GulliLibero
  Home   Forum   Help Ricerca Calendario Utenti Staff Login Registrati   *
Pagine: 1 [2] 3   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Primarie PD 2009  (Letto 6293 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Goethe
Moderator
Star
*

Karma: 70
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Cognome:
Posts: 1162


Non rinnegare, non restaurare.


Guarda Profilo WWW
« Risposta #15 il: 11 Ottobre 2009, 13:42:00 »

Devo confessare di aver gradito Franceschini..
[...] Franceschini, è vero, è un ex democristiano [...]
..nonostante sia un democristiano.

Marino, nessuno pensa di votare Marino?

Io non voterò ma mi piacerebbe vincesse Marino.

Sia chiaro, nei dibattiti TV non mi ha convinto, ma condivido più lui che gli altri due candidati.

Pare non abbia la stoffa per esser segretario, ed infatti non vincerà.

 icon_sbattesta
Loggato


Non piace MSN?Usa un MP!
QuintinoRocca
Bocca di Rosa
Star
*

Karma: 114
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 4590



Guarda Profilo WWW
« Risposta #16 il: 12 Ottobre 2009, 21:09:14 »

Io voterò Bersani. La Sinistra di questo Paese ha un'eredità da difendere, perché viene da lontano. a anche bisogno però di guardare al futuro perché vuole andare lontano. Per questo c'è bisogno di un Partito che sia realmente partito, con una struttura forte non liquida in cui parla solo il Segretario, la militanza abbia un valore, la democrazia non sia democraticismo. Per questo voterò Bersani, affinché le cose cambino! In due anni di partito leggero di Veltroni abbiamo già perso troppa credibilità(parlo da tesserato), continuare su questa falsa riga con Franceschini sarebbe un errore storico eccessivamente pesante.
Loggato

ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti
come una svista
come un'anomalia
come una distrazione
come un dovere
Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #17 il: 14 Ottobre 2009, 13:31:40 »

e anche la Binetti vota Bersani  icon_angelo ...la caccerà mai via un Bersani salito alla segreteria?
Loggato

Mercurio
sonur af the vindur
Performer
Star
*

Karma: 260
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Andrea
Posts: 4411


Ride The Lightning


Guarda Profilo
« Risposta #18 il: 14 Ottobre 2009, 13:53:56 »

e anche la Binetti vota Bersani  icon_angelo ...la caccerà mai via un Bersani salito alla segreteria?

http://www.agi.it/ultime-notizie-page/200910141224-pol-rom1041-pd_bersani_binetti_se_vota_per_me_accetta_regole
Loggato



no priest no metal
Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #19 il: 14 Ottobre 2009, 13:57:37 »

sì, avevo già visto la replica, però vorrei sottolineare come la Binetti, teodem, abbia cambiato idea su Franceschini, che prima lei appoggiava, che però è stato durissimo con lei.. nonostante Franceschini a detta di tutti SIA un democristiano pronto ad allearsi al primo nanosecondo che tutti si girano con l'UdC di Casini  XD
Loggato

Mercurio
sonur af the vindur
Performer
Star
*

Karma: 260
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Andrea
Posts: 4411


Ride The Lightning


Guarda Profilo
« Risposta #20 il: 14 Ottobre 2009, 14:49:37 »

sì, avevo già visto la replica, però vorrei sottolineare come la Binetti, teodem, abbia cambiato idea su Franceschini, che prima lei appoggiava, che però è stato durissimo con lei.. nonostante Franceschini a detta di tutti SIA un democristiano pronto ad allearsi al primo nanosecondo che tutti si girano con l'UdC di Casini  XD

La risposta di Franceschini era ovvia, nel senso che non poteva pensare altrimenti. La Binetti non ha nulla a che fare col partito democratico, è una vera democristiana D.O.C. e dovrebbe starsene all'UDC. L'uni co motivo per i lquale non viene cacciata a mio avviso è perchè se ciò accadesse il partito democratico sarebbe accusato di essere democratico solo di nome e non di fatto.
Loggato



no priest no metal
Mitropank
Wir sind die Türken von Morgen
Staff
Star
*

Karma: 191
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Turj
Posts: 4532


Trance Europa Express


Guarda Profilo WWW
« Risposta #21 il: 14 Ottobre 2009, 14:50:57 »



.
Loggato

"(in Iran)Non capiscono le ragioni di reprimere nel sangue il dissenso, quando basterebbero dei noiosissimi talk show."

"Marchionne vuol chiudere Termini Imerese. Per rappresaglia gli operai minacciano di riprendere la produzione della Duna."

"A Montecitorio, intanto, Bersani ha incontrato i lavoratori Alcoa, che hanno ascoltato pazienti le sue richieste."

galeot
Inadeguate
Administrator
Star
*

Karma: 580
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Gaetano Leotta
Posts: 5670


Vita e morte sono due facce della stessa medaglia


Guarda Profilo WWW
« Risposta #22 il: 14 Ottobre 2009, 15:19:42 »


ma quale Binetti, quella che dichiara in televisione che l'omosessualità è una malattia

Mike Buongiorno[...] chiese alla Binetti: “L’omosessualità è: A) Una normale caratteristica di una persona B) Una malattia?”. Ricordo ancora oggi il primo piano terreo della Binetti, su cui si stampò un’espressione di sofferenza vera. Cercò di fermarsi, di dire parole caute, ma quello che aveva dentro le uscì fuori. Disse quello che pensava allora e che pensa ancora oggi: che era “Una malattia”.

o quella che fa uso quotidiano del cilicio?

Nella stessa puntata, dopo il quiz, portai in studio un cilicio. Solo questo gesto aveva in qualche modo turbato la nostra piccola redazione. Avevamo scoperto che il cilicio non si vende, e ne avevamo trovato uno in modo semi-clandestino, su internet. Prima di andare in onda questo oggetto era passato fra di noi di mano in mano, suscitando stupore, perché tutti avevano ceduto alla tentazione di calzarlo, ritrovandosi i suoi rostri nella carne. Non la capisci, la ferocia autoflagellatoria del cilicio finché non ti incide la pelle. Chiesi alla Binetti se veramente lo portasse con regolarità. Lei mi rispose: “Ma certo!”. Allora portai quell’incredibile strumento in studio. Mi venne istintivo metterlo in mano a Chiara Moroni, socialista laica del Pdl, anche lei ospite. Ancora oggi, rivendendo quelle immagini, si può notare l’espressione esterrefatta di Chiara. Ma chi ci stupì, ancora una volta, fu la Binetti, che assunse un tono materno e persuasivo verso la collega: “Cara, non ti deve spaventare. Il cilicio ci ricorda il dolore della donna che partorisce… Ci ricorda la sofferenza degli occhi dopo una giornata passata a lavorare al computer. Ci ricorda il dolore della vita che troppo spesso dimentichiamo”. Siccome la televisione ha sempre dei momenti di verità, il dialogo che seguì fu quasi simbolico. Chiara quasi esplose: “Ma il dolore della vita noi non lo vogliamo, lo subiamo nostro malgrado! E il dolore di un parto è accettabile solo perché produce la vita, non perché sia un valore in sè!”


MAH!!!  icon_rolleyes
Loggato

Chi non comprende il tuo silenzio
probabilmente
non capirà  nemmeno le tue parole
E. Hubbard


Che potere avrebbe l'Inferno se coloro che sono imprigionati non potessero sognare il Paradiso?
Neil Gaiman

Mercurio
sonur af the vindur
Performer
Star
*

Karma: 260
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Andrea
Posts: 4411


Ride The Lightning


Guarda Profilo
« Risposta #23 il: 14 Ottobre 2009, 16:29:41 »

ho letto tutto l'articolo sulla binetti e sono rimasto senza parole!
Loggato



no priest no metal
Lollo90
Controfigura
*

Karma: 15
Offline Offline

Galleria utente
Posts: 105


Guarda Profilo
« Risposta #24 il: 27 Ottobre 2009, 15:24:21 »

Per chi si trova a Bologna..  XD e non solo do i risultati complessivi delle liste collegate alle 2 mozioni principali ad Acireale : Nazionale *Bersani ha riportato la maggioranza con 673 preferenze, *Franceschini 603 *Marino circa 250. A livello regionale, Lupo (collegato alla lista di Franceschini) ha ottenuto 618 preferenze, Mattarella (collegato alle liste di Bersani) 615, Lumia circa 200.
A livello Regionale (1°Lupo-2°Lumia-3° Mattarella) non vi è un elezione del Segretario, poichè Lupo nonostante sia arrivato primo, non ha raggiunto la soglia del 51% e quindi sarà la Convenzione Regionale (composta dagli elletti nelle liste regionali) a proclamare il nuovo Segretario Regionale del PD.
 Da evidenziere che le liste a livello Regionale collegate a Bersani hanno raggiunto la maggioranza nella quasi totalità delle regioni Italiane.  icon_razz

Un saluto a tutti Paolo Pennisi
Loggato
..:: Dioscuro ::..
I'm Not Okay
Administrator
Star
*

Karma: 390
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: φθονος θεών
Posts: 11376


+I don't belong here+


Guarda Profilo WWW
« Risposta #25 il: 27 Ottobre 2009, 15:59:45 »

Grazie delle info Paolo, anch'io ho assistito al grande movimento che c'è stato qui.

Non posso che augurare buon lavoro al nuovo esecutivo e rimandare il giudizio ai risultati, quando ci saranno.

PS Congratulazioni per la vicepresidenza della Consulta
PPS ci vediamo alla prossima riunione Smiley
Loggato


"Quand'ero bambino giocavo sempre con la mia ombra;
mi piaceva muovermi al sole e vederla diventare piccola, grande;
poi però mi sono reso conto che non mi avrebbe mai abbandonato,
neanche al buio."
QuintinoRocca
Bocca di Rosa
Star
*

Karma: 114
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 4590



Guarda Profilo WWW
« Risposta #26 il: 28 Ottobre 2009, 15:08:09 »

Una volta avevamo un Partito. E questo era già tanto! Una volta avevamo una classe dirigente. E questo era tutto. Il popolo della sinistra, seppur continuamente messo alla prova da sconfitte, cadute, partenze, tradimenti e divisioni, sapeva di poter contare su queste due cose: il Partito e la sua classe dirigente, la migliore! Sapevamo noi, che andavamo ad arrostire le salsiccie alla festa de l’Unità, di farlo per una causa ampia di ampio respiro, non più comunista magari ma che in ogni caso sentivamo sulla nostra pelle. Perché c’era un Partito, anzi il Partito, che era garante di quella nostra causa; e che era diretto dai Migliori. Venivamo da lontano e andavamo lontano. La miglior base per la miglior classe dirigente. I volontari della politica a servizio dei professionisti della politica, senza che in questo ci fosse un’accezione negativa. Quest’idea rimaneva intatta, non veniva scalfita dalle calamità naturali che investivano questa società liquida, post-ideologica, dinamica, in continua evoluzione.
    Il più grave sintomo della malattia del Partito Democratico di questi ultimi due anni, non credo sia la perdita di consensi: siamo abituati a perdere, mal che vada facciamo opposizione, quel che abbiamo sempre fatto e che hanno fatto i nostri padri prima di noi. Il grave sintomo, credo io, sia stata la perdita e la sfiducia di quella base che le salsiccie, stavolta, le avrebbe tirate volentieri in testa ai nostri Segretari, ai nostri deputati, ai nostri rappresentanti. E questo perché la base, quella che era la migliore, la più impegnata, che discuteva nei bar, in piazza, nelle Camere del Lavoro, nelle Sezioni, quella base lì si è sentita irrevocabilmente smarrita. Ha perso contatto col mondo perché ha visto scomparire quei due punti di riferimento: il Partito e la consapevolezza di avere la miglior classe dirigente. In questi due anni non è esistita una linea unica che potesse rappresentare il pensiero di un uomo di sinistra. È andata avanti l’idea che per approcciarsi ad un’epoca post-ideologica occorresse un partito post-identitario, un partito malleabile, un semplice contenitore che badasse di più alla quantità che alla qualità del contenuto. Non più la migliore classe dirigente quindi, ma una classe dirigente qualunque.
    “Se dovete intraprendere qualcosa di nuovo, fatelo nei vostri abiti vecchi”.Ho votato Pierluigi Bersani alle Primarie, per vari motivi, uno tra questi è perché spero che queste siano le ultime Primarie per eleggere un Segretario. Eppure devo dire che queste Primarie a qualcosa son servite. Per la prima volta in questi due anni si è rivisto il popolo della sinistra, si son rivisti i volontari della politica. Si sono rivisti i ragazzi disinteressarsi dei risultati del campionato di calcio per stare ai seggi, si sono rivisti i consiglieri comunali accompagnare gli elettori anziani ai seggi, si son riviste le donne con le sciarpe colorate discutere davanti ai seggi. Si è rivisto finalmente l’ardore della sicurezza negli occhi di chi aveva dimenticato perché aveva fatto una determinata scelta ed ultimamente si chiedeva se non avesse sbagliato, se non fosse solo stata una tragica casualità del destino il fatto di star da una parte piuttosto che un’altra, se non fosse solo retorica il sentirsi figli di chi ha combattuto sulle montagne con le scarpe rotte ed il vento che fischiava.
     Domenica qualcosa è cambiato, e non solo perché è salito Bersani piuttosto che Franceschini o Marino. Domenica qualcosa è cambiato perché noi tutti abbiamo avuto di nuovo, finalmente, la percezione di avere sotto di noi il Partito. A scrutinio finito le parole di Bersani sono state solide, ma devo dire emozionanti sono state quelle di Franceschini. Se le Primarie, infatti, ci han fatto capire che abbiamo di nuovo un Partito. Le dopo Primarie ci han fatto capire che abbiamo ancora la miglior classe dirigente, e Marrazzo fa già parte del passato.

Ora abbiamo un Partito. E questo è già tanto. Abbiamo anche una classe dirigente. È questo è tutto. Il popolo della sinistra è tornato, è pronto a sventolare di nuovo la sua bandiera. E se non sarà più rossa come una volta poco importa adesso. Non è più il momento di avere nostalgia, c’è un Paese da cambiare, un avversario da sconfiggere, un popolo da difendere.

“Se dovete intraprendere qualcosa di nuovo, fatelo nei vostri abiti vecchi”(Henry D. Thoreau in Walden ovvero Vita nei boschi)
Loggato

ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti
come una svista
come un'anomalia
come una distrazione
come un dovere
Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #27 il: 28 Ottobre 2009, 15:18:10 »

Quintino scusa se polemizzo, però sento un po' troppa retorica sulla questione "migliore classe dirigente"...e anche sulle primarie credo, si, un movimento di persone che vanno a scegliere, decidono, bello... però non se ne faccia una prosopopea
...e non fosse solo retorica il sentirsi figli di chi ha combattuto sulle montagne con le scarpe rotte ed il vento che fischiava.
questa frase mi è alquanto oscura e non capisco se è riferita al padre di Franceschini, o al popolo di sinistra
Loggato

QuintinoRocca
Bocca di Rosa
Star
*

Karma: 114
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 4590



Guarda Profilo WWW
« Risposta #28 il: 28 Ottobre 2009, 15:42:37 »

Quintino scusa se polemizzo, però sento un po' troppa retorica sulla questione "migliore classe dirigente"...e anche sulle primarie credo, si, un movimento di persone che vanno a scegliere, decidono, bello... però non se ne faccia una prosopopea
...e non fosse solo retorica il sentirsi figli di chi ha combattuto sulle montagne con le scarpe rotte ed il vento che fischiava.
questa frase mi è alquanto oscura e non capisco se è riferita al padre di Franceschini, o al popolo di sinistra

Quanto scritto era rivolto più che altro a chi è iscritto sin da piccolo alla Sinistra Giovanile comeme, capisco quindi la tua perpessità...io non credo nello strment nelle primaire, completamente, però il modo in cui è stato gestita questa manifestazione ha significato un ritorno al passato per alcuni versi...per quanto riguarda la frase sui partigiani non c'entra nulla Franceschini.
Loggato

ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti
come una svista
come un'anomalia
come una distrazione
come un dovere
Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #29 il: 28 Ottobre 2009, 16:41:57 »

...per quanto riguarda la frase sui partigiani non c'entra nulla Franceschini.
icon_ok ora ho capito anche la frase che la precedeva...

sulle mie perplessità sul resto del post, non hai fatto che aumentarle...anzi, direi hai scoperchiato il vaso di pandora  icon_confused
concepisco la dignità e l'orgoglio di un'appartenenza, ma non riesco a digerire comunque quel noi siamo la migliore base, e abbiamo la migliore classe dirigente ecc.. Mi spiace che da non iscritto, essendo incapace di leggere nel tuo post qualcosa che attutisca questa presa di posizione, queste affermazioni, io le rifiuti...le rifiuto perchè migliore non è un aggettivo moderato, e nullifica e appiattisce per generalizzazione i contributi umani discreti e permettimelo mi fa incazzare, perchè poi devo dare ragione ai destrorsi quando mi dicono che a sinistra ci si sente custodi della moralità, e via dicendo... Odio i gruppi, li odio perchè sono l'enorme debolezza dell'animale sociale: creare associazioni, congreghe e società per appartenere, o peggio, seguire uno o più modi ammirevoli di essere. Ritengo poi che non necessariamente appartenenza significhi essenza, per intenderci meglio: puoi essere fan di Jim Morrison, in virtù del fatto che tu NON sei Jim Morrison.. così da un lato c'è il gruppo pro Berlusconi che sotto sotto o sopra sopra lo ammira, ma non necessariamente è come lui, e dall'altro la sinistra, che odia Berlusconi, e pensa sempre di non essere come lui anzi, di essere di gran lunga meglio, mentre a volte è anche peggio... Ecco per questi motivi, intanto non mi iscriverò ad un partito, e secondo non riesco a digerire l'autoincensamento (a questo punto, visto che ti stai rivolgendo più agli iscritti PD che ad altri, concedimelo) del grande e nuovo partito delle primarie e della sua migliore classe dirigente, migliore base, migliore storia...perchè vorrei partire solo dalle persone..
Detto questo, sai che provo solo stima e affetto nei tuoi riguardi  icon_amicizia
Loggato

Pagine: 1 [2] 3   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia

TinyPortal v0.9.8 © Bloc
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!