GulliLibero
  Home   Forum   Help Ricerca Calendario Utenti Staff Login Registrati   *
Pagine: [1]   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Arti visuali  (Letto 16294 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
VioletSkull
Star
*

Karma: 201
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Femminile
Nome: Manuela
Posts: 1176


Where is my Mind ?


Guarda Profilo WWW
« il: 14 Febbraio 2009, 17:34:03 »

Qui sul Gullilibero ci confrontiamo spesso sulle nostre canzoni e i nostri album preferiti, sui film e sui libri...che ne dite di parlare un po' di arti visuali?

Ognuno di noi può mostrare un'opera che ama particolarmente e spiegarne il perchè - sempre che sia un motivo razionale, visto che molto spesso l'arte ci affascina e non sappiamo neanche noi quale sia il motivo preciso ! Smiley

(Naturalmente oltre a opere pittoriche, si può spaziare anche a scultura, architettura , incisioni e tutto quello che volete)



Inizio io con un dipinto di Tiziano, maestro del Rinascimento italiano. Si intitola Amor sacro e Amor profano e mi piace principalmente per i suoi svariati significati simbolici (oltre al fatto che, naturalmente, la resa naturalistica è meravigliosa).
La donna a sinistra rappresenta l'Amore profano, infatti, ad esempio, il suo abito sontuoso indica simbolicamente il lusso; il paesaggio alle sue spalle, inoltre, mostra un castello e un cavaliere, richiamando così ad una sfera tipicamente umana e terrena (senza contare che i coniglietti che si intravedono sono simbolo di lussuria e passione  icon_rolleyes).
La figura femminile a destra, invece, è immersa in uno sfondo naturale (l'opposto del ragionamento di prima...), e non teme di esibire la sua divina nudità, infatti simboleggia l'Amore sacro (quella che tiene nella mano sinistra è proprio la sacra fiamma di Venere).
Infine, il puttino al centro è Cupido che rimescola l'acqua contenuta nel sarcofago, simboleggiando la temperanza, l'equilibrio fra sensualità e castità.
Mi scuso per avervi tediato con le mie spiegazioni ma questo quadro mi piace così tanto proprio per il suo significato  icon_innamorato

Parola a voi, gulliliberiani!
« Ultima modifica: 14 Febbraio 2009, 20:25:42 da VioletSkull » Loggato

Es fließen ineinander Traum und Wachen,
Wahrheit und Lüge. Sicherheit ist nirgends.
Wir wissen nichts von anderen, nichts von uns;
Wir spielen immer, wer es weiß, ist klug.


Arthur Schnitzler, Paracelsus
Ego
Visitatore
« Risposta #1 il: 15 Febbraio 2009, 15:43:24 »




I giocatori di carte

Lo spunto è devastare l’armonia con una verità aspra e forte, lasciandola autonoma nella costruzione vagheggiante. 
La tematica, a mio parere di straordinario fascino, non si limita alla riproduzione della realtà sociale con le sue problematiche intricate ma si innalza verso l’archetipo dell’estraniazione cosciente.
I due giocatori sono talmente assorti nell’atto del gioco da creare un’atmosfera sospesa, incorniciata dalla descrizione sommaria di un angusto ambiente che solidifica l’intenzione, non del tutto espressa, di lasciarne incompleti i volti per dissociarli dall’indagine emotiva.
La disinvoltura della pittura volumica ( scomponibile, difatti, in cilindri e solidi ), che con modulazioni cromatiche fibrose e spennellate (oddio che paroloni..) crea l’inquietudine dei tratti, comporta una calma rigida e severa, tuttavia dinamica nel significato che ne ritrae. Forse Paul si rivolterà nella tomba ma, veritiero o meno, è ciò che il dipinto mi ha suggerito.
E senza tradirne la vocazione iniziale, ovvero la serietà composta di una concentrata alienazione dal reale, ribadisce un’immobilità che oltrepassa la forma per sconfinare nell’irriducibilità del comune individuo.


Loggato
• Giù •
Attore
*

Karma: 23
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Femminile
Nome: Giulia
Posts: 334



Guarda Profilo
« Risposta #2 il: 15 Febbraio 2009, 17:18:06 »



Carvaggio volle prendere come modello da dipingere, per la raffigurazione della Vergine, il corpo di una ragazza morta, si pensa che fosse una prostituta annegata nel Tevere. Ciò creò scandalo e per l'artista, economicamente instabile, in un primo momento, fu un duro colpo in quanto l'opera non fu accettata dalla Chiesa. Questo però non smosse l'animo di Caravaggio che sostenne di dover rappresentare la realtà, così come gli si presentava, anche nelle opere a sfondo religioso. Le caviglie scoperte, il bacino gonfio e la complessità dell'opera non furono un capriccio, ebbero anch'essi un loro scopo che fu quello di rappresentare, umilmente e umanamente, la Morte.
Quest' opera fu poi comprata per conto del duca di Mantova, da Paul Rubens, nel 1607, che lo ritenne uno dei migliori quadri mai dipinti.
Io credo che l'uso dei colori sia eccezzionale, mi tramettono tanta tristezza e mi fanno riflettere su ciò che è la morte, indipendentemente da muoia. Lo trovo splendido!  icon_pace


Ego sei un genio!  icon_amicizia
Loggato
galeot
Inadeguate
Administrator
Star
*

Karma: 580
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Gaetano Leotta
Posts: 5670


Vita e morte sono due facce della stessa medaglia


Guarda Profilo WWW
« Risposta #3 il: 15 Febbraio 2009, 17:31:16 »

2 ) In particolare sono assolutamente vietati:
- Insulti personali e/o liti tra utenti saranno in alcun modo tollerate all'interno del forum. Qualunque disguido o fraintendimento dovrà essere chiarito attraverso l'utilizzo di messaggi interni (pm).
La deliberata inosservanza di quanto riportato sopra comporterà l'immediato bannaggio dal forum, a discrezione degli amministratori.


11 ) Rispetta chi ha idee diverse dalla tua. Gli attacchi personali non saranno graditi: critica le idee, non le persone.

14 ) Ricorda che il forum non è l'unica area per interagire con gli altri iscritti, i Messaggi Privati, il Forum, la Chat, necessitano ognuno di un modo di comunicare diverso. Non confonderli.


24 ) Le eventuali violazioni comporteranno a secondo della loro gravità la modifica del messaggio, la sua cancellazione, l'allontanamento momentaneo o permanente dell'utente e in caso di violazione della legge, la segnalazione alla autorità competenti.

25 ) Bannaggio utenti e provvedimenti minori
In seguito a ripetute o gravi violazioni del regolamento un utente può essere ammonito e riammesso a discrezione dello Staff e secondo i tempi deliberati dallo Staff.
L’ammonizione potrà avvenire, in base alla gravità delle sue cause, secondo 3 livelli:
•   "Utente Richiamato": non si potranno iniziare nuove discussioni, votare il karma, iniziare o votare i sondaggi, creare eventi nel calendario, visualizzare o creare allegati, caricare un avatar personale. Nella lista utenti apparirà di colore giallo.
•   “Utente Ammonito”: non si avrà la possibilità di scrivere, ma si visualizzerà l’intero forum in sola lettura. Nella lista utenti apparirà di colore arancione.
•   “Utente Bannato”:  l’account viene disattivato in modo permanente, non sarà più possibile eseguire il login e partecipare attivamente alla vita del sito. L’utente sarà insindacabilmete allontanato dalla comunità e il suo accesso alla stessa sarà definitivamente impedito. Qualora un utente venga bannato dal forum non potrà reiscriversi con altro nickname; non vengono bannati i nickname ma le persone. Qualora un utente bannato si reiscriva al forum e venga scoperto dai moderatori o dagli amministratori, verrà nuovamente bannato. Qualora l’utente continui a reiscriversi, con l'unico fine di contestare e ostacolare il regolare svolgimento della comunità, si procederà con la segnalazione degli IP registrati nei nostri server all'autorità competente e al provider utilizzato. Questo provvedimento, a differenza dei precedenti, è irreversibile.

28 ) La lettura di questo regolamento è obbligatoria al momento della registrazione.
Procedendo con la registrazione al forum il regolamento viene dichiarato accettato in tutte le sue parti dall'utente che si registra, il quale si impegna a rispettarlo in ogni sua minima componente; l'amministrazione assume quindi automaticamente che l'utente sia a conoscenza delle sue norme.


Ecco gli stralci di regolamento che saranno sfuggiti a YesGirl (e non solo a lei, in altri topic). Mi soffermo sulla norma di chiusura: la lettura e approvazione del regolamento è un requisito per partecipare alla webcommunity Gullilibero.it, chiunque non si senta disposto a rispettare il regolamento sarà invitato - o, al peggio, costretto - a abbandonarla.
Loggato

Chi non comprende il tuo silenzio
probabilmente
non capirà  nemmeno le tue parole
E. Hubbard


Che potere avrebbe l'Inferno se coloro che sono imprigionati non potessero sognare il Paradiso?
Neil Gaiman

VioletSkull
Star
*

Karma: 201
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Femminile
Nome: Manuela
Posts: 1176


Where is my Mind ?


Guarda Profilo WWW
« Risposta #4 il: 18 Febbraio 2009, 01:24:12 »



Apollo del Belvedere
copia romana di un orginale greco del IV secolo a.C. attribuito a Leocare

Cosa si può dire? La perfezione. Come Brain Damage dei Pink Floyd o Stairway To Heaven dei Led Zeppelin, come L'Infinito di Leopardi o il XXXIII canto del Paradiso di Dante.
Non sapresti immaginare che delle linee più pure possano descrivere un corpo. Una figura così armoniosa da associarla inevitabilmente a una divinità, ma tanto morbida e palpabile da crederla umanamente viva.
Winckelmann lo considerò la realizzazione estrema dell'arte classica: "nobile semplicità e quieta grandezza". Una concentrazione di energia ed espressività tesa al punto da diventare paradossalmente quiete eterna.
Non una piega in più sul volto nè un gesto meno scattante del piede o della mano. La densità eterea dei capelli e l'alternarsi di concavità dei muscoli.
La perfezione.  icon_innamorato
Loggato

Es fließen ineinander Traum und Wachen,
Wahrheit und Lüge. Sicherheit ist nirgends.
Wir wissen nichts von anderen, nichts von uns;
Wir spielen immer, wer es weiß, ist klug.


Arthur Schnitzler, Paracelsus
Argestes
Performer
Comparsa
*

Karma: 18
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Femminile
Nome: Estel ( Ginevra )
Posts: 84


* Suilad *


Guarda Profilo
« Risposta #5 il: 25 Febbraio 2009, 19:05:40 »



"Invece di rendermi duro, come la vita in realtà aveva progettato, Gala riuscì...a costruirmi un guscio che proteggeva la sensibile nudità del paguro bernardo che vi era insediato, cioè io stesso, sicché mentre io esternamente acquistavo sempre più l'aspetto di una fortezza internamente potevo continuare a invecchiare molle, ipermolle. E il giorno in cui decisi di dipingere orologi li dipinsi molli. Accadde una sera che mi sentivo stanco e avevo un leggero mal di testa, il che mi succede alquanto raramente. Volevamo andare al cinema con alcuni amici e invece, all'ultimo momento, io decisi di rimanere a casa. Gala però uscì ugualmente mentre io pensavo di andare subito a letto. A completamento della cena avevamo mangiato un Camembert molto forte e, dopo che tutti se ne furono andati, io rimasi ancora a lungo seduto a tavola, a meditare sul problema filosofico della "ipermollezza" di quel formaggio. Mi alzai, andai nel mio atelier e, com'è mia abitudine, accesi la luce per gettare un ultimo sguardo sul dipinto su cui stavo lavorando. Il quadro rappresentava una vista del paesaggio di Port Lligat. Sapevo che l'atmosfera che mi era riuscito di creare in quel quadro doveva servirmi come sfondo ad un'idea ma non sapevo ancora minimamente quale sarebbe stata. Stavo già per spegnere la luce quando, d'un tratto, "vidi" la soluzione. Vidi due orologi molli uno dei quali pendeva miserevolmente dal ramo dell'ulivo. Nonostante il mal di testa fosse ora tanto intenso da tormentarmi, preparai febbrilmente la tavolozza e mi misi a lavoro. Quando, due ore dopo, Gala tornò dal cinema, il quadro, che sarebbe diventato uno dei miei più famosi, era terminato."

Non so come inserire l'immagine direttamente icon_cry

Amo questo quadro, e amo Salvador Dalì. L'uomo è sempre stato ossessionato dalla presenza del tempo, dal suo scorrere inevitabile...Enorme carica emotiva, straordinaria abilità tecnica. Riesce a rendere materiali le proprie visioni, il proprio inconscio. Un genio.
« Ultima modifica: 26 Febbraio 2009, 02:14:33 da galeot » Loggato

Per raggiungere la luce dell'Alba,
non c'è altra via che la Notte.

Tutti sono un pò come la Luna,
e hanno una parte che a nessuno viene mostrata.
DeadStar
Apprendista
*

Karma: 52
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Femminile
Posts: 74



Guarda Profilo
« Risposta #6 il: 09 Marzo 2009, 19:57:38 »







L'autrice è Niki de Saint Phalle.Sono le stanze di un palazzo che si chiama Herrenhausen ad Hannover. Entrare lì dentro è come entrare in un sogno.  icon_pace
Loggato
Echoes
vox clamantis in deserto
Performer
Star
*

Karma: 397
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Angelo
Posts: 1825


"Live Long and Prosper"


Guarda Profilo WWW
« Risposta #7 il: 15 Marzo 2009, 11:00:43 »

Senza fare analisi razionali o tecniche (di cui non son nemmeno capace) delle opere che mi piacciono di più, propongo quelle che più mi hanno emozionato, da artisti completamente diversi tra di loro.



Cominciamo con Marc Chagall. Il primo mi trasmette una malinconia incredibile, ma mi piace molto. Mi ricorda un pò quel tipo di amore che ti fa sentire completamente estraniato dal mondo, quel senso di protezione e di pace che può trasmettere la presenza di qualcuno in una notte che, improvvisamente, diventa serena e perfetta. Il secondo ("Sopra la città", uno dei miei preferiti in assoluto), oltre alle emozioni del primo, mi trasmette anche un senso di alienazione, di smarrimento onirico, di fuga, di triste irrealtà.




Passiamo a Monet, l'impressionista che più mi ha impressionato (faccio pena nei giochi di parole). Del primo mi piace il contrasto tra lo sfondo, il castello goticheggiante apparentemente avvolto nella nebbia, e la luce che si riflette sull'acqua. Del secondo amo la luminosità crepuscolare e il senso di pace di quella piccola barca in mezzo al mare, al tramonto.




Cambiamo completamente genere. Di Munch in genere si ricorda L'urlo, che è l'opera che in assoluto mi piace di meno tra le sue. Queste invece mi piacciono molto. Il primo ricorda un amore fiabesco, in cui gli innamorati si abbracciano, diventando quasi una cosa sola. Emozioni simili a quelle del quadro di Chagall, ma più stereotipate. Il secondo, poco da dire, mi trasmette pure e semplice malinconia, la solitudine di un uomo disperso nel mondo, e in se stesso.



Magritte è secondo me un autore molto particolare, per i significati che le sue opere possono esprimere. Questo mi sembra svelare la seconda faccia dell'amore, ovvero l'impossibilità di due amanti di conoscersi davvero, di "vedersi" davvero, di amarsi davvero. Siamo ciechi, incapaci di vedere oltre noi stessi, ma ci ostiniamo a credere il contrario.



De Chirico, autore famoso per i suoi manichini, che volutamente non posto. Questo dipinto (che portai anche agli esami di stato  ASD) mi trasmette un senso di attesa infinita. Due uomini, di cui uno quasi nascosto dalle arcate. Il primo sembra osservare l'orologio, inesorabilmente fermo. Attesa, di qualcosa che, probabilmente, non arriverà mai.





Concludo con un classico, Van Gogh, cominciando proprio da un classico tra i classici, la notte stellata. A me trasmette una sorta di pace astratta, a metà tra il sogno e la realtà. Una sorta di visione in dormiveglia. Meraviglioso. Il secondo si gioca sui toni caldi. Il seminatore solo nel suo lavoro, un sole che, come ogni giorno, si alza in cielo e poi tramonta. L'ostinazione di andare avanti. Infine, il terzo, mi rievoca quel senso di calma mondanità e di quiete notturna. Stupidamente, per associazione di emozioni, mi ricorda la nostra Marsala di notte, che mi trasmise lo stesso senso di pace.

C'è da dire che amo anche Dalì, specialmente La persistenza della memoria postata da Argentes, che evito di ri-postare.

Bellissimo topic.

Mi sto rendendo conto ora di quante cose ho postato, ma non riuscivo a smettere, perdonatemi XD
Loggato


Signature Made by Ratman©
Narci
Meglio di una roccia.
Star
*

Karma: 279
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Femminile
Nome: Caro
Posts: 4739



Guarda Profilo
« Risposta #8 il: 14 Maggio 2009, 19:34:37 »



Oggi,aprendo il libro di arte,mi sono ritrovata a studiare questo fauno,denominato "Fauno Barberini", scultura in marmo di 215 cm.
E' una delle tante opere ispirate ai culti dionisiaci nell'età ellenistica,raffigurante un satiro dormiente su pelle di animale,succube di una precedente memorabile bevuta,tipica dei riti.

Lo scultore è riuscito a giocare e a rendere al massimo delle sue capacità il contrasto tra il sonno,quasi tormentato,frustrante, e la sensualità della posizione (gambe aperte,braccio destro che si tira indietro i capelli).

Sono rimasta affascinata dalla sua espressione beata ma stanca,quelle labbra carnose socchiuse,quasi fosse un uomo semplicemente estasiato per le gioie che la vita,a volte clemente,concede.
Loggato

<< Io adesso vivo così,ma tu non puoi voltare le spalle alle tue responsabilità e fuggire da loro. E' una scelta negativa e d'evasione. >>
<< Penso non ci sia niente di negativo nel fuggire per salvarmi la vita. >>

- Narci vincit omnia.
real_gone
"Il Cavaliere del Secchio"
Star
*

Karma: 174
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 1239


L'importante non è nascere, ma rinascere (Neruda)


Guarda Profilo
« Risposta #9 il: 14 Maggio 2009, 20:53:37 »

Oggi,aprendo il libro di arte,mi sono ritrovata a studiare questo fauno,denominato "Fauno Barberini", scultura in marmo di 215 cm.


è un'opera greca? Una copia romana? di età ellenistica?
Loggato


Abbiamo abrogato tutto fuorchè la libertà, tutto fuorchè la gioia Walt Whitman
Il posto delle fragole: il mio blog
Narci
Meglio di una roccia.
Star
*

Karma: 279
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Femminile
Nome: Caro
Posts: 4739



Guarda Profilo
« Risposta #10 il: 14 Maggio 2009, 21:20:11 »

Opera greca,di età ellenistica Smiley
Loggato

<< Io adesso vivo così,ma tu non puoi voltare le spalle alle tue responsabilità e fuggire da loro. E' una scelta negativa e d'evasione. >>
<< Penso non ci sia niente di negativo nel fuggire per salvarmi la vita. >>

- Narci vincit omnia.
Pagine: [1]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia

TinyPortal v0.9.8 © Bloc
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!