GulliLibero
  Home   Forum   Help Ricerca Calendario Utenti Staff Login Registrati   *
Pagine: [1] 2   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Sean Penn - Into the Wild  (Letto 5455 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Johnny
is all out of faith
Star
*

Karma: 91
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 1016


Illusion never changed into something real


Guarda Profilo
« il: 06 Febbraio 2008, 12:04:37 »

Ieri sera sono andato a vedere "Into the wild", un film tratto da una storia vera, raccontata nel libro "Nelle terre estreme" di Jon Krakauer. E' la storia di un ragazzo benestante, laureato, di famiglia "socialmente perfetta" all'apparenza, ma con in realtà enormi problemi interni causati dall'ipocrisia e dalla facciata esteriore creata per essere ben accetti nella società....



A me è piaciuto moltissimo, mi sono ritrovato nel sentimento che spinge a voler lasciare tutto e vivere la Libertà della vita, invece di sopportare gli schemi e le follie della società...
Loggato

"L'umanità deve porre fine alla guerra, o la guerra porrà fine all'umanità."      (John Fitzgerald Kennedy)
Pupitta
Against some mad bugger's wall
Star
*

Karma: 184
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Femminile
Nome: Claudia
Posts: 2729


..Forever is our today..


Guarda Profilo
« Risposta #1 il: 06 Febbraio 2008, 14:08:41 »

Ieri sera sono andato a vedere "Into the wild", un film tratto da una storia vera, raccontata nel libro "Nelle terre estreme" di Jon Krakauer. E' la storia di un ragazzo benestante, laureato, di famiglia "socialmente perfetta" all'apparenza, ma con in realtà enormi problemi interni causati dall'ipocrisia e dalla facciata esteriore creata per essere ben accetti nella società....



A me è piaciuto moltissimo, mi sono ritrovato nel sentimento che spinge a voler lasciare tutto e vivere la Libertà della vita, invece di sopportare gli schemi e le follie della società...

Deve essere bello,andrò a vederlo!! icon_ok
Loggato

"And for a minute there,i lost myself,i lost myself."

"They say that life's a carousel
Spinning fast, you've got to ride it well
The world is full of Kings and Queens
Who blind your eyes and steal your dreams
It's Heaven and Hell, oh well"

"Steps taken forwards but sleepwalking back again
sleepwalking back again"
ricky_j
Performer
Aiuto Regista
*

Karma: 103
Offline Offline

Galleria utente
Nome: ricky
Posts: 724



Guarda Profilo
« Risposta #2 il: 06 Febbraio 2008, 14:20:12 »

Ieri sera sono andato a vedere "Into the wild", un film tratto da una storia vera, raccontata nel libro "Nelle terre estreme" di Jon Krakauer. E' la storia di un ragazzo benestante, laureato, di famiglia "socialmente perfetta" all'apparenza, ma con in realtà enormi problemi interni causati dall'ipocrisia e dalla facciata esteriore creata per essere ben accetti nella società....



A me è piaciuto moltissimo, mi sono ritrovato nel sentimento che spinge a voler lasciare tutto e vivere la Libertà della vita, invece di sopportare gli schemi e le follie della società...

Deve essere bello,andrò a vederlo!! icon_ok

si devo andarci anche io...mi piacciono da morire ste storie di viaggi...
Loggato

stewie griffin
gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili
Performer
Star
*

Karma: 79
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: stewie
Posts: 1907


< eternal sunshine of the spotless mind >


Guarda Profilo
« Risposta #3 il: 18 Febbraio 2008, 22:53:17 »

il film è ancora in programmazione ai portali a chi interessa, con l'unico spettacolo delle 22.25,io kannarob e qualche altro gulliliberiano dovremmo andarci giovedì se qualcuno si vuole unire a noi è ben accetto  icon_wink
Loggato




il pupazzo gonfiabile che saluta come uno scemo
don't waste your time, or time will waste you
Estragone
Mr. Pumpkinhead
Star
*

Karma: 134
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Tristran Thorn
Posts: 6778


The Man Who Sold The World


Guarda Profilo
« Risposta #4 il: 18 Febbraio 2008, 22:55:48 »

quasi quasi ci sto Cheesy
ma devo scroccare un passaggio  icon_cry
Loggato



Dividing opinions all we are.
stewie griffin
gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili
Performer
Star
*

Karma: 79
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: stewie
Posts: 1907


< eternal sunshine of the spotless mind >


Guarda Profilo
« Risposta #5 il: 18 Febbraio 2008, 23:11:01 »

il posto c'è,carlo  icon_wink
Loggato




il pupazzo gonfiabile che saluta come uno scemo
don't waste your time, or time will waste you
prof. valastro
Spettatore
*

Karma: 47
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 36



Guarda Profilo
« Risposta #6 il: 19 Febbraio 2008, 01:36:59 »

Il film è sicuramente uno dei migliori usciti in questo scorcio d'anno. State attenti a una delle ultime frasi del protagonista, per capire il senso di tutta la pellicola (sul quale si potrebbe discutere, come abbiamo fatto in sala docenti io e la prof.ssa Mazza, con letture diverse del messaggio complessivo).
Buona visione
Loggato
Estragone
Mr. Pumpkinhead
Star
*

Karma: 134
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Tristran Thorn
Posts: 6778


The Man Who Sold The World


Guarda Profilo
« Risposta #7 il: 19 Febbraio 2008, 12:01:23 »

il posto c'è,carlo  icon_wink
allora penso proprio che ci sarò,thanks Cheesy
Loggato



Dividing opinions all we are.
real_gone
"Il Cavaliere del Secchio"
Star
*

Karma: 174
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 1239


L'importante non è nascere, ma rinascere (Neruda)


Guarda Profilo
« Risposta #8 il: 20 Febbraio 2008, 18:36:22 »

Come tutti i film di un certo livello questo di Sean Penn (del quale ho apprezzato molto l'ultimo dei corti che compongono il film "11 Settembre 2001", quello con Ernst Borgnine) offre spunto alle più diverse interpretazioni, anche se probabilmente la più convincente è quella cui fa riferimento il prof. Valastro. La storia, come più volte è stato sottolineato, non è certo delle più nuove (diversi film hanno trattato di "fughe verso la natura"), ma è chiaro che i punti forti del film vanno dalla interpretazione del protagonista alla splendida fotografia dei paesaggi, fino alla bellissima colonna sonora (con tanto di testi tradotti!). Fra le tante cose che si potrebbero dire tengo a sottolineare l'importanza simbolica che ha questa avventura, che per me è un suggestivo viaggio di crescita autonoma e personale (come fa intendere la "divisione" del viaggio secondo le tappe della vita di un uomo), un grido al coraggio di cambiare, di mettersi in gioco, una difesa dell'importanza di assumere un punto diverso di vista sulle nostre vite, dell'importanza di diventare i capitani di noi stessi. Se si guarda sotto questi aspetti l'avventura di Supertramp sembra molto meno integralista e soprattutto molto più accettabile: perchè non la renderebbe più solo una "fuga per la fuga", nè tantomeno una fuga dagli uomini. Uomini con cui il protagonista riesce a relazionarsi, nonostante la sua dolorosa storia personale, creando rapporti cui egli però non riesce a dare fiducia. Fiducia che egli decide di riporre nel rapporto con la Natura, ma che presto rivelerà, purtroppo, una verità tragica.
Loggato


Abbiamo abrogato tutto fuorchè la libertà, tutto fuorchè la gioia Walt Whitman
Il posto delle fragole: il mio blog
stewie griffin
gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili
Performer
Star
*

Karma: 79
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: stewie
Posts: 1907


< eternal sunshine of the spotless mind >


Guarda Profilo
« Risposta #9 il: 22 Febbraio 2008, 14:36:34 »

Il film è davvero bello, mi stupisco per la mancata candiatura all'oscar di emile hirsch(sta diventando un grande attore).imponente la fotografia che risalta ancora di più il senso di natura del protagonista, come natura incontaminata e capace di darti più emozioni e sentimenti di qualsiasi persona. Supertramp vuole rimanere da solo con Lei, l'unica a poterlo rendere felice, ma si accorgerà di aver sbagliato tutto; la sua non è un illuminazione, ma un vero e proprio estremismo; confonde le emozioni, è convinto di essere felice ma la natura lo tradirà, natura identificazione di Dio che lo illumina e poi lo punisce facendogli capire,troppo tardi, che la felicità non è ciò che si prova da soli, ma qualcosa che va condiviso per esserlo davvero e che tutto va chiamato con il proprio nome riducendo il suo viaggio in un triste errore di valutazione, una disattenzione fatale.
Non molto realistici i momenti in cui era lui,ragazzo, a dare consigli al prossimo, uomo donna anziano più saggi di lui. si affida troppo alle sue citazioni e questo non lo spinge ad ascoltare magari ciò che gli altri hanno da dirgli, rimane ''chiuso'' in se stesso pensando di sapere già tutto, e invece..
Arriva al cuore. Da vedere assolutamente.

Loggato




il pupazzo gonfiabile che saluta come uno scemo
don't waste your time, or time will waste you
Estragone
Mr. Pumpkinhead
Star
*

Karma: 134
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Tristran Thorn
Posts: 6778


The Man Who Sold The World


Guarda Profilo
« Risposta #10 il: 22 Febbraio 2008, 16:07:55 »

ed io avevo la febbre  icon_pianto
Loggato



Dividing opinions all we are.
prof. valastro
Spettatore
*

Karma: 47
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 36



Guarda Profilo
« Risposta #11 il: 22 Febbraio 2008, 17:19:10 »

Mi pare che il messaggio sia stato colto in pieno da Sebastiano: tra il mito di fondazione dello Stato (mentalità calvinista) e le fughe in solitario alla Walden di Thoreau, per intenderci, forse gli statunitensi ancora devono trovare un equilibrio. Il film è veramente notevole, sotto moltissimi punti di vista, e anch'io mi syupisco per la mancata nomination del protagonista. Posso dire d'essere contento di avere Stewie nella mia classe, anche se vorrei vedesse più film europei. P.S: (off topic): Potrebbe però correggere il messaggio? Quell'irrangiungibili grida vendetta (e non mi fa essere molto contento di essere il suo docente di italiano)  icon_rolleyes

Loggato
stewie griffin
gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili
Performer
Star
*

Karma: 79
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: stewie
Posts: 1907


< eternal sunshine of the spotless mind >


Guarda Profilo
« Risposta #12 il: 22 Febbraio 2008, 18:04:35 »

P.S: (off topic): Potrebbe però correggere il messaggio? Quell'irrangiungibili grida vendetta (e non mi fa essere molto contento di essere il suo docente di italiano)  icon_rolleyes

ah ho capito,nella frase sotto il nome?..ma non l'ho scritto io, colpa di galeot  ASD
Loggato




il pupazzo gonfiabile che saluta come uno scemo
don't waste your time, or time will waste you
galeot
Inadeguate
Administrator
Star
*

Karma: 580
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Gaetano Leotta
Posts: 5670


Vita e morte sono due facce della stessa medaglia


Guarda Profilo WWW
« Risposta #13 il: 22 Febbraio 2008, 19:46:48 »

P.S: (off topic): Potrebbe però correggere il messaggio? Quell'irrangiungibili grida vendetta (e non mi fa essere molto contento di essere il suo docente di italiano)  icon_rolleyes

ah ho capito,nella frase sotto il nome?..ma non l'ho scritto io, colpa di galeot  ASD

vero, è stata una mia distrazione. Prof, ora può essere pienamente contento, sia di avere Stewie in classe che di essere il suo docente di italiano.
Chiedo venia a Stewie per l'onta subita, e all'utenza tutta per aver contribuito all' icon_offtopic

Inoltre ringrazio tutti per i pareri; non avevo notato questo film, e adesso sono impaziente di vederlo!
Loggato

Chi non comprende il tuo silenzio
probabilmente
non capirà  nemmeno le tue parole
E. Hubbard


Che potere avrebbe l'Inferno se coloro che sono imprigionati non potessero sognare il Paradiso?
Neil Gaiman

kannarob
Staff
Protagonista
*

Karma: 97
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Roberto
Posts: 542



Guarda Profilo
« Risposta #14 il: 24 Febbraio 2008, 13:07:38 »

Sono d'accordo con stewie: un bel film, in cui forse una candidatura come miglior attrice protagonista la meritava la natura stessa, imponente e meravigliosa in ogni singola inquadratura. Una storia semplice, ma non banale, ricca di interessanti spunti. Penn si conferma ad altissimi livelli. Di altissimo livello anche le musiche scritte dal buon Vedder. Eppure c'è qualcosa che non mi ha convinto, in questo film, forse il taglio caratteriale che lo stesso regista ha voluto dare a McCandless. A tratti mi è sembrato eccessivo, quasi esaltato. In alcuni dialoghi è, tra l'altro, decisamente troppo "americano".
Comunque nel complesso il mio giudizio è positivo. Lo rivedrò senz'altro!

Questo film mi ha riportato alla memoria un altro straordinario film (più per la filosofia che per il percorso) di circa 10 anni fa: Una Storia Vera di David Lynch. Inutile sprecare elogi per questa pellicola straordinaria. Vi consiglio solo di vederlo.
Loggato

La parola è un bel dono ma non rende la ricchezza del nostro animo; è un riflesso molto blando del sentimento e sta alla sensazione come un sole dipinto sta al sole naturale.
Carlo Bini
Pagine: [1] 2   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia

TinyPortal v0.9.8 © Bloc
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!