GulliLibero
  Home   Forum   Help Ricerca Calendario Utenti Staff Login Registrati   *
Eventi Collegati
  • Assemblea sul decreto Gelmini: 24 Ottobre 2008
Pagine: [1]   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Assemblea sul decreto Gelmini  (Letto 1417 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
..:: Dioscuro ::..
I'm Not Okay
Administrator
Star
*

Karma: 390
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: φθονος θεών
Posts: 11376


+I don't belong here+


Guarda Profilo WWW
« il: 20 Ottobre 2008, 10:44:26 »

Aperta a tutte le Facoltà


Venerdì 24 ottobre, alle ore 17,00, presso l’Auditorium dell’ex-Monastero dei Benedettini, è indetta un’assemblea cittadina per discutere, analizzare e criticare il Dl 133 (cosiddetto decreto Gelmini sulla Scuola e l’Università).
 
Le sigle e i soggetti che indicono tale assemblea invitano studenti, docenti, lavoratori della Scuola, dell’Università e degli Istituti di Ricerca e tutti i cittadini catanesi a partecipare e protestare contro un provvedimento di legge che punta a smantellare il sistema nazionale della formazione e della ricerca, colpendo in modo grave il futuro economico e sociale del nostro paese.
 
Firme: Comitato in difesa della Scuola Pubblica, Facoltà di Lingue e Letterature Straniere di Catania, Facoltà di resistere, Studenti della Sissis, Movimento studentesco, Ricercatori e Tecnici precari dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Catania, STEP1, Studenti Democratici, Unione degli Universitari.

Partecipano:

FLC CGIL, CISL Università, UIL Università, Nidil CGIL.
Loggato


"Quand'ero bambino giocavo sempre con la mia ombra;
mi piaceva muovermi al sole e vederla diventare piccola, grande;
poi però mi sono reso conto che non mi avrebbe mai abbandonato,
neanche al buio."
real_gone
"Il Cavaliere del Secchio"
Star
*

Karma: 174
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 1239


L'importante non è nascere, ma rinascere (Neruda)


Guarda Profilo
« Risposta #1 il: 21 Ottobre 2008, 20:26:25 »

E' molto interessante, spero di essere presente. icon_cool
Loggato


Abbiamo abrogato tutto fuorchè la libertà, tutto fuorchè la gioia Walt Whitman
Il posto delle fragole: il mio blog
The_Zeppo
Protagonista
*

Karma: 56
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 596



Guarda Profilo WWW
« Risposta #2 il: 22 Ottobre 2008, 10:38:22 »

Penso proprio che ci andrò!

Organizziamo una macchina?
Loggato

galeot
Inadeguate
Administrator
Star
*

Karma: 580
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Gaetano Leotta
Posts: 5670


Vita e morte sono due facce della stessa medaglia


Guarda Profilo WWW
« Risposta #3 il: 24 Ottobre 2008, 11:27:38 »

Qualche informazione sul decreto 133:

Obiettivo principale è la legge 133 che il parlamento ha approvato poco prima di andare in vacanza, il 6 agosto 2008 (conversione del decreto-legge 25 giugno 2008 n. 112).
Una legge che di ‘riforma’ sembra avere ben poco. Si legge infatti sul sito della Camera (http://www.camera.it/parlam/leggi/08133l.htm) che il provvedimento contiene “disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria”. Questione, quindi, prettamente economica.
Gli articoli più criticati sono il numero 16 “Facoltà di trasformazione in fondazioni delle università” e il numero 66 sul “Turn Over”. Vediamoli in dettaglio.
Il primo sancisce il diritto delle università a trasformarsi in fondazioni private. La decisione spetta al Senato Accademico di cui è necessaria la maggioranza assoluta. Ciò significherebbe quindi per gli studenti un aumento delle tasse che non avrebbero più un limite imposto dallo Stato e un completo arbitrio dell’ente privato anche sulla ricerca, visto che le nuove fondazioni universitarie godrebbero di “autonomia gestionale, organizzativa e contabile”.
 
Il secondo punto riguarda l’inserimento e l’assunzione dei ricercatori. La legge stabilisce che nel 2009 le università potranno assumere a tempo indeterminato solo 1 ricercatore ogni 10 docenti andati in pensione l’anno precedente (turn over al 10%). La quota sale a 1 su 5 nel biennio 2010/2011 (turn over al 20%) e 1 su 2 nel 2012 (turn over al 50%). Inoltre, nello stesso articolo è prevista la riduzione del finanziamento ordinario delle università di 63,5 milioni di euro nel 2009, di 190 milioni nel 2010, di 316 milioni nel 2011, di 417 milioni nel 2012 e 455 milioni nel 2013. Calcolatrice alla mano: il risultato fa 1 miliardo 441 milioni di euro sottratti all’università pubblica in cinque anni. Come dire: o si muore o si può sempre ricorrere all’articolo 16, cioè alla privatizzazione.


[Fonte e articolo completo]
Loggato

Chi non comprende il tuo silenzio
probabilmente
non capirà  nemmeno le tue parole
E. Hubbard


Che potere avrebbe l'Inferno se coloro che sono imprigionati non potessero sognare il Paradiso?
Neil Gaiman

real_gone
"Il Cavaliere del Secchio"
Star
*

Karma: 174
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 1239


L'importante non è nascere, ma rinascere (Neruda)


Guarda Profilo
« Risposta #4 il: 26 Ottobre 2008, 01:35:44 »

Ecco qui un breve resoconto dell'assemblea, che testomnia che anche a Catania qualche cosa si muove.

Segnali di vita
Loggato


Abbiamo abrogato tutto fuorchè la libertà, tutto fuorchè la gioia Walt Whitman
Il posto delle fragole: il mio blog
Pagine: [1]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia

TinyPortal v0.9.8 © Bloc
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!