GulliLibero
  Home   Forum   Help Ricerca Calendario Utenti Staff Login Registrati   *
Pagine: [1]   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Io...  (Letto 2487 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
QuintinoRocca
Bocca di Rosa
Star
*

Karma: 114
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 4590



Guarda Profilo WWW
« il: 20 Gennaio 2008, 20:57:56 »

"Io tutto, io niente, io stronzo, io ubriacone, io poeta, io buffone, io anarchico, io fascista,
io ricco, io senza soldi, io radicale, io diverso ed io uguale, negro, ebreo, comunista!
Io frocio, io perchè canto so imbarcare, io falso, io vero, io genio, io cretino,
io solo qui alle quattro del mattino, l'angoscia e un po' di vino, voglia di bestemmiare! "

Voi...?
Loggato

ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti
come una svista
come un'anomalia
come una distrazione
come un dovere
galeot
Inadeguate
Administrator
Star
*

Karma: 580
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Gaetano Leotta
Posts: 5670


Vita e morte sono due facce della stessa medaglia


Guarda Profilo WWW
« Risposta #1 il: 20 Gennaio 2008, 21:22:43 »

Forse non è proprio la sezione adatta, ma spesso le canzoni di alcuni cantautori italiani sono parenti stretti della poesia Smiley
E poi... lo ammetto, non saprei proprio come centrare un discorso sul mio "io", ma questa vorrei proprio proporla ai Gulliliberiani


La parola io
è un'idea che si fa strada a poco a poco
nel bambino suona dolce come un'eco
è una spinta per tentare i primi passi
verso un'intima certezza di se stessi.

La parola io
con il tempo assume
un tono più preciso
qualche volta rischia
di esser fastidioso
ma è anche il segno
di una logica infantile
è un peccato ricorrente ma veniale.

Io, io, io
ancora io.

Ma il vizio dell'adolescente
non si cancella con l'età
e negli adulti stranamente
diventa più allarmante e cresce.

La parola io
è uno strano grido
che nasconde invano
la paura di non essere nessuno
è un bisogno esagerato
e un po' morboso
è l'immagine struggente del Narciso.

Io, io, io
e ancora io.

Io che non sono nato
per restare per sempre
confuso nell'anonimato
io mi faccio avanti
non sopporto l'idea di sentirmi
un numero fra tanti
ogni giorno mi espando
io posso essere il centro del mondo.

Io sono sempre presente
son disposto a qualsiasi bassezza
per sentirmi importante
devo fare presto
esaltato da questa mania
di affermarmi ad ogni costo
mi inflaziono, mi svendo
io voglio essere il centro del mondo.

Io non rispetto nessuno
se mi serve posso anche far finta
di essere buono
devo dominare
sono un essere senza ideali
assetato di potere
sono io che comando
io devo essere il centro del mondo.

Io vanitoso, presuntuoso
esibizionista, borioso, tronfi o
io superbo, megalomane, sbruffone
avido e invadente
disgustoso, arrogante, prepotente
io, soltanto io
ovunque io.

La parola io
questo dolce monosillabo innocente
è fatale che diventi dilagante
nella logica del mondo occidentale
forse è l'ultimo peccato originale.
Io.


Giorgio Gaber
Loggato

Chi non comprende il tuo silenzio
probabilmente
non capirà  nemmeno le tue parole
E. Hubbard


Che potere avrebbe l'Inferno se coloro che sono imprigionati non potessero sognare il Paradiso?
Neil Gaiman

Ego
Visitatore
« Risposta #2 il: 27 Marzo 2009, 17:46:00 »


Il custode ha un occhio di vetro, è uno a posto mi racconta che i suoi parenti hanno ucciso Shakespeare.
Farò un prelievo di sangue e me ne andrò in Grecia, la Grecia è proprio bella e nessuno ti capisce da quelle parti. 
Invece noi siamo vili, che conosciamo il male e ci cadiamo dentro più di prima.
Venderò l’anima all’elefante, mentirò alla sfinge e tu metterai la firma di schiavitù al diavolo!
Partirò con il nastro adesivo intorno ai polsi e i miei appendiabiti. Vabbè è brutto quando cerchi i cocci e non riesci a trovarli, se si tratta della tua casa ti conviene firmare con una società di sciroppi e loro ti pagheranno le bollette del caffè e del telefono, anche a me hanno fatto un contratto e mi tolgono minuti di prigionia, cioè a me non me ne importa, devo spedire le chiavi alla gente nervosa. Sappiamo che è un delitto. Ma se mi hanno fatto la multa alla fine non posso camminare come un gambero, no?
Mi sento la testa come se i becchini mi avessero scavato la testa per tutta la notte. Che ingordi!
Si tolgono il cappello e spuntano fuori i conigli!  Tu li prenderai a calci e strapperai loro le ali, io vedrò la scimmia e le offrirò una pizza ai carciofi come a te non piace, che non sai nemmeno com’è fatto un carciofo.
Sei sempre l*  stess*!!  Ti vuoi bene?
Io credo che se ti vedesse una spazzola di cioccolata potrebbe darti un consiglio utile! Ad esempio asciugarti il naso per sentirmi meglio. Facciamo così, quando ti senti triste mi chiami, se ti risponde il mio pesce chiedi di Umpa.
È cortese. Tu invece cominci a somigliare ad un sigaro e ti esprimi come una cartolina greca. Tutta sta’ faccenda della Grecia mi fa venire voglia di popcorn. Deve assumersi la responsabilità delle sue parole e dei ritagli giornalistici, e non prendetevela con me, cielo murato dipinto di grigio, è stato lui a battere su carta!
Come, ad esempio, gli occhiali da sole dietro un macchina da scrivere dentro un buio denso. Era una bugia, mentiva sempre! E che importa quanto ci tenesse, se nel suo cranio non ci fosse quello che la gente pretendeva dovesse esserci. Ora devo andare, puoi tenerti la scimmia e le foglie aromatiche fumanti.
Devo ringraziarlo per avermi infracidito il cervello amaro con questi discorsi distanti fisicamente più di un oceano, di altra dimensione temporale ma validi ed utili per nulla.
Aggiungo di mia irresponsabile ed incosciente iniziativa  che F. (!) e  Q. (!!)  sono due mostri demoniaci e bavosi che ringhiano senza vista né orecchie reclinando gravemente la cima assopita di un corpo impacciato e lento per affilare
come lame sottili gli artigli che si ritrovano come dita per trapiantarli nel cervello di un gabbiano dylaniato di sangue e tagli che, in fondo, non era una minaccia per nessuno.
A morte il re fasullo d’Inghilterra!
Perchè IO non ci sarò affatto...

« Ultima modifica: 27 Marzo 2009, 17:52:05 da Ego » Loggato
Narci
Meglio di una roccia.
Star
*

Karma: 279
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Femminile
Nome: Caro
Posts: 4739



Guarda Profilo
« Risposta #3 il: 27 Marzo 2009, 21:31:15 »

Io,pronome egocentrico,l'essenza.

Io,così diversa dalle coetanee,così lontana da un mondo che solo in parte mi piace.

Io donna, Io bambina, Io sorridente, Io incazzata.

Io che non trovo sfumature,che spesso vedo la realtà tutta nera,altre fin troppo bianca.
Che mi tappo le orecchie per non sentire,che chiudo gli occhi per storpiare ciò che mi circonda.

Io furba, Io poco modesta, Io razionale, Io conquistatrice.

Io con i miei desideri,tutti perfettamente realizzabili solo volendolo, Io con i miei bisogni, Io con le mie voglie quasi mai saziabili.

Io,semplicemente. Difficile da scoprire,difficile da tenere.
Loggato

<< Io adesso vivo così,ma tu non puoi voltare le spalle alle tue responsabilità e fuggire da loro. E' una scelta negativa e d'evasione. >>
<< Penso non ci sia niente di negativo nel fuggire per salvarmi la vita. >>

- Narci vincit omnia.
QuintinoRocca
Bocca di Rosa
Star
*

Karma: 114
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 4590



Guarda Profilo WWW
« Risposta #4 il: 28 Marzo 2009, 13:51:27 »


Aggiungo di mia irresponsabile ed incosciente iniziativa  che F. (!) e  Q. (!!)  sono due mostri demoniaci e bavosi che ringhiano senza vista né orecchie reclinando


icon_nguee
Loggato

ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti
come una svista
come un'anomalia
come una distrazione
come un dovere
Ego
Visitatore
« Risposta #5 il: 28 Marzo 2009, 15:56:35 »


e dove li metti Febo e Quasimodo?
Loggato
QuintinoRocca
Bocca di Rosa
Star
*

Karma: 114
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 4590



Guarda Profilo WWW
« Risposta #6 il: 29 Marzo 2009, 00:39:35 »

Ma infatti io piangevo per loro..poveri Febo e Quasimodo!
Loggato

ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti
come una svista
come un'anomalia
come una distrazione
come un dovere
BlackGuitar
Performer
Controfigura
*

Karma: 16
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Femminile
Nome: BlackGuitar
Posts: 127



Guarda Profilo WWW
« Risposta #7 il: 29 Marzo 2009, 17:54:12 »

Io sono io
Loggato

http://bladewoman.weebly.com

HP DV5-1033EL
Intel core2 duo T9400
4GB 250GB HDD
nVidia GeForce 9600(512mb)
direct disck labeling lightscribe

la mia bestiolina *_*
Pagine: [1]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia

TinyPortal v0.9.8 © Bloc
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!