GulliLibero
  Home   Forum   Help Ricerca Calendario Utenti Staff Login Registrati   *
Pagine: [1]   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: A. Baricco - I Barbari  (Letto 852 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
real_gone
"Il Cavaliere del Secchio"
Star
*

Karma: 174
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 1239


L'importante non è nascere, ma rinascere (Neruda)


Guarda Profilo
« il: 09 Gennaio 2009, 21:23:32 »



L'argomento di questo saggio di un grande narratore come Baricco è sintetizzato mirabilmente nel suo sottotitolo, che doveva essere poi il titolo del libro, "saggio sulla mutazione". Libro dalla genesi strana, da letteratura ottocentesca, perchè pubblicato a puntate nel 2006 su "la Repubblica" e solo alla fine raccolto in volume. Con la sua consueta abilità affabulatoria l'autore compie un viaggio attraverso il grande cambiamento nella cultura che avviene sotto i nostri occhi e che spesso non si riesce a valutare in maniera oggettiva. Gli scandalizzati, i testimoni della cultura consolidata (della civiltà, come dice Baricco) vedono tutto questo come l'invasione di rozzi, superficiali barbari; i barbari invece sono i portatori inconsapevoli di una mutazione nel mondo di intendere la cultura e i rapporti tra le sue variegate forme, un cambiamento che è assalto e distruzione dei vecchi baluardi, ma anche nostalgia per essi, punto di partenza irrinunciabile. Il libro è scritto naturalmente in modo molto fantasioso, semplice e profondo alo stesso tempo, lontano da ogni pesantezza d'accademia, e accattivante nel modo di esporre i suoi argomenti. Efficace e diretto... se siete dei curiosi, non lasciatevi scappare come vino calcio e musica siano diventati una roba da barbari, anzi, siano diventati barbari. E poi provate a pensare un po' a voi. icon_wink
Loggato


Abbiamo abrogato tutto fuorchè la libertà, tutto fuorchè la gioia Walt Whitman
Il posto delle fragole: il mio blog
Yesman
Performer
Aspirante Attore
*

Karma: -199
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 225


Attenzione: il karma potrebbe ancora scendere


Guarda Profilo
« Risposta #1 il: 09 Gennaio 2009, 23:46:49 »

non sopporto questo libro!...padre BARBARINO ci ha fatto una testa così leggendo quel libro! icon_sbattesta
Loggato

Non c'è niente di più inopportuno di una risata inopportuna.
                                                                               Catullo

QuintinoRocca
Bocca di Rosa
Star
*

Karma: 114
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 4590



Guarda Profilo WWW
« Risposta #2 il: 10 Gennaio 2009, 13:45:26 »

è davvero un bel libro! Un analisi lucida dei nostri tempi...
Loggato

ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti
come una svista
come un'anomalia
come una distrazione
come un dovere
Pagine: [1]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia

TinyPortal v0.9.8 © Bloc
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!