GulliLibero
  Home   Forum   Help Ricerca Calendario Utenti Staff Login Registrati   *
Pagine: [1] 2 3 ... 5   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Come ti trovi nella tua Facoltà?  (Letto 12211 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
..:: Dioscuro ::..
I'm Not Okay
Administrator
Star
*

Karma: 390
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: φθονος θεών
Posts: 11376


+I don't belong here+


Guarda Profilo WWW
« il: 15 Gennaio 2008, 10:38:41 »

Dato che molti di noi sono studenti universitari, mi chiedevo come vi trovavate nella vostra Facoltà.

Vi piace l'ambiente e la formazione che riesce a darvi?
Era quello che vi aspettavate?
Loggato


"Quand'ero bambino giocavo sempre con la mia ombra;
mi piaceva muovermi al sole e vederla diventare piccola, grande;
poi però mi sono reso conto che non mi avrebbe mai abbandonato,
neanche al buio."
JDP
Lost In The Haze Of a Dream
Performer
Star
*

Karma: 164
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Giovanni
Posts: 1947



Guarda Profilo WWW
« Risposta #1 il: 16 Gennaio 2008, 19:18:02 »

insomma...lingue è famosa x la sua confusione burocratica...però a livello di struttura non mi posso lamentare..è spaziosa e pulita...e il posto x l'auto spesso si trova (abusivo)...e come posizione  è male..la mensa è buona ed economica..l'unica cosa inammissibile è Galeot che bazzica lì  ti compare ridendo  icon_scuoti
Loggato

Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #2 il: 16 Gennaio 2008, 20:17:05 »

Dal punto di vista puramente strutturale, la Cittadella, a mio parere è ottima: edifici nuovi e forniti, aule studio e biblioteca accessibili, la pulizia non manca. L'unico neo è il parcheggio...
D'altro canto, dal punto di vista didattico, io che sono al secondo anno di ingegneria meccanica, non ho alcun motivo di lamentarmi: i Professori (la maggior parte, non tutti -sarebbe un Eden-) sono preparati, competenti e disponibili. Il problema invece è rappresentato dai miei colleghi.
Innanzitutto siamo soprattutto maschi, e già non va bene, poi, la maggioranza di questi ragazzi è completamente allergica ad ogni tipo di cultura. Ogni volta che entro in aula mi sembra di tornare all'età preistorica, e invece di usare il linguaggio come strumento, sono tentato di prendere una bella clava e prendere tutti a mazzate. Anche i ragazzi 'decenti' che provengono da licei scientifici, se sentono pronunciare qualche parola, non dico forbita, ma ricercata, in qualsiasi rapporto colloquiale, ti guardano come se venissi dal futuro. Inutile dire che la cosa è abbastanza deleteria, per lo studio in primis, perchè andare a lezione ha il sapore di una tribolazione, e secondariamente per una vita sociale felice, dacchè instaurare rapporti umani con questo genere di persone (dette anche 'monchi') porta solo alla regressione intellettuale. 
Loggato

galeot
Inadeguate
Administrator
Star
*

Karma: 580
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Gaetano Leotta
Posts: 5670


Vita e morte sono due facce della stessa medaglia


Guarda Profilo WWW
« Risposta #3 il: 16 Gennaio 2008, 20:28:13 »

la pulizia non manca. L'unico neo è il parcheggio...

Evidentemente non sei stato nei bagni della facoltà di scienze matematiche, fisiche e naturali. Che, tra l'altro, da qualche giorno a questa parte sono chiusi  icon_eek

Devi sperare di non avere urgenze, perché i bagni più vicini sono al piano superiore (ma ce n'è solo uno!) oppure un cartello consiglia di recarsi nell'altro plesso, a 50 mt di distanza grin

Altro neo della cittadella è la rarità dei posti per studiare che soddisfino alcuni requisiti come:
-silenzio
-presa di corrente per il portatile

L'unica aula in cui finora ho visto rispettare il silenzio è la biblioteca del suddetto dipartimento, per questo motivo sempre iperaffollata. Teoricamente non sarebbe permesso usare i portatili li, ma tutti se ne fregano e a causa di questo c'è una giungla di cavi tra i tavoli e la parete.
Le prese comunque sono molto poche, per cui gli iperorganizzati informatici ovviano con numerose ed enormi prese multiple a "ciabatta" tongue

Ho sempre trovato la cittadella ben poco accogliente, gli ambienti sono un po' squalliducci e "freddi";  ne apprezzo gli ampi spazi e le strutture sportive.

Ok (con le poche e inevitabili eccezioni) i professori, le dotazioni tecniche, i servizi didattici in generale.
Loggato

Chi non comprende il tuo silenzio
probabilmente
non capirà  nemmeno le tue parole
E. Hubbard


Che potere avrebbe l'Inferno se coloro che sono imprigionati non potessero sognare il Paradiso?
Neil Gaiman

Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #4 il: 16 Gennaio 2008, 20:46:47 »

 icon_rolleyes in effetti io bazzico solo tra il DAU e il Didattico...
Loggato

Mitropank
Wir sind die Türken von Morgen
Staff
Star
*

Karma: 191
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Turj
Posts: 4532


Trance Europa Express


Guarda Profilo WWW
« Risposta #5 il: 16 Gennaio 2008, 20:51:08 »

bello il dau icon_rolleyes
Loggato

"(in Iran)Non capiscono le ragioni di reprimere nel sangue il dissenso, quando basterebbero dei noiosissimi talk show."

"Marchionne vuol chiudere Termini Imerese. Per rappresaglia gli operai minacciano di riprendere la produzione della Duna."

"A Montecitorio, intanto, Bersani ha incontrato i lavoratori Alcoa, che hanno ascoltato pazienti le sue richieste."

helveticus
der Apologet
Star
*

Karma: 244
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 1459


Care to buy a vowel?


Guarda Profilo
« Risposta #6 il: 16 Gennaio 2008, 20:59:29 »

Cosa NON va nella Facoltà di Giurisprudenza di Catania:

1- PROFESSORI. Sembrerò querulo e lamentoso, ma il corpo docente di Legge è, in molti casi, veramente scandaloso. Mancato rispetto degli orari, lezioni incomprensibili, atteggiamenti dittatoriali, esami come auto-da-fé, assoluta mancanza di rispetto nei confronti degli studenti ed irreperibilità sono abbastanza frequenti. Naturalmente le eccezioni ci sono: mi fa piacere ricordare la serietà assoluta del prof. Milazzo (Istituzioni di Diritto Romano), il rispetto per gli studenti del prof. Rafaraci (Procedura Penale), la qualità delle lezioni del prof. Di Cataldo (Diritto Commerciale) e la bontà d'animo del prof. La Rosa (Diritto Tributario), nonché la squisitezza del prof. Bettetini, mio relatore di tesi. Con altri, ho avuto pochi contatti. Con altri ancora, la situazione è disastrosa.

2- AULE. Una facoltà grande come la nostra ha SOLO cinque aule. I ragazzi del primo anno hanno dovuto sobbarcarsi ben due traslochi solo nel primo semestre, senza contare il fatto che sono assolutamente emarginati dalla vita di facoltà. I bagni sono solo al piano terra, e per giunta all'esterno: se piove e hai urgenza, ti fai anche la doccia (vestito).

3- ORARI, diretta conseguenza della voce precedente. D'accordo, abbiamo pochissime lezioni e non c'è obbligo di frequenza. Ma, per un pendolare come me, è quasi impossibile seguire tutte le lezioni all'interno di un semestre: per esempio, ora ho dovuto rinunciare a seguire Diritto Civile 1, poiché dovevo obbligatoriamente frequentare Diritto Commerciale Avanzato dalle 8 alle 10 e non potevo restare a mo' di naufrago a Catania fino alle 19 per poi tornare a casa.

4- PARCHEGGI. Non mi tocca da vicino, sono pendolare, ma non ci sono zone di parcheggio vicine; la tangente al posteggiatore abusivo è d'obbligo, e la macchina torna a casa graffiata lo stesso.

Cosa, invece, FUNZIONA nella Facoltà di Giurisprudenza di Catania.

1- COLLEGHI. Sarà perché si fa fronte comune contro certi docenti, ma la facoltà è popolata da persone veramente eccezionali.

2- ORGANIZZAZIONE & BUROCRAZIA. L'apparato di servizio d'informazioni e la segreteria funzionano veramente bene; se cerchi un'informazione in facoltà, difficilmente torni a casa senza.

3- BIBLIOTECA & EMEROTECA. Per un giurista, poter consultare a volontà Gazzetta Ufficiale e riviste giuridiche varie non è cosa da poco, e la biblioteca è fornitissima e ben servita; peccato che sia dislocata in cinque edifici diversi...
Loggato

«Dio è morto» Friedrich Wilhelm Nietzsche
«Nietzsche è morto» Dio
«NIETZSCHE È DIO!!!» Aristotele di Stagira

real_gone
"Il Cavaliere del Secchio"
Star
*

Karma: 174
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 1239


L'importante non è nascere, ma rinascere (Neruda)


Guarda Profilo
« Risposta #7 il: 17 Gennaio 2008, 15:49:03 »

Sono sostanzialmente d'accordo con helveticus, la sua fotografia della nostra facoltà è assolutamente rispondente al vero, solo che lui, impietosito, ha evitato di fare riferimento anche ai pessimi casi umani che spesso, oltre alle brave persone, si ha il rischio di incontrare, esempi che a me frequentemente è capitato di conoscere, persone grette culturalmente e umanamente quanto i colleghi di Ricciolino, assolutamente snob e, a volte, fastidiosamente ruffiani nei confronti degli insegnanti. Ah, a onor del vero, per fortuna solo in pochi casi ho trovato tutti questi difetti riuniti in una sola persona, la maggior parte o sono ignoranti, o sono lecchini, o sono snob o sono degli str****, più spesso snob e ignoranti assieme... Ma questa è la mia esperienza...
Loggato


Abbiamo abrogato tutto fuorchè la libertà, tutto fuorchè la gioia Walt Whitman
Il posto delle fragole: il mio blog
helveticus
der Apologet
Star
*

Karma: 244
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 1459


Care to buy a vowel?


Guarda Profilo
« Risposta #8 il: 17 Gennaio 2008, 15:51:31 »

Sono sostanzialmente d'accordo con helveticus, la sua fotografia della nostra facoltà è assolutamente rispondente al vero, solo che lui, impietosito, ha evitato di fare riferimento anche ai pessimi casi umani che spesso, oltre alle brave persone, si ha il rischio di incontrare, esempi che a me frequentemente è capitato di conoscere, persone grette culturalmente e umanamente quanto i colleghi di Ricciolino, assolutamente snob e, a volte, fastidiosamente ruffiani nei confronti degli insegnanti. Ah, a onor del vero, per fortuna solo in pochi casi ho trovato tutti questi difetti riuniti in una sola persona, la maggior parte o sono ignoranti, o sono lecchini, o sono snob o sono degli str****, più spesso snob e ignoranti assieme... Ma questa è la mia esperienza...

Beh, queste persone le ho incontrate anch'io, ma faccio sempre in modo di evitarle. I "pessimi casi umani" a Giurisprudenza sono comunque la minoranza, almeno secondo me.
Loggato

«Dio è morto» Friedrich Wilhelm Nietzsche
«Nietzsche è morto» Dio
«NIETZSCHE È DIO!!!» Aristotele di Stagira

Mercurio
sonur af the vindur
Performer
Star
*

Karma: 260
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Andrea
Posts: 4411


Ride The Lightning


Guarda Profilo
« Risposta #9 il: 17 Gennaio 2008, 22:54:39 »

Sono sostanzialmente d'accordo con helveticus, la sua fotografia della nostra facoltà è assolutamente rispondente al vero, solo che lui, impietosito, ha evitato di fare riferimento anche ai pessimi casi umani che spesso, oltre alle brave persone, si ha il rischio di incontrare, esempi che a me frequentemente è capitato di conoscere, persone grette culturalmente e umanamente quanto i colleghi di Ricciolino, assolutamente snob e, a volte, fastidiosamente ruffiani nei confronti degli insegnanti. Ah, a onor del vero, per fortuna solo in pochi casi ho trovato tutti questi difetti riuniti in una sola persona, la maggior parte o sono ignoranti, o sono lecchini, o sono snob o sono degli str****, più spesso snob e ignoranti assieme... Ma questa è la mia esperienza...

Beh, queste persone le ho incontrate anch'io, ma faccio sempre in modo di evitarle. I "pessimi casi umani" a Giurisprudenza sono comunque la minoranza, almeno secondo me.


Premetto che frequento scienze politiche, una mia collega ha lasciato giurrisprudenza sia per questi casi umani, sia per il trattamento incivile ricevuto da alcuni professori...
Loggato



no priest no metal
pixar
Attore
*

Karma: 31
Offline Offline

Galleria utente
Posts: 310



Guarda Profilo
« Risposta #10 il: 17 Gennaio 2008, 23:28:51 »

scienze politike è fantastica come struttura e logistica... peccato per la mancanza di una mensa vicina..
Loggato

think positive
carpe diem
utopia
egalite
impossible in nothing
Mercurio
sonur af the vindur
Performer
Star
*

Karma: 260
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Andrea
Posts: 4411


Ride The Lightning


Guarda Profilo
« Risposta #11 il: 17 Gennaio 2008, 23:32:16 »

scienze politike è fantastica come struttura e logistica... peccato per la mancanza di una mensa vicina..

concordo, io ho evitato molte delle lezioni pomeridiane per questo motivo, ma non so se potrò continuare a lungo...
Loggato



no priest no metal
QuintinoRocca
Bocca di Rosa
Star
*

Karma: 114
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 4590



Guarda Profilo WWW
« Risposta #12 il: 18 Gennaio 2008, 00:55:36 »

La mia facoltà mi piace così poco che non mi va neanche di parlarne...ma non c'è nulla di sbagliato in essa, per carità! Quello ad essere sbagliato sono io icon_scuoti
Loggato

ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti
come una svista
come un'anomalia
come una distrazione
come un dovere
bolognA
Performer
Controfigura
*

Karma: 74
Offline Offline

Galleria utente
Posts: 147



Guarda Profilo
« Risposta #13 il: 18 Gennaio 2008, 01:07:16 »


 icon_applausi icon_applausi icon_applausi icon_applausi
Loggato

The_Zeppo
Protagonista
*

Karma: 56
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 596



Guarda Profilo WWW
« Risposta #14 il: 18 Gennaio 2008, 11:19:34 »

Innanzitutto siamo soprattutto maschi, e già non va bene, poi, la maggioranza di questi ragazzi è completamente allergica ad ogni tipo di cultura.

...

Anche i ragazzi 'decenti' che provengono da licei scientifici, se sentono pronunciare qualche parola, non dico forbita, ma ricercata, in qualsiasi rapporto colloquiale, ti guardano come se venissi dal futuro.

Alt! Una cosa, il fatto che sei stato allo scientifico o al classico non significa che sarai in grado di usare un linguaggio più forbito, sicuramente lo conoscerai ma potresti comunque risultare incomprensibile ed artefatto perché pur conoscendolo, non sarai in grado di usarlo (quando si dice parli come un libro stampato, avete presente?). Potrei farvi decine di esempi, ma vi faccio l'esempio diametralmente opposto. Io ho fatto il commerciale, nel triennio abbiamo avuto una buona insegnante di Italiano, impegnata, seria e che ha fatto digerire la materia a gente a cui non andava (anche se ho saputo che al Classico è totalmente cambiata, mi chiedo il perché...) cosicché la mia classe all'epoca ha mantenuto un buon livello nell'uso dell'Italiano, anche se tra uno studente e l'altro ci sono dei baratri.

E' il problema fondamentale dello studio in Italia non si fa differenza tra conoscenze e strumenti, secondo una teoria della despecializzazione: inseguendo un'onniscenza che oltre ad essere folle lascia tutto nelle mani dello studente e quindi fallendo tremendamente in qualunque proposito di formazione reale.

Per quanto riguarda la facoltà di Economia, io l'ho vissuta nel passaggio della ristrutturazione ed espansione avvenuta negli ultimi anni, che dire, ha molte aule, tanti spazi (tutti sfruttati pessimamente), bagni non sempre pulitissimi ma anche per colpa del numero enorme di studenti, cosa che rende infruibili l'emeroteca e l'aula studio, dove stiamo ammassati come un carro per Auschwitz (ne avremmo due, in effetti, ma quella di palazzo fortuna con una 50ina di posti a sedere su una popolazione studentesca di oltre 2000 persone, mi vien più di chiamarla presa per il culo, che Aula Studio). L'organizzazione fa semplicemente pena, anzi, direi proprio che non c'è, sia da un punto di vista istituzionale che pratico, delle cose spicciole: essendo gli uffici spalmati su due istituti sei costretto a fare innumerevoli volte avanti ed indietro per svolgere anche pratiche banali. Ad esempio se devi consultare l'elenco dei libri della biblioteca devi andare al palazzo fortuna, sperare di trovare un posto in aula internet, collegarti, vedere i libri, tornare al palazzo delle scienze e finalmente prendere il libro tanto agognato. oppure se hai culo farti solo una rampa di scale e trovare l'unica postazione di tutto palazzo delle scienze che ti permette di stampare i certificati (la fantomatica "colonnina"). Ho visto uomini combattersi, piangere e morire,  per un verbalone...

Senza contare che di noi non ce ne fotte niente a nessuno, le cose si decidono sempre all'ultimo momento (esempio classico, abbiamo il termine di 2 mesi prima della data per consegnare la domanda di laurea. Più volte è capitato da quando questa regola improvvisamente qualcuno ha deciso di farla seguire [si, perchè da noi le regole e le modifiche se le sognano la notte] ecco che comunque gli avvisi per le laureee uscivano solo qualche giorno prima lo scadere del termine...), ogni professore ha regole sue e segue una sua unica via dell'insegnamento senza che nessuno vi ponga riparo se non interviene qualcuno da fuori, o se la situazione si fa troppo pesante, mancano gli avvisi, il sito internet viene aggiornato alla cazzodicane... Davvero, una situazione insopportabile...

Poi i nostri prof sono troppo interessati alla politica e troppo poco al loro lavoro, e spesso passano più tempo a crogiolarsi di meriti strapassati che cercare realmente di fare qualcosa di nuovo o di utile verso gli studenti a cui dovrebbero almeno un minimo di attenzione...

E poi non mi convince manco tutta sta storia della ristrutturazione, in alcuni casi (prendete l'aula magna di palazzo fortuna) è stata fatta davvero ma davvero male, talmente male da non convincermi del tutto sul fatto che le cose si siano svolte regolarmente...
Loggato

Pagine: [1] 2 3 ... 5   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia

TinyPortal v0.9.8 © Bloc
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!