GulliLibero
  Home   Forum   Help Ricerca Calendario Utenti Staff Login Registrati   *
Pagine: [1]   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: ...e nemmeno un rimpianto  (Letto 1421 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
..:: Dioscuro ::..
I'm Not Okay
Administrator
Star
*

Karma: 390
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: φθονος θεών
Posts: 11376


+I don't belong here+


Guarda Profilo WWW
« il: 25 Aprile 2009, 19:27:26 »

La mitica figura del Suonatore Jones, libero per le strade del paesino di Spoon River, era ormai entrata anche nel panorama di questo sito.
Eppure qualcosa è cambiato. Qualcuno potrebbe dire che abbia rinunciato ai suoi miti (o potrebbe aver assunto a mito qualcuno contrario ai miti, chissà!)
Sarà così?
Al diretto interessato facoltative spiegazioni.


Il Suonatore Jones diventa QuintinoRocca  icon_sorpreso
Loggato


"Quand'ero bambino giocavo sempre con la mia ombra;
mi piaceva muovermi al sole e vederla diventare piccola, grande;
poi però mi sono reso conto che non mi avrebbe mai abbandonato,
neanche al buio."
n0s
The Bishop
Staff
Star
*

Karma: 71
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 2046


Un aforisma benfatto sta tutto in otto parole.


Guarda Profilo
« Risposta #1 il: 26 Aprile 2009, 00:39:57 »

si, infatti, attendiamo con ansia le motivazioni  XD


n0s
Loggato

semplicemente n0s
Ringrazio di cuore il mio amico Ratman per la firma dedicatami.

"inesistenze parventi sul palcoscenico d'una pantomima di cenere" G.Bufalino
QuintinoRocca
Bocca di Rosa
Star
*

Karma: 114
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 4590



Guarda Profilo WWW
« Risposta #2 il: 26 Aprile 2009, 12:49:53 »

Sono vari i motivi che mi han portato a prendere questa decisione. E per quanto non si tratti altro che un cambiamento di nick in un forum, è stata una decisione sofferta: chiunque mi conosca, anche solo per un decimo, sa quanto la figura di Fabrizio De Andrè sia fortemente caratterizzante nella mia vita.

Principalmente sono quattro le reali motivazioni per cui cambio nick a favore di un semplice e banale QuintinoRocca:
-innanzitutto in questo forum ci sono tanti musicista e trovo ingeneroso dovermi chiamare Suonatore io che non sono mai riuscito a produrre un suono più melodioso di un peto. Se proprio devo...il mio strumento è sempre stata la penna!
-ho sempre vissuto all'ombra di questo fanatismo. Prima di essere Quintino,sono sempre stato un fan di Fabrizio De Andrè e ho sempre tenuto a farmi conoscere più come deandreiano che come Quintino. Quando sei un giovanetto magari questo è comprensibile, affidi ad un simbolo (croce celtica, falce e martello, bob dylan, de andrè, cheguevara, freddy mercury, bob marley) quello che non riesci ad esprimere tu; così facendo ti assicuri la solidità di un simbolo ma ti crei un limite: per quanto solido infatti, un simbolo è anche statico e totalizzante: o lo si accetta in toto o non ha senso! E così De Andrè per me è stato, impedendomi a volte di avere un'idea dissociante...lo ho adulato così tanto da tradirlo!
-il mio fanatismo deandreiano non è un caso, cioè ne conosco tanti che come me, conosciuto De Andrè, lo hanno glorificato come icona e Maestro di vita. Questa passione, queto legame hanno formato dei veri e propri apostoli, che hanno in qualche modo evangelizzato l'opera di Fabrizio De Andrè, evangelizzato nel senso etimologico ma anche cristiano del termine. Leggevo un articolo qualche giorno fa proprio su questo, ovvero sul fatto che per ogni fan di De Andrè ci sono almeno quattro persone che apprezzano De Andrè grazie a quel fan che gliel'ha fatto conoscere. Ed in effetti devo ammettere che io stesso ho forgiato a mia volta diversi fan di De Andrè. Tutto ciò può sembrare emozionante e puro, ma ha invece creato intollerabili commercializzazioni: ad esempio la mostra a Genova su Fabrizio De Andrè(una specie di Disneyland)!
-l'ultima motivazione è più strettamente personale. Qualche giorno fa, ho avuta la fortuna di andare in Via Del Campo. Considero la visita in quel luogo(peraltro una delle esperienze pù emozionanti della mia vita) come la chiusura di un ciclo, quello della mia adolescenza in cui Fabrizio De Andrè ha rappresentato le coordinate latitudinali e logitudinali delle mie idee. Sarò sempre grato a lui, sarà sempre un maestro, e lo considero tuttora il più grande poeta del ventesimo secolo, però è il momento di consegnare al mondo un più autonomo, semplice, reale ed autentico Quintino Rocca, ed a Gullilibero QuintinoRocca.


"Via del Campo esiste! Non è un'idea! Sono cresciuto! Sono cresciuto..."





Loggato

ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti
come una svista
come un'anomalia
come una distrazione
come un dovere
Mercurio
sonur af the vindur
Performer
Star
*

Karma: 260
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Andrea
Posts: 4411


Ride The Lightning


Guarda Profilo
« Risposta #3 il: 26 Aprile 2009, 13:56:24 »

Hai fatto bene, le tue motivazioni sono simili a quelle che mi hanno portato a cambiare nick da Mercury a Mercurio.
Loggato



no priest no metal
..:: Dioscuro ::..
I'm Not Okay
Administrator
Star
*

Karma: 390
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: φθονος θεών
Posts: 11376


+I don't belong here+


Guarda Profilo WWW
« Risposta #4 il: 26 Aprile 2009, 14:28:23 »

Superare gli idoli è una tappa tradizionale che deve avvenire ed è un bene che sia così!
Loggato


"Quand'ero bambino giocavo sempre con la mia ombra;
mi piaceva muovermi al sole e vederla diventare piccola, grande;
poi però mi sono reso conto che non mi avrebbe mai abbandonato,
neanche al buio."
Pagine: [1]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia

TinyPortal v0.9.8 © Bloc
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!