GulliLibero
  Home   Forum   Help Ricerca Calendario Utenti Staff Login Registrati   *
Pagine: [1] 2 3 ... 7   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Io ci ho provato a vedere Twilight  (Letto 14040 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
..:: Dioscuro ::..
I'm Not Okay
Administrator
Star
*

Karma: 390
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: φθονος θεών
Posts: 11376


+I don't belong here+


Guarda Profilo WWW
« il: 04 Luglio 2010, 13:56:32 »

Dato che il fenomeno è in piena ho detto "Va beh, proviamo a vederlo bene". Poi io sono sempre stato uno studioso delle icone pop, e dato che ne avremo ancora fino alla fine della saga ho pensato bene di capire di che si tratta, iniziando dal primo film
Ma non sono riuscito a finirlo.
Giuro, ci ho provato, una noia mortale! Lui credo sia molto adatto per il ruolo, perchè sembra effettivamente un po' vampiresco, ma lei sembra semplicemente un cadavere, senza però alcun fascino gotico..!
Sarà perchè è impostato sulle tempeste ormonali delle adolescenti relativamente a Robert Pattinson, ma questa storia è assurda. Lei è indecisa tra un vampiro ed un lupo mannaro, e vaaaa beh..
Ma poi i vampiri che stanno alla luce del sole!? E la loro pelle brilla al buio ed ognuno ha un suo superpotere..... tipo Streghe? Ma scherziamo??
Aveva fatto molto meglio Buffy!

E dove sono i paletti, le croci, le bare?
Loggato


"Quand'ero bambino giocavo sempre con la mia ombra;
mi piaceva muovermi al sole e vederla diventare piccola, grande;
poi però mi sono reso conto che non mi avrebbe mai abbandonato,
neanche al buio."
Echoes
vox clamantis in deserto
Performer
Star
*

Karma: 397
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Angelo
Posts: 1825


"Live Long and Prosper"


Guarda Profilo WWW
« Risposta #1 il: 04 Luglio 2010, 14:58:12 »

Twilight si descrive in una parola: banalissimo.
Ho subito la triste pena di guardare per intero il primo film al cinema, pensando proprio "ma dai, vediamo com'è, diamogli una chance". Non mi aspettavo un capolavoro del cinema, ma non pensavo fosse un film così brutto. Scontato, superficiale, privo di contenuti e originalità, svuotato di ogni possibile profondità, senza tematiche ne qualsiasi altra cosa che possa meritare la visione, si basa interamente sul "fascino" dei protagonisti  icon_perplesso e sul loro "amore impossibile".
Un film adolescenziale per adolescenti rincoglioniti.
Loggato


Signature Made by Ratman©
Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #2 il: 04 Luglio 2010, 15:01:53 »

"io ci ho provato a vedere Twilight". Ti stimo.  XD
Loggato

Ged
Performer
Aspirante Attore
*

Karma: -19
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 194


Guarda Profilo
« Risposta #3 il: 04 Luglio 2010, 17:09:30 »

Dato che il fenomeno è in piena ho detto "Va beh, proviamo a vederlo bene". Poi io sono sempre stato uno studioso delle icone pop, e dato che ne avremo ancora fino alla fine della saga ho pensato bene di capire di che si tratta, iniziando dal primo film
Ma non sono riuscito a finirlo.
Giuro, ci ho provato, una noia mortale! Lui credo sia molto adatto per il ruolo, perchè sembra effettivamente un po' vampiresco, ma lei sembra semplicemente un cadavere, senza però alcun fascino gotico..!
Sarà perchè è impostato sulle tempeste ormonali delle adolescenti relativamente a Robert Pattinson, ma questa storia è assurda. Lei è indecisa tra un vampiro ed un lupo mannaro, e vaaaa beh..
Ma poi i vampiri che stanno alla luce del sole!? E la loro pelle brilla al buio ed ognuno ha un suo superpotere..... tipo Streghe? Ma scherziamo??
Aveva fatto molto meglio Buffy!

E dove sono i paletti, le croci, le bare?

Fascino gotico? ahahah

I vampiri di Twilight non c'entrano nulla.

Come disse Gamberetta: "Twilight è pornografia per ragazzine sceme".
Ci sono i vampiri, ma è molto più vicino ad un romanzetto Armony che a Dracula XD

Detto questo: il libro è orrendo. Non ho alcuna intenzione di provare il film.
Loggato
Robby
Aspirante Attore
*

Karma: 18
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Femminile
Posts: 195



Guarda Profilo
« Risposta #4 il: 04 Luglio 2010, 19:38:22 »

mm..dunque..io avrei 22anni e starei x laurearmi ma a detta vostra mi dovrei annoverare tra gli "adolescenti rincoglioniti" o gli amanti di "pornografia per ragazzine sceme"  icon_applausi vorrei ricordarvi ke la saga ha un seguito, sia maschile ke femminile, che va dai dodicenni ai sessantacinquenni..
non ho capito bene:twilight sarebbe banalissimo ma lo si sta criticando perkè manca di tutti gli stereotipi di un film cn vampiri?..v vedo un pò indecisi.. icon_rolleyes (se m xmettete la precisazione,loro cmq nn brillano al buio nè hanno tutti superpoteri  icon_mrgreen )
se ci limitiamo ai film,posso concordare sulla più che imperfetta resa dei libri..La saga si basa molto sull'interiorità dei personaggi,pensieri e sensazioni,l'azione è poca, ed è qui a mio avviso il problema della trasposizione.Che poi non piaccia il genere..è tutto un altro discorso..
Io adoro qsta saga(e nn xkè sia in preda a tempeste ormonali!!).I libri sono scritti in maniera molto semplice,nessun virtuosismo stilistico è vero,ma riescono cmq a tenerti attaccato e a farteli scolare in pochi gg..I film nn si avvicinano,non rendono x nulla bene,infatti li considero una"traccia visiva"per chi conosce la saga  icon_ok gli altri possono giustamente farsi venire dei dubbi..
Detto qsto,vorrei solo ke i film non pregiudicassero il lavoro letterario  icon_cool
Loggato

"...We CaN MaKe It If YoU JuSt BeLiEvE..."
Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #5 il: 04 Luglio 2010, 20:10:08 »

è incredibile come il tuo messaggio sia arrivato ugualmente nonostante tutte quelle 'k' e 'x'  ASD

comunque i film in genere non ledono mai il lavoro letterario...piuttosto lo esaltano, in quanto perlopiù trasposizioni malriuscite che hanno il merito di avvicinare gli spettatori che sconoscevano il libro alla sua lettura (sono molti gli esempi, certo più illustri di Twilight).
Comunque qui si parla del film, e con ogni probabilità dello scalmanato successo (non puoi negare soprattutto tra ragazzine urlanti alla vista di Pattinson, più che entusiaste del contributo letterario-artistico dei libri) e quindi dell'analisi sociale intrapresa da Dioscuro...che andrebbe approfondita, a questo punto Paolo devi leggere il libro!  icon_marameo
Loggato

Echoes
vox clamantis in deserto
Performer
Star
*

Karma: 397
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Angelo
Posts: 1825


"Live Long and Prosper"


Guarda Profilo WWW
« Risposta #6 il: 04 Luglio 2010, 20:35:03 »



Anche nei suoi libri ci sono molti pensieri ed emozioni.  ASD

Comunque...

Il problema non sta in "quali" stereotipi sono stati scelti (in questo caso sono gli stereotipi di un film adolescenziale, più che quelli di un film di vampiri). Il problema è che il film è di una banalità nauseabonda e la scrittrice non và oltre il soggetto-predicato-complemento (il virtuosismo stilistico e la capacità di descrizione/argomentazione/narrazione sono due cose diverse). Il fatto che abbia un seguito non è un indicatore di qualità, ma solo di moda.
Poi, ognuno è libero di leggere quel che gli pare come io ho il diritto di dire che fa schifo, e ognuno ha il diritto di scrivere con tutte le K che vuole, pace e amore  icon_ok
Loggato


Signature Made by Ratman©
Robby
Aspirante Attore
*

Karma: 18
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Femminile
Posts: 195



Guarda Profilo
« Risposta #7 il: 04 Luglio 2010, 20:43:27 »

mm..credo che invece i film ledano eccome..perchè-cm qsta discussione dimostra-l'intero "fenomeno twilight" ha scatenato una sfilza di pregiudizi nei confronti della saga  icon_frown perchè sì è un fenomeno sociale che ha mosso masse in tutto il mondo..non credo sia tutto da buttar via..è questione di gusti  icon_wink
ovviam sono innegabili le folle di ragazzine che piangono cm fontane e urlano in faccia a Robert Pattinson..fanno parte degli eccessi onnipresenti  goccia di sudore il casting è stato fatto in maniera appropriata (nel libro il vampiro deve essere di una bellezza irresistibile-anke qua questione di gusti e della prima regia) e non tanto in maniera "furba" perchè Pattinson in ql momento non solo era quasi sconosciuto, ma c'erano già milioni di fans legati sl ai libri  icon_ok

ps.x la scrittura"semplice"ho già detto di concordare,ma qsto nn impedisce di appassionarti..
Loggato

"...We CaN MaKe It If YoU JuSt BeLiEvE..."
Mercurio
sonur af the vindur
Performer
Star
*

Karma: 260
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Andrea
Posts: 4411


Ride The Lightning


Guarda Profilo
« Risposta #8 il: 04 Luglio 2010, 22:38:36 »

Io ho una mia teoria sessista in proposito.

Premessa: mi sento di dissentire con Paolo sulla critica alla credibilità della componente fantasy perchè è palesemente una scusa per fare un film che parla di tutt'altro.

Ho pensato a a Robby che ha 22 anni e non è di certo una cretina e sono quindi giunto ad una conclusione: qui non è il fatto di essere più o meno ragazzine 13enni urlanti... qui il fatto è di essere ragazze, di sesso femminile. Mi spiego meglio, non credo possa esistere al mondo un ragazzo entusiasta o appassionato di questi film stile twilight o moccia, se così è si tratta di persone che hanno avuto disfunzioni nella figura paterna durante la crescita, latenti o dichiarati omosessuali, effemminati, smidollati e dir si voglia. Tratta i tipici temi tanto cari alla maggioranza delle femmine, cioè la storia d'amore, i sentimenti, blablabla. Poi mi sono chiesto... esiste qualcosa simile che richiami i più atavici istinti mascolini e faccia inorridire le ragazze? sì.

I film d'azione

Quante volte è capitato a noi ragazzi di guardare chuck norris, bruce lee, steven segal o van damme fare il culo a mezzo mondo senza alcuna profondità emotiva o di contenuto? Quante volte c'è capitato di visionare un film solo perchè c'erano gli effetti speciali e le esplosioni strafighe? quanto gongolavamo ad un mozzar di teste? Quindi in definitiva il successo di questi film pseudovampireschi in un pubblico non fatto solamente di rincoglionite può avere una spiegazione scientifica.
Loggato



no priest no metal
Muse
Performer
Vip
*

Karma: 106
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Ezio
Posts: 908



Guarda Profilo
« Risposta #9 il: 04 Luglio 2010, 22:47:42 »

io m trv dccrd cn mercurio, scnd me è 1a qsti1 d gusti prettmnt sxisti..a noi maskietti piacciono i film d azi1..e alle fmncce i film d <3..qst film nn ha nnt d vapiresko o fantastiko è il corrispettivo dei nstr film d'azi1..
x scrvr qst 3 righe c sn stato 3 ore!
 icon_risate




Loggato



Ged
Performer
Aspirante Attore
*

Karma: -19
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 194


Guarda Profilo
« Risposta #10 il: 04 Luglio 2010, 23:07:38 »



Anche nei suoi libri ci sono molti pensieri ed emozioni.  ASD

Comunque...

Il problema non sta in "quali" stereotipi sono stati scelti (in questo caso sono gli stereotipi di un film adolescenziale, più che quelli di un film di vampiri). Il problema è che il film è di una banalità nauseabonda e la scrittrice non và oltre il soggetto-predicato-complemento (il virtuosismo stilistico e la capacità di descrizione/argomentazione/narrazione sono due cose diverse). Il fatto che abbia un seguito non è un indicatore di qualità, ma solo di moda.
Poi, ognuno è libero di leggere quel che gli pare come io ho il diritto di dire che fa schifo, e ognuno ha il diritto di scrivere con tutte le K che vuole, pace e amore  icon_ok

Soggetto-pradicato-complemento?

Allora, la Mayer racconta, ma non mostra (Show, don't tell !!! Meyer, ripassa le regole della romanzistica!). Il libro è composto da un sacco di scene senza né capo né coda e senza una trama decente. Le incongruenze e le inverosimiglianze sono moltissime, per non parlare delle scene demenziali. Lo stile cade spesso in infodump, altre volte in descrizioni appena abbozzate, oltre che in dialoghi degni di una bambina di 5 anni (mi ami? Ma quanto mi ami?...) La banalità regna sovrana.

"Ma tanto è un romanzo d'amore" E neppure! l'amore non ci sta manco per niente! Sembra quasi che Bella sia innamorata perché lo dice la Meyer. Ma non c'è tensione emotiva, non ci sono sentimenti.

Vi posso dire che il film, probabilmente, è pure migliore del libro.

Vi invito a leggere la recensione della mitica, sola, unica, divina (ebbe sì) Gamberetta: http://fantasy.gamberi.org/2007/12/08/recensioni-romanzo-twilight/

Ovviamente, la recensione è molto ironica, quindi vi farà sbellicare dalla risate  icon_risate

"Al termine della lettura di Twilight avevo il cuore che mi batteva forte forte, e un turbine di sentimenti mi sconvolgeva. Sentimenti difficili da raccontare, e perciò, da brava aspirante scrittrice, cercherò di mostrarli:

Se vedessi la signora Stephenie Meyer appesa per una mano al cornicione di un palazzo di nove piani, le schiaccerei le dita." - Gamberetta, incipit della recensione-

Uno dei principi cardine della narrativa è il conflitto. Nella buona parte dei casi tale conflitto è la lotta del protagonista, l’eroe, per vincere un problema (il cavaliere ammazza il drago che aveva rapito la principessa). Senza conflitto non c’è storia: se il drago non  rapisce la principessa non c’è conflitto e non c’è niente da raccontare.
Qual è il conflitto in Twilight ? Bella è una ragazza carina ma non troppo, intelligente fino a un certo punto, goffa, insicura, timida, né ricca, né povera. È una persona qualunque. Questo è l’eroe. Il problema è: riuscirà una persona qualunque ad abituarsi alla vita in una piccola cittadina? Riuscirà a farsi nuovi amici a scuola? Si sentirà accettata?
Non è un granché, specie per una storia fantasy, ma la Meyer non è interessata a raccontare alcunché e infatti il problema è risolto per pagina 40 o giù di lì: Bella ha già un paio di amiche e ben quattro spasimanti, tra i quali il Ragazzo Più Bello della Scuola.
Infatti Twilight non è narrativa, Twilight è pornografia per ragazzine sceme.

Pornografia: niente a che vedere con il sesso, del tutto assente nel romanzo, è pornografia in quanto la storia non importa, importano solo le immagini in sé, costruite apposta per suscitare determinati sentimenti. Twilight, al pari di un film porno, è una sequenza di scene slegate, costruite apposta per appagare certe fantasie. Se si vuole un esempio meno crudo lo si può paragonare a un documentario sugli ornitorinchi: non vuol narrare niente, vuol solo mostrare un’ora d’immagini di ornitorinchi, per gli appassionati di ornitorinchi.

Ragazzine sceme: perché, Dio Santo, se una ha un minimo di fantasia è capace da sola d’immaginarsi di arrivare in una nuova scuola ed essere subito adorata da tutti, compreso il Bello di turno. Ci arrivo persino io. Quando butto dei soldi in un romanzo, voglio qualcosina in più, voglio che la mia fantasia sia aiutata da quella dello scrittore, manipolatore di fantasie per professione. Invece la Meyer non ha niente di più da offrire: lei è una qualunque, lui è il più bello di tutti. Lei ama lui e lui ama lei. Fine della (inesistente) storia.

Ma… ma lui è un vampiro!
Persino la Meyer, forse rileggendo una prima stesura, dev’essersi accorta che senza un qualche minimo elemento d’ulteriore interesse il romanzo non avrebbe venduto. Perciò, tanto per essere Originale (O maiuscola), ha deciso di rendere il Più Bello della Scuola un vampiro!


Il resto della recensione, leggetevelo dal sito. Gamberetta valuta molto il lato tecnico-stilistico, vi avverto.

Edward è uno gnokko!!! +1    -1 Gli gnokki sono ritardati mentali.
   -1 La protagonista è un’idiota.
   -1 Una storia d’“amore” senza passione o divertimento.
   -1 Al di là dell’“amore” c’è solo noia.
   -1 Dialoghi degni dell’asilo.
   -1 Il finale “thriller” è ridicolo.
   -1 La Meyer ha scritto altri libri.

Voto: 6 gamberi marci
____________________________________________________________________________________________

Tornando al film, concordo:

1) Moda
2) Lo gnocco di turno
3) La pressante pubblicità
4) I libri

Ecco i motivi del successo...

@Mercurio:
"se così è si tratta di persone che hanno avuto disfunzioni nella figura paterna durante la crescita, latenti o dichiarati omosessuali, effemminati, smidollati e dir si voglia."

Devo far finta di non aver letto?
Intanto gay=problemi con il padre NON è vero. Qualche volta sì, ma in genere sono coincidenze. E' un luogo comune, uno stereotipo falso che contribuisci a diffondere. Poi, i gay effeminati sono una minoranza, checché se ne pensi ("e dir si voglia" hai scritto).
Sorvoliamo sullo "smidollati", che è meglio.

Lo so, magari l'hai presa con leggerezza. Ma certe cose non sono leggere. Certi luoghi comuni sono da abbattere, e basta.

Ps: Ti sei dimenticato i bisex XD

Pps: Io ODIO i film d'azione. Adoro gli horror invece XD
« Ultima modifica: 05 Luglio 2010, 11:33:01 da Ged » Loggato
Mercurio
sonur af the vindur
Performer
Star
*

Karma: 260
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Andrea
Posts: 4411


Ride The Lightning


Guarda Profilo
« Risposta #11 il: 05 Luglio 2010, 00:11:35 »


@Mercurio:
"se così è si tratta di persone che hanno avuto disfunzioni nella figura paterna durante la crescita, latenti o dichiarati omosessuali, effemminati, smidollati e dir si voglia."

Devo far finta di non aver letto?
Intanto gay=problemi con il padre non vero. Qualche volta sì, ma non è vero. E' un luogo comune, uno stereotipo falso che contribuisci a diffondere. Poi, i gay effeminati sono una minoranza, checché se ne pensi ("e dir si voglia" hai scritto).
Sorvoliamo sullo "smidollati", che è meglio.

Lo so, magari l'hai presa con leggerezza. Ma certe cose non sono leggere. Certi luoghi comuni sono da abbattere, e basta.

Ps: Ti sei dimenticato i bisex XD

Pps: Io ODIO i film d'azione. Adoro gli horror invece XD

Il mio era un intervento un pò alla Ratman, non sono un psicologo freudiano e sono lungi dal considerare tutti i gay checche smidollate. Però sono comunque convinto che un maschio a cui piaccia seriamente il film twilight sia una checca smidollata (parlo del film, non sapvo nemmeno esistesse un libro sul quale non mi esprimo).

P.S. ero sicuro che non ti piacessero i film d'azione  ASD
Loggato



no priest no metal
Echoes
vox clamantis in deserto
Performer
Star
*

Karma: 397
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Angelo
Posts: 1825


"Live Long and Prosper"


Guarda Profilo WWW
« Risposta #12 il: 05 Luglio 2010, 01:42:52 »

a noi maskietti piacciono i film d azi1..e alle fmncce i film d <3



Per il resto mi trovo abbastanza d'accordo con Ged: si cerca di soddisfare la voglia di determinati sentimenti con la loro rappresentazione spicciola. Niente sublimazioni, solo un'immagine semplice ed esplicita, il bello di turno che si innamora della ragazza media, e alla ragazza media (quella che guarda il film) l'immagine risulta piacevole. La storia è un contorno, giusto per rendere l'eroe più eroe e riempire le pagine/pellicole/tasche dei produttori. Io chiedo, a chi ha apprezzato il film, se vi ha trovato un solo spunto di riflessione, un solo contenuto, una sola tematica che non sia quella del "leone che si innamora dell'agnello". Lo ritengo il classico film che spegne il cervello e lo abitua alla fruizione passiva e al soddisfacimento dei sensi. A fanculo la creatività, l'inventiva ed ogni sorta di profondità linguistica, psicologica o narrativa.
Loggato


Signature Made by Ratman©
Ratman
Aiuto Regista
*

Karma: 274
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Ratman
Posts: 743

Fletto i muscoli e sono nel vuoto!


Guarda Profilo
« Risposta #13 il: 05 Luglio 2010, 02:49:54 »

Il mio era un intervento un pò alla Ratman

RAAAATMAAAAN !! (Ero abbracciato al cuscino sognando Silvia Saint che dichiarava amore eterno quando l'ho sentito pronunciare..dapprima ho pensato "avran detto Batman" ma poi ho visto che proveniva da Mercury e quindi bisognava intervenire<:

Allora  udite udite

@Paoletto:
-
E la loro pelle brilla al buio
L'idea dell'autrice era che cambiasse colore con alterazioni della temperatura ma il copyright l'avevano le Micromachine®

-Se al posto di Edward mettevano Lino Banfi il film ti avrebbe avvinto:


@Ged: giuro, non ho nulla contro di te, ma quello che hai creato nel gergo dei bimbi della rete (di cui faccio parte) è un "TEXTWALL" : sono le 3 di notte e non ce la faccio a leggerlo (se vuoi la mia attenzione ti suggerisco dei tag: "oral" "anal" "asian" "destroyer")

@Echoes: Moccia è un poco più che quarantenne che narra i sentimenti degli adolescenti. Cioè, Moccia è un adulto, che fa romanzi su le emozioni dei bambini. Per chi non ha capito lo ripeto. Moccia è un individuo di 40 anni passati che scrive sulla vita dei ragazzini. Non fatemi continuare o mi denunciano, leggete fra le righe.

@Mercury: tu devi al mio stomaco una rimpatriata a Sciarramanica City.

@Muse:
io m trv dccrd cn mercurio, scnd me è 1a qsti1 d gusti prettmnt sxisti..
quello è il codice Enigma usato dai tedeschi negli anni 40.

@Robbi: +1 per te: non si può analizzare ogni cosa che piace, che sia anticonformista o banale. Paolo se non ci sono scene di sesso nel film si annoia. Pyttera adora i film di guerra americani dove l'ufficiale di turno ripete sempre "Cristo! Non possiamo lasciarlo lì!". Muse campera a Call of duty. Nessuno è perfetto! (eccezion fatta per i Cinepanettoni. Se ti piacciono hai tutto il mio disprezzo. tu e Boldi.)

Ora torno dalla mia Silvia Saint!

PS: @Mercury: te l ho detto: dalle 2 di notte in poi non son di turno. Rivolgiti all'Uomo Ragno. TVTTB
« Ultima modifica: 05 Luglio 2010, 03:01:43 da Ratman » Loggato

Megera
Performer
Controfigura
*

Karma: 22
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Femminile
Nome: Silvia
Posts: 140



Guarda Profilo
« Risposta #14 il: 05 Luglio 2010, 10:45:17 »

non credo possa esistere al mondo un ragazzo entusiasta o appassionato di questi film stile twilight o moccia, se così è si tratta di persone che hanno avuto disfunzioni nella figura paterna durante la crescita, latenti o dichiarati omosessuali, effemminati, smidollati e dir si voglia.
...o sono di nazionalità dubbia (quale finlandese -.-") e si dicono metallari!!! xD
cmq non si tratta di essere "di sesso femminile" qui mi sento offesa...ho provato a leggere, quando ero più piccola, sia un libro di moccia o twilight (esattamente quando ero al primo anno di liceo) e posso dire che dopo le prime tre righe (soprattutto per ciò che riguarda moccia xD) ho staccato e ho lanciato il libro contro l'armadio.
qui non si tratta comunque di essere legati alla figura del vampiro classico, perché poi si sa che su 100 autori che hanno scritto di vampiri solo 2 hanno mantenuto tratti simili, gli altri hanno tutti tirato fuori caratteri che non c'entravano nulla con i libri originali come Dracula di Bram Stoker.
e per essere coerenti, dobbiamo anche dire che certi libri considerati "seri" come quello scritto dal pronipote di stoker sono ridicoli quasi quanto twilight (eddai, inesattezza storica a macchinetta, scimmiottamento del lavoro di Stoker e un Dracula patetico e smielato -.-" ma soprattutto odio il fatto che abbiano cercato di giustificare il sadismo di Erzsébet Bàthory che invece era sadica e basta  icon_tyson )

morale della favola: ho guardato l'ultimo terminator e l'ho trovato una figata assurda, come i film che guardo da quando avevo 5 anni, Mercurio, anche se sono una ragazza!!! xD
Loggato

Avrebbero potuto analizzare e mettere su carta, nei minimi particolari, tutto quello che s'era fatto, s'era detto e s'era pensato; ma l'intimità del cuore, il cui lavorio è in gran parte un mistero anche per chi lo possiede, restava imprendibile.
Pagine: [1] 2 3 ... 7   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia

TinyPortal v0.9.8 © Bloc
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!