GulliLibero
  Home   Forum   Help Ricerca Calendario Utenti Staff Login Registrati   *
Pagine: [1]   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Modena City Ramblers: "Viva la vida,muera la muerte"  (Letto 1578 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
calipso
Comparsa
*

Karma: 9
Offline Offline

Galleria utente
Posts: 99



Guarda Profilo
« il: 01 Marzo 2008, 15:44:30 »

"Viva la vida muera la muerte" è il sesto album sei MCR edito nel 2004.Il cd inizia con un inno alla vita "Viva la vida" e poi continua con le altre tracce che descrivono le vite di personaggi diversi e sul significato della vita."El presidente" ad esempio riguarda il personaggio politico di Berlusconi che viene raccontato in modo ironico e pungente."I CENTO PASSI" , riprendendo il titolo dell'omonimo film, è forse la canzone più conosciuta del cd  e ripercorre la vita di Peppino Impastato ucciso dalla mafia.
"Ebano"trovo che sia una bellissima canzone..che racconta la storia di una bellissima ragazza africana costretta a prostituirsi...crea prima un'atmosfera di tristezza e malinconia ,ma alla fine c'è aria di speranza;ma una speranza amara ...forse rassegnatata... 
Citazione
Ora porto stivali coi tacchi e la pelliccia leopardata
E tutti sanno che la Perla Nera rende felici con poco.......
..Perciò se passate a Bologna, ricordate qual è la mia storia
Lungo i viali verso la sera, ai miei sogni non chiedo più nulla
"Il testamento di Tito" è una cover del grande Fabrizio De Andrè rifatta in versione folk che ho trovato abbastanza bella.

Tutto il cd comunque è impregnato di basi musicali combat-folk e celtiche tipiche del genere dei MCR.Sono presenti anche tracce in dialetto modenese come "Al fiòmm" e "La fola ed la sira"che rappresentano un ritorno al passato della band.
Credo che è un cd da ascoltare e penso che vi sorprenderà.
Loggato
calipso
Comparsa
*

Karma: 9
Offline Offline

Galleria utente
Posts: 99



Guarda Profilo
« Risposta #1 il: 01 Marzo 2008, 15:48:35 »

"El presidente"

....El Presidente,lo sai, vede,provvede, non sbaglia mai!
El Presidente, lo sai, con la sua squadra risolve i guai!

Non potete dare colpe (alah) sempre
a El Presidente
Per ogni problema (trust) lui è qui presente
Il nostro Presidente (caid) è uno che lavora
Con la Democrazia,(freedom)il pubblico lo adora!
Le promesse che ci ha fatto rappresentano la sfida
Di un Paese che in passato ha conosciuto la deriva
Date solo un po' di tempo per il risultato
Chi lo ha sostenuto verrà ricompensato ...........
Loggato
QuintinoRocca
Bocca di Rosa
Star
*

Karma: 114
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 4590



Guarda Profilo WWW
« Risposta #2 il: 02 Marzo 2008, 13:25:38 »

Bel cd davvero...le mie preferite sono "I cento pasi" e "Ebano"! "Il testamento di Tito" potevano risparmiarlo...
Loggato

ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti
come una svista
come un'anomalia
come una distrazione
come un dovere
calipso
Comparsa
*

Karma: 9
Offline Offline

Galleria utente
Posts: 99



Guarda Profilo
« Risposta #3 il: 02 Marzo 2008, 13:56:22 »

ovviamente non si può paragonare con quella di De Andrè...ma tutto sommato non è male.Anche se non sono tanto daccordo con le cover..Cmq lo sai che hanno fatto una canzone con Guccini?
"Auschwitz" è bella anche se è un pò triste..
Loggato
QuintinoRocca
Bocca di Rosa
Star
*

Karma: 114
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 4590



Guarda Profilo WWW
« Risposta #4 il: 02 Marzo 2008, 23:49:00 »

Auschwitz non l'hanno fatta con Guccini, è di Guccini e poi loro l'hanno messa nel cd inserendo delle parti di Guccini e sembra cantata insieme ma è pur sempre una cover...invece è bellissima la versione de "La locomotiva" dei Modena!
Loggato

ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti
come una svista
come un'anomalia
come una distrazione
come un dovere
calipso
Comparsa
*

Karma: 9
Offline Offline

Galleria utente
Posts: 99



Guarda Profilo
« Risposta #5 il: 03 Marzo 2008, 19:03:22 »

non l'ho ancora ascoltata ...ora la cerco...cmq non sapevo che Auschwitz fosse una cover pensavo che l'avevano fatta insieme...
Loggato
QuintinoRocca
Bocca di Rosa
Star
*

Karma: 114
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 4590



Guarda Profilo WWW
« Risposta #6 il: 03 Marzo 2008, 19:50:58 »

è una canzone antica di Francesco Guccini, la cantavano gli Equipe 84(mi sembra) inizialmente!
Loggato

ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti
come una svista
come un'anomalia
come una distrazione
come un dovere
Pagine: [1]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia

TinyPortal v0.9.8 © Bloc
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!