GulliLibero
  Home   Forum   Help Ricerca Calendario Utenti Staff Login Registrati   *
Pagine: [1]   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Gianni Agnelli: un vero juventino  (Letto 2415 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
stewie griffin
gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili
Performer
Star
*

Karma: 79
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: stewie
Posts: 1907


< eternal sunshine of the spotless mind >


Guarda Profilo
« il: 23 Gennaio 2010, 14:02:53 »



Domani settimo anniversario della sua morte, che ha lasciato un vuoto a tutti gli juventini e a tutti gli amanti di calcio; immortali le sue battute, i suoi aneddoti e i suoi soprannomi.

Bello di notte. [Zibì Boniek]
 Bravo dalla cintola in su. [Aldo Serena]
 Mi ricordava Pinturicchio [Alessandro Del Piero]. Adesso è Godot.
 Migliore [Diego Armando Maradona] di qualunque allenatore.
 Un coniglio bagnato [Roberto Baggio].


tuttosport (giornale juventino per eccellenza) lo omaggia con alcune delle sue frasi migliori.

1) «La Juventus rappresen­ta, per chi come me ama la Juventus, una passione e uno svago. Noi abbiamo cer­cato di dare a loro il miglio­re spettacolo possibile e an­che molte soddisfazioni»

2) «La Juve è per me l’amo­re di una vita intera, motivo di gioia e orgoglio, ma anche di delusione e frustrazione, comunque emozioni forti, come può dare una vera e infinita storia d’amore»

3) « Quando Platini mi re­galò uno dei suoi tre Palloni d’Oro, gli chiesi: ma è dav­vero tutto d’oro? Lui mi guardo sorridendo: e secon­do lei, avvocato, se era tutto d’oro glielo regalavo?».

4) «Un giorno mi dissero che Maradona si allenava cen­trando la porta con un tiro da centrocampo. Andai al Comunale e lo dissi alla squadra, Platini non disse nulla ma chiese al magazzi­niere di aprire la porticina dello spogliatoio che stava al di là della pista d’atletica, si fece dare un pallone e da centrocampo lo spedì negli spogliatoi. Mi guardò sorri­dendo e se ne andò senza di­re una parola»

5) « Marcello Lippi è il più bel prodotto di Viareggio do­po Stefania Sandrelli»
 
6) «Nei momenti difficili di una partita, c’è sempre nel mio subconscio qualcosa a cui mi appello, a quella ca­pacità di non arrendersi mai. E questo è il motivo per cui la Juventus vince anche quando non te l’a­spetti»
 
7) « . .. Perché la Juventus, dopo già un secolo di storia, è diventata una leggenda. Una leggenda che esorta il cielo di Torino e che ha fini­to per conquistare nove, die­ci milioni di tifosi in Italia e, certo, altrettanti all’estero con un nome, una maglia, dei colori conosciuti in tutto il mondo»

8 ) «Mi chiedete: Vinca la Ju­ve o vinca il migliore? Vi ri­spondo: sono fortunato, spesso le due cose coincido­no»

9) (Prima della finale della Champions League 1995­1996 tra la Juventus e l’Ajax) «Se loro sono una squadra di pittori fiammin­ghi, noi saremo undici pie­montesi tosti»

10) «Buscetta ha detto di es­sere ossessivamente un tifoso della Juventus? Se lo incontrate ditegli che è la sola cosa di cui non potrà pentirsi».


L'abbiamo comprato [Michel Platini] per un tozzo di pane e lui ci ha messo sopra il foie gras


GRAZIE AVVOCATO
Loggato




il pupazzo gonfiabile che saluta come uno scemo
don't waste your time, or time will waste you
Mercurio
sonur af the vindur
Performer
Star
*

Karma: 260
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Andrea
Posts: 4411


Ride The Lightning


Guarda Profilo
« Risposta #1 il: 23 Gennaio 2010, 14:24:56 »

 icon_applausi
Loggato



no priest no metal
Gavroche
Controfigura
*

Karma: 47
Offline Offline

Galleria utente
Posts: 114


Sed quis ego sum ?


Guarda Profilo
« Risposta #2 il: 23 Gennaio 2010, 14:27:36 »


Sì, un grande juventino … e allora?



Loggato

" Distruggere è meglio che creare quando non si creano le poche cose necessarie.
E poi, c'è qualcosa di così chiaro e giusto al mondo che abbia il diritto di vivere?
Che mostruosa presunzione credere che gli altri si gioverebbero dello squallido catalogo dei suoi errori.
E a lei che cosa importa cucire insieme i brandelli della sua vita, i suoi vaghi ricordi, o i volti delle persone che non ha saputo amare mai? "
stewie griffin
gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili
Performer
Star
*

Karma: 79
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: stewie
Posts: 1907


< eternal sunshine of the spotless mind >


Guarda Profilo
« Risposta #3 il: 23 Gennaio 2010, 14:35:17 »


Sì, un grande juventino … e allora?




Un grande juventino e un grande uomo di sport.
La gente così va ricordata.
Loggato




il pupazzo gonfiabile che saluta come uno scemo
don't waste your time, or time will waste you
Gavroche
Controfigura
*

Karma: 47
Offline Offline

Galleria utente
Posts: 114


Sed quis ego sum ?


Guarda Profilo
« Risposta #4 il: 23 Gennaio 2010, 14:45:35 »


Tra qualche anno Gianni Agnelli non lo ricorderà nessuno...
però il segno della sua politica:
"Privatizzare gli utili e socializzare le perdite" resterà per molto tempo.
Al posto delle commemorazioni potrà avanzare anche la "damnatio memoriae", no?



Loggato

" Distruggere è meglio che creare quando non si creano le poche cose necessarie.
E poi, c'è qualcosa di così chiaro e giusto al mondo che abbia il diritto di vivere?
Che mostruosa presunzione credere che gli altri si gioverebbero dello squallido catalogo dei suoi errori.
E a lei che cosa importa cucire insieme i brandelli della sua vita, i suoi vaghi ricordi, o i volti delle persone che non ha saputo amare mai? "
stewie griffin
gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili
Performer
Star
*

Karma: 79
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: stewie
Posts: 1907


< eternal sunshine of the spotless mind >


Guarda Profilo
« Risposta #5 il: 23 Gennaio 2010, 14:55:54 »


Tra qualche anno Gianni Agnelli non lo ricorderà nessuno...
però il segno della sua politica:
"Privatizzare gli utili e socializzare le perdite" resterà per molto tempo.
Al posto delle commemorazioni potrà avanzare anche la "damnatio memoriae", no?


non so se ti sei accorto/a che siamo nella sezione sport, e in genere in questa sezione si parla di sport..o forse non so leggere io?
hai tutta la libertà di non commemorarlo, ma io lo ricorderò sempre; perchè quando ho iniziato a seguire la juve lui era il primo tifoso ed ero affascinato da quest'uomo, sempre gentile e saggio nelle interviste. Era come un padre per i giocatori, e dopo 7 anni, i tifosi non lo hanno dimenticato.
se non vuoi parlare di sport allora, hai sbagliato topic
Loggato




il pupazzo gonfiabile che saluta come uno scemo
don't waste your time, or time will waste you
Gavroche
Controfigura
*

Karma: 47
Offline Offline

Galleria utente
Posts: 114


Sed quis ego sum ?


Guarda Profilo
« Risposta #6 il: 23 Gennaio 2010, 19:48:44 »


E’ naturale ch’ io abbia la libertà di non commemorarlo.
Però credo sia riduttivo encomiare in tale misura un uomo solo per l’aspetto sportivo, o perché tu hai scelto di  scriverlo nella sezione “sport”, visto che conosciamo molti altri aspetti della stessa persona non propriamente lodevoli.
Ma anche limitandomi nel discorso sportivo, perché tu hai deciso così… non mi sorprende che colui che investe su una squadra ne sia anche un grande tifoso; non riesco, perciò, a trovarne il merito, ma solo un effetto prevedibile e comune in molti altri investitori.
Loggato

" Distruggere è meglio che creare quando non si creano le poche cose necessarie.
E poi, c'è qualcosa di così chiaro e giusto al mondo che abbia il diritto di vivere?
Che mostruosa presunzione credere che gli altri si gioverebbero dello squallido catalogo dei suoi errori.
E a lei che cosa importa cucire insieme i brandelli della sua vita, i suoi vaghi ricordi, o i volti delle persone che non ha saputo amare mai? "
Echoes
vox clamantis in deserto
Performer
Star
*

Karma: 397
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Angelo
Posts: 1825


"Live Long and Prosper"


Guarda Profilo WWW
« Risposta #7 il: 23 Gennaio 2010, 20:08:46 »

Credo che ognuno possa commemorare chi vuole. Gianni Agnelli ha fatto tanto per la juve, al di fuori del fatto che abbia investito su di essa e ne abbia ricavato profitto. In genere diventano delle figure importanti, nel mondo del calcio, coloro che dimostrano fedeltà ad una squadra a 360 gradi, fedeltà in qualche modo "morale". Totti viene amato così tanto dai tifosi della Roma perchè ha dimostrato di amare quella squadra, non avendola abbandonata neanche dei momenti di difficoltà o per un profitto maggiore. Credo che per Agnelli il discorso non sia tanto diverso, in linea teorica. La commemorazione di ciò che una persona ha fatto in un determinato contesto e la commemorazione della persona in se sono due cose diverse. Nel secondo caso essa può essere, a seconda del punto di vista, opinabile. Ma, ripeto, ognuno è libero di commemorare chi vuole (a meno che non si parli di Vittorio Mangano, in quel caso il discorso cambia  ASD)
Loggato


Signature Made by Ratman©
stewie griffin
gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili
Performer
Star
*

Karma: 79
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: stewie
Posts: 1907


< eternal sunshine of the spotless mind >


Guarda Profilo
« Risposta #8 il: 23 Gennaio 2010, 20:13:20 »

bè dalla tua risposta noto che non conosci molto l'ambiente calcistico, come io disconosco le varie vicende politiche.
ma mettiamola così, pensi che i tifosi del milan( e non solo) quando berlusconi morirà onoreranno la sua memoria perchè era un tifoso e investiva soldi nel club?   le cose non stanno così.
Agnelli era un simbolo della juventinità, era un uomo rispettato nell'ambiente calcistico. Mai una parola fuori posto. Solo lui sapeva coccolarsi i suoi giocatori, stava sempre vicino alla squadra quando poteva, portava serenità. Sapeva ironizzare su ogni situazione, era in grado di sorridere sempre. Ora invece poche volte i presidenti sono gentili e sorridenti quando la squadra perde.

Questa è la differenza. 
Loggato




il pupazzo gonfiabile che saluta come uno scemo
don't waste your time, or time will waste you
n0s
The Bishop
Moderator
Star
*

Karma: 71
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 2046


Un aforisma benfatto sta tutto in otto parole.


Guarda Profilo
« Risposta #9 il: 24 Gennaio 2010, 01:26:12 »

Non sono intervenuto finora (e credo proprio che non lo farò in veste ufficiale) perchè non mi è sembrato assolutamente il caso e perchè le risposte sono già state date da coloro che sono intervenuti ma, da utente, non posso fare altro che far notare il grossolano OFF TOPIC.
Per quanto giusto possa essere il pensiero o l'idea (politica e non), ed anche condivisibile, non è questo il luogo. Con questo non intendo nè entrare nel merito della questione, nè dare torto a qualcuno anzi, ti invito ad aprire un thread nella sezione apposita, in modo che abbiamo qualche spunto per un bel confronto, proprio nell'anniversario della morte.


In merito al topic, non sono juventino, non seguo un gran chè il calcio, ma sono uno sportivo e non posso far altro che riconoscere i meriti, l'affezionone e la dedizione di un presidente/tifoso davvero appassionato. Certo, "Cicero pro domo sua" ma, come faceva notare Stewe Griffin, Agnelli si è distinto con merito in questo campo, tanto da essere ricordato da tutto il mondo calcistico, compreso quelli che hanno diversi colori.


n0s
Loggato

semplicemente n0s
Ringrazio di cuore il mio amico Ratman per la firma dedicatami.

"inesistenze parventi sul palcoscenico d'una pantomima di cenere" G.Bufalino
helveticus
der Apologet
Star
*

Karma: 244
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 1459


Care to buy a vowel?


Guarda Profilo
« Risposta #10 il: 24 Gennaio 2010, 14:51:01 »

OT cestinato.
Loggato

«Dio è morto» Friedrich Wilhelm Nietzsche
«Nietzsche è morto» Dio
«NIETZSCHE È DIO!!!» Aristotele di Stagira

Pagine: [1]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia

TinyPortal v0.9.8 © Bloc
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!