori dal mondo letteralmente), crei anche esseri fragili e sensibili che non riescono più a comunicare. Si tende ad cercare solo i propri simili, uomini nella camerata, e donne nel gineceo. Così si incontrano solo nel bordello.

Vedo donne bambine, nascondersi sotto la coltre coprente dei miti, dei feticci, della campana ideologica vuota, le vedo vestirsi senza gusto, o peggio, senza dignità, le vedo parlare sguaiatamente, senza riflettere, raccontare stupiderie, scrivere idiozie, e pure male, le vedo svendersi al miglior offerente, legate ad un'idea tutta esteriore o venale o epicurea di una relazione.

Hai fatto tombola. La relazione è un percorso di accordi venali. L'errore è partire con un ottica moneyoriented , che può anche starci, ma non essere la base ed il punto di riferimento. La legge del do ut des è tra le peggiori che ci possa essere. Legittima e dotata di una logica ineccepibile, ma ampiamente abusata tra esseri umani.
Nessuno parla più di quello che ha fatto e costruito ieri, ma preferisce limitarsi a sopravvivere oggi per inscriversi un territorio di comodità nel futuro. E' l'epoca della spazzatura, del rifiuto della vita vista per interezza, con i suoi passi e le sue pause.

sottoscrivo senza aggiungere altro. Mi dà amarezza.

Questo è quello che vedo. Non è tutto bianco o nero, non sono queste le Donne, ma sono sempre la maggioranza del mio mondo, poi ognuno avrà idee e visioni differenti, ma intanto, resta lo scoramento attuale. E anche il rifiuto di queste pseudo-metà.

Io interpreto il mio rifiuto con una sostanziale disempatia. Dimmi se son "degno" di questo club dei neomisogini.  :icon_rolleyes:

Anche se hai scelto la disempatia, il problema non ti è del tutto indifferente, quindi direi che siamo nella stessa barca fratello  :icon_ok:

Devo quotarti, Enrico, è vero, il profilo che hai delineato è comune a molte ragazze (non a tutte, però.) In questo senso anch'io, da femmina, posso definirmi misogina. Tuttavia mi sorge spontanea una domanda: la mancanza di vere Donne, secondo voi, non potrebbe essere dovuta alla mancanza di veri Uomini? Insomma, non credete sia molto frustrante essere circondate da uomini tali soltanto per i loro caratteri sessuali, uomini incapaci di ragionare, discutere, comportarsi come persone mature?
Intanto benvenuta nel club!  :icon_marameo:
è frustrante sì, ma nella mia esperienza ci sono più Uomini, che Donne. Se nella tua accade il contrario, chiediamoci se conosciamo gli altri abbastanza da ritenerli Uomini o Donne. Se abbiamo gli strumenti per farlo, che di solito sono l'esperienza maturata in passato, ma che forse, essendo stata essa dolorosa, ci ottenebra il giudizio.

Perdonatemi, odio le generalizzazioni, ma devo comunque sottolineare che molti maschi (perdonate la brutta espressione, ma definirli uomini sarebbe iperbolico) quando parlano con una ragazza, sono capaci di vomitare soltanto banalità, cazzate, superficialità. E anche quando un uomo si porga quale persona intelligente, sensibile, arguta, piacevole, di frequente si tratta soltanto di una mera finzione, che spesso si riduce ad una stupida ostentazione di qualcosa che non c'è, un esibizione volta semplicemente ad arrivare ad uno scopo ben determinato. Perdonatemi, ma è volgare per una donna sentirsi un "oggetto". è volgare il fatto che molti uomini non mirino a conoscere una donna per quello che è, non cerchino di interpretarne i sentimenti, non si fermino ad esaminarne il carattere, non siano capaci di dialogare né di dare qualcosa di più alla donna che gli sta davanti.  Insomma, è vero la maggior parte delle ragazze è proprio conforme allo standard descritto da Enrico, ma è anche vero che parte dei maschi è profondamente banale, superficiale, volgare ed inutile. è normale che le Donne fuggano alla ricerca di veri Uomini. Perché, perdonate l'espressione poco forbita e molto sboccata, ma, riassumendo quello che ho scritto precendentemente, al contario di quanto pensano molti uomini, una Donna non ha semplicemente bisogno di un cazzo, ha bisogno di un compagno, di un Uomo dotato di cervello e di cuore.
Il resto c'è ma è secondario, perché un rapporto non si basa soltanto sul sesso. Si basa sull'empatìa, sul dialogo, (sull'amore) e sul sesso. Di queste premesse non possono escludersi le prime due . Molti uomini e molte donne, anzi, molti maschi e molte femmine, non l'hanno ancora capito.

Certi Uomini non hanno bisogno di una fi*a...altri sì, ma ciò non li rende meno Uomini  :icon_angelo: E' questa comunque una fase dell'essere uomo e dell'essere donna, accade in tutte le relazioni sentimentali, che necessariamente (per natura forse), inizialmente, quando ci si conosce poco, si muovono sul terreno sessuale. Certo, dipende da come si gestiscono le cose, e noi maschietti si sa, a volte ragioniamo con l'uccello...
Ti dirò cara Carmen, sto conoscendo ragazzi davvero 'a posto', capaci di cercare e conoscere il bello, senza usurparlo, ragazzi capaci di critica, di sensibilità culturale. Che sia stata l'assenza di Donne, o la presenza di donne, o addirittura il viceversa a renderli così?
E poi, volendo, se usciamo dall'ambito sentimentale, le cose non cambiano: restano, almeno dal mio punto di vista, più Uomini che Donne.

Credo che la superficialità sia una componente della società di oggi, una componente che prescinde dal sesso della persona superficiale. Non possiamo parlare di un "cambiamento" nelle donne, poichè il virus della superficialità, ammettiamolo, alligna anche nel buon 90% della popolazione maschile. Dovremmo lamentarci di questa società basata sull'immagine (da qui la donna-velina, la donna-showgirl, la donna-oggetto, e quindi la donna superficiale) e non su una condizione intrinseca della donna. Le donne stupide, oche, superficiali e patetiche ci sono sempre state e sempre ci saranno, ma lo stesso discorso vale per gli uomini, e la situazione non può che peggiorare se questi sono i presupposti. Unica ancora di salvataggio è quel piccolo spezzone di popolazione che non ha ancora subito completamente l'influsso di questa nuova società, fondata sul qualunquismo e sulla completa anarchia morale, sul bombardamento massmediologico, l'alienazione e la completa perdità di personalità. Da sempre l'uomo e la donna hanno sentito il bisogno di sentirsi parte di qualcosa, di essere accettati, di appartenere ad un "gruppo". Oggi questo gruppo è formato dai cosiddetti "truzzi", dagli "emo", da fighetti in giacca e cravatta che a 14 anni bevono più di me, non conoscono l'uso del ch nella lingua italiana e esprimono il loro massimo pensiero critico nell'espressione "ke billu". Se le donne sono superficiali è perchè l'immagine predominante della donna è quella della donna bella e stupida, della donna che mostra le tette e non sa mettere di fila due parole, che guarda cento vetrine (karma di echoes -120) e che non sa chi sia Gabriel García Márquez.
Per fortuna non tutte le donne sono così.

ti quoto largamente, la società è quella che è, ma sarà che vivo in una nicchia felice: molti dei ragazzi che conosco sono dei pazzi. Molte delle ragazze che conosco, no. Eppure non frequento nessuno controvoglia, frequento tutti. Dai monki della mia università (esseri abietti, predominanza maschile, atti e capaci soltanto di studiare e svolgere matrici) ai ragazzi del classico attuale (senza nemmeno distinzioni di età), dai musicisti di acireale, a voi utenti di gullilibero. Solo tra i miei cugini, quasi quasi, sono meglio le ragazze  :icon_mrgreen:

Resta pur sempre il discorso bimbiminkia, quello ragazzi è una piaga  :icon_asd:


La mia misogenia si limita alle donne al volante... :icon_risate:

 :icon_risate: mi associo, a partire da mia madre  -_-

PS: Quintino, ti stimo, ma è misogInia  :icon_marameo:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Echoes su 12 Luglio 2008, 12:27:48
Solo tra i miei cugini, quasi quasi, sono meglio le ragazze  :icon_mrgreen:

In particolare quello berlusconiano che suona la chitarra e ha il tuo stesso nome  :icon_risate:  :icon_offtopic: :icon_offtopic: :icon_offtopic:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Aisha su 12 Luglio 2008, 13:18:24
Nel 2008 siamo ancora qui a parlare di Misoginia? mah!
Cmq ho letto i post è confermano la mia tesi che le persone vuote sn un pò ovunque e di qualsiasi sesso..Detesto chi si mette li a puntare il dito verso chi magari è cresciuto in un ambiente culturale diverso dal nostro, uomo o donna che sia!! cosa credete che la X che abbiamo a posto della vostra Y di recente si sia mutata e abbia perso caratteristiche come quelle che elencava enrico?
Sono sparite, le donne volitive, spontanee, intelligenti e argute, quelle serie e sagge, o quelle estroverse e vissute, quelle che sanno gestire tutte le situazioni con disinvoltura, dall'alto, quelle che piangono senza risultare patetiche, che fanno piangere, o sentire una merda con quattro parole, che scrivono bene, con leggerezza, mai scontate, mai affrettate, affettate, superficiali.

Vale per entrambi i sessi..basta scendere ad Acitrezza di sabato sera per accorgersene..
Potrei stare ore ad elencare cosa manca ai maschi di oggi per essere dei veri uomini.. Ma non lo faccio perchè siamo nel 2008 e ci sono donne che sanno essere l'uomo della situazione e uomini che sanno essere le donne della situazione.
P.S.da buoni misogeni di questo topic le donne pensaranno che ho fatto loro un complimento e gli uomini che ho fatto loro un insulto..Mah!


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: JDP su 12 Luglio 2008, 13:22:44
Nel 2008 siamo ancora qui a parlare di Misoginia? mah!
Cmq ho letto i post è confermano la mia tesi che le persone vuote sn un pò ovunque e di qualsiasi sesso..Detesto chi si mette li a puntare il dito verso chi magari è cresciuto in un ambiente culturale diverso dal nostro, uomo o donna che sia!! cosa credete che la X che abbiamo a posto della vostra Y di recente si sia mutata e abbia perso caratteristiche come quelle che elencava enrico?
Sono sparite, le donne volitive, spontanee, intelligenti e argute, quelle serie e sagge, o quelle estroverse e vissute, quelle che sanno gestire tutte le situazioni con disinvoltura, dall'alto, quelle che piangono senza risultare patetiche, che fanno piangere, o sentire una merda con quattro parole, che scrivono bene, con leggerezza, mai scontate, mai affrettate, affettate, superficiali.

Vale per entrambi i sessi..basta scendere ad Acitrezza di sabato sera per accorgersene..
Potrei stare ore ad elencare cosa manca ai maschi di oggi per essere dei veri uomini.. Ma non lo faccio perchè siamo nel 2008 e ci sono donne che sanno essere l'uomo della situazione e uomini che sanno essere le donne della situazione.
P.S.da buoni misogeni di questo topic le donne pensaranno che ho fatto loro un complimento e gli uomini che ho fatto loro un insulto..Mah!

non credo o almeno non io, in quanto ritengo che ci sia stata una caduta di valori e parametri da ambo le parti.Certo è che la discussione rischia di cominciare a percorrere binari di scadente campanilismo sessuale.

Angeluzza...misogIni!!!


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Aisha su 12 Luglio 2008, 13:29:45
 :icon_offtopic: hai ragione..come noti l'ho scritto in entrambi i modi.."errore di distrazione"..


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: JDP su 12 Luglio 2008, 13:30:44
Perdona la pedanteria :icon_asd: :icon_asd:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Mercurio su 12 Luglio 2008, 13:41:06
Io credo che il discorso valga per entrambi, ma che nella la controparte femminile sia più accentuato. Qui nessuno vuole generalizzare , ci mancherebbe, ma è una questione di percentuali, a mio avviso questa superficialità del nuovo millennio è riscontrabile in misura maggiore nelle donne.


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: il Giovane Holden su 18 Agosto 2008, 18:57:13
io sono superficiale, ed è l'unica cosa che non cambierei della mia persona

dove devo firmare per ottenere la carta che attesti ufficialmente la mia misoginia?  :icon_tasse:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: The_Zeppo su 18 Agosto 2008, 20:20:45
ragazzi, vi prego, mettiamo da parte il sesso, che non c'azzecca proprio niente con la misoginia!!!  :icon_asd:
Abbandonando anche i luoghi comuni di questo topos, io direi che la misoginia di cui ho discusso con Muse concerna non l'odio spesso ingiustificato (o maschilista) o giustificato futilmente nei confronti delle donne, che stimo infinitamente e di cui sono profondamente innamorato (le amo tutte e senza riserve, anche se alla maniera di Ratman [il fumetto] XD ), ma concerna più che altro l'assenza di vere Donne nel mio ambiente. Sono sparite, le donne volitive, spontanee, intelligenti e argute, quelle serie e sagge, o quelle estroverse e vissute, quelle che sanno gestire tutte le situazioni con disinvoltura, dall'alto, quelle che piangono senza risultare patetiche, che fanno piangere, o sentire una merda con quattro parole, che scrivono bene, con leggerezza, mai scontate, mai affrettate, affettate, superficiali.
Sono sparite o partite per un altro pianeta, restano le altre, la maggioranza che inevitabilmente rappresenta un intero genere. Non è questione solo di età, non è questione di donne 'da volere come fidanzate', è un discorso più generale, che coinvolge le amiche, le confidenti, e le conoscenti. Si può dire lo stesso forse degli uomini, e arrivare alla misantropia, ma per come la vedo io, almeno nella mia cerchia vedo molti più uomini stimolanti e interessanti, che donne di risma.
Vedo donne bambine, nascondersi sotto la coltre coprente dei miti, dei feticci, della campana ideologica vuota, le vedo vestirsi senza gusto, o peggio, senza dignità, le vedo parlare sguaiatamente, senza riflettere, raccontare stupiderie, scrivere idiozie, e pure male, le vedo svendersi al miglior offerente, legate ad un'idea tutta esteriore o venale o epicurea di una relazione. Questo è quello che vedo. Non è tutto bianco o nero, non sono queste le Donne, ma sono sempre la maggioranza del mio mondo, poi ognuno avrà idee e visioni differenti, ma intanto, resta lo scoramento attuale. E anche il rifiuto di queste pseudo-metà.

Penso seriamente di essermi innamorato di quest'uomo. Solo che penso che il suo discorso sia valido non solo per le donne, ma anche per gli uomini.

Che fine ha fatto l'Uomo? Vabbè che è sempre stato più un'idea che una realtà, ma ormai nessuno prova manco a trovare esempio in quella cosa irragiungibile...


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Mercurio su 18 Agosto 2008, 20:36:47
io mi ero iscritto per via ufficiosa, ma adesso rendo tutti partecipi della mia pubblica adesione al club :icon_ok:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: The_Zeppo su 19 Agosto 2008, 09:20:48
Ragazzi! Girls Just Want To Have Fun!"

vorW84DJrHY&fmt

Mitica Amanda (DResden Dolls)!


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Mercurio su 19 Agosto 2008, 09:45:28
Ragazzi! Girls Just Want To Have Fun!"


Mitica Amanda (DResden Dolls)!

davvero simpatica :icon_asd: ma io preferisco questa versione  :icon_diavolo:

98zIgmmBQzk


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: The_Zeppo su 19 Agosto 2008, 11:24:04
Beh, con il video che ho postato volevo (come penso pure l'autrice) comunicare come certi messaggi, fondamentlamente giusti, siano diventati deleterei per la nostra società!


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: -BadGirl- su 19 Agosto 2008, 13:23:00
E' troppo bella qll canzone!  :icon_mrgreen:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Mercurio su 19 Agosto 2008, 14:00:07
Beh, con il video che ho postato volevo (come penso pure l'autrice) comunicare come certi messaggi, fondamentlamente giusti, siano diventati deleterei per la nostra società!

si l'avevo capito, ma ogni occasione è buona per andare OT con i miei gruppi metal italiani  :icon_mrgreen:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Nialia su 19 Agosto 2008, 14:56:56
io sono superficiale, ed è l'unica cosa che non cambierei della mia persona

dove devo firmare per ottenere la carta che attesti ufficialmente la mia misoginia?  :icon_tasse:
Naaa Peppino, a te l'hanno conferita alla nascita insieme all'attestato di quasi sana e robusta costituzione  :icon_pace:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: il Giovane Holden su 20 Agosto 2008, 00:05:49
io sono superficiale, ed è l'unica cosa che non cambierei della mia persona

dove devo firmare per ottenere la carta che attesti ufficialmente la mia misoginia?  :icon_tasse:
Naaa Peppino, a te l'hanno conferita alla nascita insieme all'attestato di quasi sana e robusta costituzione  :icon_pace:


 :icon_ook:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Muse su 20 Agosto 2008, 00:11:15
quyrCeZKUEQ

 :icon_risate: ecco un mio mito..

Domani 8 marzo..si festeggia la festa di S. Zoccola..ne vergine..ne martire.. :icon_risate:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: il Giovane Holden su 22 Agosto 2008, 17:54:08
io sono superficiale, ed è l'unica cosa che non cambierei della mia persona

dove devo firmare per ottenere la carta che attesti ufficialmente la mia misoginia?  :icon_tasse:
Naaa Peppino, a te l'hanno conferita alla nascita insieme all'attestato di quasi sana e robusta costituzione  :icon_pace:

dai..però ho quasi sempre trattato bene le fanciulle cn le quali ho avuto a che fare...

me lo si renda atto, perdiana!  :icon_angels:



Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Nialia su 26 Agosto 2008, 14:01:56
Uaha  XD il rinforzo della tua teoria non ti è piaciuto, ma come, io stavo avvalorando la tua tesi  XD

Comunque è vero, caruse, cinni su cchiù tinti.  :icon_pace:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Ricciolino su 26 Agosto 2008, 21:46:55
 :icon_risate: :icon_risate: :icon_risate:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Mercurio su 26 Agosto 2008, 22:13:31

le donne hanno una marcia in più c'è poco da fare! :icon_mrgreen:

Il club dei misogini si oppone a queste affermazioni  :icon_ko:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Ricciolino su 26 Agosto 2008, 22:19:16

le donne hanno una marcia in più c'è poco da fare! :icon_mrgreen:

Il club dei misogini si oppone a queste affermazioni  :icon_ko:

sottoscrivo... e aggiungo che gli uomini hanno tutto il cambio completo, le donne no  :icon_vino:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: The_Zeppo su 27 Agosto 2008, 11:09:39

le donne hanno una marcia in più c'è poco da fare! :icon_mrgreen:

Il club dei misogini si oppone a queste affermazioni  :icon_ko:

Non è Vero!

Hanno in più la retro.

u_u

Serve a distruggere le retrostanti macchine nei parcheggi all'americana!


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Sade su 27 Agosto 2008, 12:05:58

le donne hanno una marcia in più c'è poco da fare! :icon_mrgreen:

Il club dei misogini si oppone a queste affermazioni  :icon_ko:

Non è Vero!

Hanno in più la retro.

u_u

Serve a distruggere retrostanti le macchine nei parcheggi all'americana!

Hahahahahahahahahaha!!! :icon_marameo:


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Ricciolino su 15 Novembre 2010, 16:31:02
Morìa che topic!  :icon_eek:
sono passati anni e la mia opinione è solo leggermente cambiata...nel senso, ho capito finalmente che a seconda del sesso si hanno modelli di riferimento differenti, quelli della maggior parte delle donne o mi sono indifferenti o mi arrecano mero fastidio perchè non li concepisco, ma immagino che valga anche l'opposto... e la colpa è della Disney (http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Walt_Disney)   :icon_asd:=


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: Mercurio su 16 Novembre 2010, 13:58:06
(http://i46.tinypic.com/ouodig.jpg)


Titolo: Re: Il club dei misogIni..
Post di: VioletSkull su 16 Novembre 2010, 16:17:21
 -_- -_- -_- -_-