GulliLibero
  Home   Forum   Help Ricerca Calendario Utenti Staff Login Registrati   *
Pagine: 1 [2]   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Libertà d'espressione in Italia.  (Letto 6931 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Estragone
Mr. Pumpkinhead
Star
*

Karma: 134
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Tristran Thorn
Posts: 6778


The Man Who Sold The World


Guarda Profilo
« Risposta #15 il: 18 Aprile 2009, 16:30:11 »



Sim Sala Bim  AbraCadabra

che disgusto..
Loggato



Dividing opinions all we are.
Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #16 il: 19 Aprile 2009, 10:56:52 »

ho notato che l'incipit di questo topic è più attuale che mai nonostante siano passati un paio d'anni... secondo me però che sia in pericolo la libertà d'espressione, o che sia così ostacolata, è vero solo finchè ci si riferisce alla televisione.
Purtroppo entrambi gli schieramenti politici succeduti in questi ultimi governi, hanno voluto mantenere di fatto questo sistema malatissimo di controllo partitico sul servizio pubblico, tant'è che ancora oggi vige una legge palesemente contro il cittadino come la Gasparri, che non è stata modificata neanche per evitare le multe europee, se non mi sbaglio.
Basterebbero poche modifiche, e civili richieste di dimissioni. Però so perfettamente che troppo spesso gli interessi della casta non coincidono affatto con le esigenze di un intero paese che li vota. Che fare dunque?
Spegnere la tv, informarsi su internet, e sui giornali. Pazienza per il servizio pubblico. Ormai dovremmo pur abituarci che "pubblico" in questo paese è solo un modo per dare poltrone, lavoro, elargire denaro a pioggia, e farsi votare.
Loggato

mario
Attore
*

Karma: 20
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Mario
Posts: 269



Guarda Profilo
« Risposta #17 il: 19 Aprile 2009, 18:26:24 »


mamma mia che schifo, che schifo, che schifo... icon_sbattesta icon_scuoti
Loggato

"Andrò così lontano che il ricordo muoia disperso tra le pietre della strada, continuerò a essere lo stesso pellegrino con dentro la pena e fuori il sorriso..."
galeot
Inadeguate
Administrator
Star
*

Karma: 580
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Gaetano Leotta
Posts: 5670


Vita e morte sono due facce della stessa medaglia


Guarda Profilo WWW
« Risposta #18 il: 22 Aprile 2009, 11:33:59 »

Rai "punisce" Santoro e sospende Vauro
Il giornalista: "E' una grave censura"

Uno dei disegni del vignettista "gravemente lesivo dei sentimenti di pietà dei defunti"
Il direttore generale: "Nella prossima puntata i doverosi riequilibri informativi"
La replica: "Una decisione che produce una ferita per il pubblico e l'immagine dell'azienda"

http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/cronaca/sisma-aquila-6/santoro-vespa/santoro-vespa.html



Segnalo anche il bel commento di Michele Serra

IL COMMENTO
Guai alla tv che rema contro
http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/cronaca/sisma-aquila-6/serra-tv/serra-tv.html
Loggato

Chi non comprende il tuo silenzio
probabilmente
non capirà  nemmeno le tue parole
E. Hubbard


Che potere avrebbe l'Inferno se coloro che sono imprigionati non potessero sognare il Paradiso?
Neil Gaiman

real_gone
"Il Cavaliere del Secchio"
Star
*

Karma: 174
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 1239


L'importante non è nascere, ma rinascere (Neruda)


Guarda Profilo
« Risposta #19 il: 06 Maggio 2009, 09:28:52 »

Vorrei segnalare una notizia - a mio parere importante - di cui s'è parlato poco (c'è un articolo del Corsera web): secondo Freedom House, un'importante organizzazione statunitense che dal 1980 valuta la libertà d'informazione dei media in tutti i paesi del mondo, nell'Europa occidentale la libertà di stampa è garantita al massimo livello, fatta eccezione per l'Italia e la Turchia: da quest'anno il nostro paese è valutato solo come "parzialmente libero" (partly free). Lo studio prende in considerazione 195 paesi del mondo dei quali 70 classificati come free: l'Italia da quest'anno non fa parte di questi ultimi e ciò è piuttosto inquietante. Chi volesse approfondire può andare sul sito freedomhouse.org: è anche un'ottima occasione per ripassare un po' d'inglese. Uno dei responsabili dello studio (Karin Karlekar, una ricercatrice americana - tranquilli, la sinistra non c'entra) ha commentato così: «il problema principale dell’Italia è Berlusconi, poiché il suo ritorno nel 2008 ha risvegliato i timori sulla concentrazione di mezzi di comunicazione pubblici e privati sotto una sola guida». E inoltre: «la libertà di parola è stata limitata da nuove leggi, dai tribunali, dalle crescenti intimidazioni subite dai giornalisti da parte della criminalità organizzata e a causa dell’eccessiva concentrazione della proprietà dei media».

Ringrazio il mio amico Enrico che mi ha segnalato l'articolo. Riflettete e... scegliete bene cosa leggere.
Loggato


Abbiamo abrogato tutto fuorchè la libertà, tutto fuorchè la gioia Walt Whitman
Il posto delle fragole: il mio blog
Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #20 il: 15 Maggio 2009, 18:23:58 »

Palazzo Chigi: "Da Repubblica
campagna denigratoria"


ROMA - "Invidia e odio nei confronti di un presidente del Consiglio che ha raggiunto il massimo storico della fiducia dei cittadini: sono palesi i motivi della campagna denigratoria che la Repubblica e il suo editore stanno conducendo da giorni contro il presidente Berlusconi". E' quanto sostiene una nota dell'ufficio stampa della presidenza del Consiglio dei ministri, dopo la pubblicazione dell'inchiesta sugli aspetti contraddittori del caso Noemi, che ha dato il via alla decisione di Veronica Lario di chiedere il divorzio.
[...]continua qui

la reazione del premier è scaturita da queste dieci domande aperte del giornalista Giuseppe D'Avanzo di Repubblica

Loggato

real_gone
"Il Cavaliere del Secchio"
Star
*

Karma: 174
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 1239


L'importante non è nascere, ma rinascere (Neruda)


Guarda Profilo
« Risposta #21 il: 15 Maggio 2009, 20:31:56 »

Di questa storia vale la pena segnalare anche la pronta risposta del direttore di "Repubblica", Ezio Mauro, alle accuse del Premier che parlavano di "invidia e odio" del giornale e del suo editore.

Una risposta al premier - di Ezio Mauro

Mi piace sottolineare come questa storia si sarebbe smontata se solo l'interessato avesse risposto alle domande, semplici e dirette, che giornalisti non servi hanno avuto il coraggio di porre. Ma le uniche cose che si sono avute sono monologhi a Porta a Porta, accuse, minacce e silenzi. SILENZI.
Loggato


Abbiamo abrogato tutto fuorchè la libertà, tutto fuorchè la gioia Walt Whitman
Il posto delle fragole: il mio blog
real_gone
"Il Cavaliere del Secchio"
Star
*

Karma: 174
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 1239


L'importante non è nascere, ma rinascere (Neruda)


Guarda Profilo
« Risposta #22 il: 20 Maggio 2009, 13:59:02 »

Libertà d'espressione in Italia...

... e in Inghilterra.

In questi giorni si è dimesso dalla sua carica lo Speaker della Camera dei Comuni, l'equivalente del Presidente della nostra Camera, per uno scandalo che ha coinvolto i "rimborsi spese" (peccato veniale - ahimè - in Italia) dei deputati inglesi (usati per interesse privato): l'affaire ha provocato un tale terremoto politico e tale indignazione fra gli inglesi (in un periodo di recessione economica) da minare la fiducia nel governo Brown, il quale ha preferito lasciar rotolare come capro espiatorio la testa dello Speaker per evitare pericoli peggiori alla sua maggioranza.

La notizia che mi preme sottolineare è che lo scandalo è emerso grazie al Daily Telegraph, un giornale conservatore e filogovernativo, il quale ha acquistato le rivelazioni per 150.000 pounds da una talpa e ha pubblicato tutto creando il putiferio di cui sopra. Gli altri giornali e organi di stampa, invece che accampare campagne denigratorie, hanno fatto invece da cassa di risonanza... ma la cosa più incredibile per un provinciale italiano come il sottoscritto è che Scotland Yard, indagando la talpa e il quotidiano per la pubblicazione di atti pubblici riservati (reato), ha deciso di mettere fine alle indagini perchè lo scoop del Telegraph rende un servizio al Paese, alla democrazia.

Nessuna parola di biasimo o riprovazione da parte del Governo, che da questo scandalo ha da perdere più dell'opposizione.

Ecco due link agli articoli da cui ho tratto le notizie:

Londra, scandalo rimborsi
si dimette lo Speaker dei Comuni


Scandalo rimborsi, il governo trema
A Londra si parla di elezioni anticipate


Penso alla situazione italiana, e mi viene da piangere. icon_pianto
Loggato


Abbiamo abrogato tutto fuorchè la libertà, tutto fuorchè la gioia Walt Whitman
Il posto delle fragole: il mio blog
Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #23 il: 28 Settembre 2009, 18:17:20 »

Il 3 Ottobre è prevista in Piazza del Popolo a Roma una manifestazione nazionale per la Libertà di Stampa organizzata dalla Fnsi.... c'è nessuna organizzazione o partito che alleste un treno, un autobus?
Loggato

QuintinoRocca
Bocca di Rosa
Star
*

Karma: 114
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 4590



Guarda Profilo WWW
« Risposta #24 il: 30 Settembre 2009, 01:45:36 »

Ricciolino, che io sappia il PD sta organizzando un autobus da Catania, se vuoi ti posso mettere in contatto con chi se ne occupa!
Loggato

ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti
come una svista
come un'anomalia
come una distrazione
come un dovere
Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #25 il: 30 Settembre 2009, 10:09:02 »

ti ringrazio Quinto, ma sono un minchione, il 3 ho una serata con i Weltschmerz, ci dovevo pensare prima..
Loggato

Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #26 il: 04 Marzo 2010, 11:21:07 »

reazioni sulla 'porcondicio'? be', onestamente la mia è stata abbastanza snob (sine nobilitate direbbe Nietzsche), cioè, da chi dice "non guardo mai la tv, che me frega se hanno cancellato i talk show in fascia serale per un mese?!...torneranno!" anche se non è del tutto vero che non la guardo. Io credo che la tv pubblica abbia un ruolo importante, importante a prescindere che i singoli glielo diano o meno, così come trovo importante pagarne il canone, perchè la tv pubblica è uno spazio di tutti, dove, come diceva Floris, ognuno tira l'elastico degli equilibri informativi, affinchè non pendano tutti da un lato o dall'altro o vengano strumentalizzati da qualcuno. Il giornalismo è il quinto potere se non sbaglio, e bisogna rendersi conto che per molte persone, specie le fasce alte d'età, quello televisivo in particolare è l'unico modo per conoscere qualche fatto, formarsi un'opinione e quindi essere cittadino in società. Se Minzolini dà una notizia falsa, o evita addirittura di darne qualcuna per compiacere il padrone sul tg nazionale più importante, è un fatto molto grave che fa pendere gli elastici da un solo lato, se poi si cancellano talk show d'attualità in un momento cruciale come questo, in cui sembra emergere ancora una volta la questione annosa di appalti e politica, di corruzione e tangenti persino sessuali, la cosa diventa ancor più pericolosa per la democrazia... non dico che Minzolo non abbia l'opportunità di commentarsi come vuole le notizie, ma non darle affatto, o disegnare realtà distorte del reale come sembra sia stato fatto per L'Aquila ha un fine palese propagandistico. Esattamente com'è concepita la tv pubblica nell'attuale sistema partitico di controllo...quando persino l'informazione cozza con la campagna elettorale si è alla frutta
Loggato

galeot
Inadeguate
Administrator
Star
*

Karma: 580
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Gaetano Leotta
Posts: 5670


Vita e morte sono due facce della stessa medaglia


Guarda Profilo WWW
« Risposta #27 il: 04 Marzo 2010, 13:15:39 »

...quando persino l'informazione cozza con la campagna elettorale si è alla frutta

e temo stia finendo anche quella.
Loggato

Chi non comprende il tuo silenzio
probabilmente
non capirà  nemmeno le tue parole
E. Hubbard


Che potere avrebbe l'Inferno se coloro che sono imprigionati non potessero sognare il Paradiso?
Neil Gaiman

Pagine: 1 [2]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia

TinyPortal v0.9.8 © Bloc
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!