GulliLibero
  Home   Forum   Help Ricerca Calendario Utenti Staff Login Registrati   *
Pagine: [1]   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: WikiLeaks  (Letto 17430 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« il: 23 Settembre 2010, 17:20:08 »

a quanto ho capito wikiLeaks, sito da noi in Italia pressochè sconosciuto, si sta imponendo come standard controinformativo online. In soldoni cosa c'è dentro? una raccolta di documenti governativi e aziendali coperti da segreto, pubblicati da fonti anonime, ma verificati dall'organizzazione Wikileaks i cui esponenti sono comunque per la quasi totalità anonimi. Su Wikileaks è quindi possibile leggere informazioni e documenti che è impossibile conoscere attraverso i canali usuali e su temi di grande sensibilità, a volte ottenute hackerando i database di CIA e NSA, documenti che sembra, a prova della veridicità, diano fastidio ad alcuni organi governativi internazionali, che PARE volessero screditare con il classico "ti incastriamo" uno dei fondatori del progetto, Julian Assange e mettere sotto torchio il sito stesso
Non esprimo giudizi sull'affidabilità del sito, ma ritengo davvero meritevole l'intenzione, cioè rendere note pubblicamente le porcate decise al tavolo dei servizi segreti, dei governi, e delle aziende in tema di guerre, burocrazia e finanziamenti.
Loggato

Nialia
The skin
Staff
Star
*

Karma: 76
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Femminile
Nome: ஜ Giò ஜ
Posts: 2404


ஜ Odio le citazioni. Dimmi quello che sai. ஜ


Guarda Profilo
« Risposta #1 il: 23 Settembre 2010, 21:57:14 »

 icon_innamorato bene
Loggato


"Quando dici molte parole, non sempre significano qualcosa, o forse non significano nulla comunque,
e noi pensiamo solo che esse vogliano dire qualcosa".
Delirium

"Il est beaucoup moins indécent de coucher ensemble
que de se regarder dans les yeux."

Boris Vian
Goethe
Staff
Star
*

Karma: 70
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Cognome:
Posts: 1162


Non rinnegare, non restaurare.


Guarda Profilo WWW
« Risposta #2 il: 23 Settembre 2010, 23:02:04 »

Anche l'Italia presenzia, con il caso Abu Omar.

Wikileaks, Italia e Abu Omar nei documenti Cia
"Usa percepiti come esportatori di terrorismo"


Segreto di stato, e buonanotte.

 icon_tasse icon_tasse icon_tasse
Loggato


Non piace MSN?Usa un MP!
Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #3 il: 28 Novembre 2010, 16:55:17 »

non trovate strano l'atteggiamento preventivo del governo riguardo la pubblicazione di dossier che avverrà stanotte sul sito wikileaks?

oltre l'assurda tesi che sia una forma di terrorismo, che ci sia dietro un complotto con successiva smentita, quest'atteggiamento dà maggior credito all'avvenimento, in quanto non si è detto che non si teme la pubblicazione di dossier falsi, ma preventivamente che la pubblicazione di certe cose sia pericolosa... come dice Sacconi, è normale che ci siano riservatezze in ambito diplomatico, ma dove finisce la riservatezza e dove iniziano le trame oscure, chi lo decide? in questo paese grazie alla rete sotterranea di servizi segreti deviati e non, molte tragedie sono rimaste irrisolte in virtù di una miope ragion di stato che ci ha visto spesso sottomessi nel patto atlantico, negando giustizia e verità in molti tristi capitoli. Non so quanto possano essere dannosi questi dossier per la sicurezza nazionale, nè quanto veri, ma non mi è mai piaciuto questo sentimento di segretezza istituzionale tout court, vedremo cosa accadrà stanotte....
« Ultima modifica: 28 Novembre 2010, 17:01:24 da Ricciolino » Loggato

Goethe
Staff
Star
*

Karma: 70
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Cognome:
Posts: 1162


Non rinnegare, non restaurare.


Guarda Profilo WWW
« Risposta #4 il: 28 Novembre 2010, 17:31:40 »

non trovate strano l'atteggiamento preventivo del governo riguardo la pubblicazione di dossier che avverrà stanotte sul sito wikileaks?

Io non so di cos'hanno paura. Non so capirlo. Ogni loro mossa è nota: ogni nefandezza è parte di un piano molto preciso che i potenti eseguono con più o meno successo, seppur sempre diligentemente.

Poi ho paragonato la situazione alle intercettazioni telefoniche, e forse trovo un parallelo.

Sono ignoranti. Non sanno come si muove internet, come wikileaks trovi queste falle, come si impossessi di queste informazioni fuggite dal riserbo. Mentre per le telefonate immaginano un registratore che ascolta, per internet non sanno come premunirsi, come impedire questa forma di intercettazione.
 
Si bagnano prima che piova, e ritengo molto interessante tutto questo movimento. Sono come dei bambini che mettono dei materassi a terra per buttarsi da mezzo metro d'altezza.

Ci passeranno sopra, quando la cosa non sarà più novità.

Loggato


Non piace MSN?Usa un MP!
galeot
Inadeguate
Administrator
Star
*

Karma: 580
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Gaetano Leotta
Posts: 5670


Vita e morte sono due facce della stessa medaglia


Guarda Profilo WWW
« Risposta #5 il: 29 Novembre 2010, 13:27:34 »

Oggi al tg hanno prevedibilmente screditato alla grande Wikileaks dicendo che ha riportato notizie ridicole e di gossip (A DIFFERENZA dei nostri tg, s'intende...).

Ma possibile che tutto questo "scoprire le carte" abbia rivelato solo che il premier italiano va a letto tardi la sera e spreca le sue energie nelle feste? Qualcuno che ha seguito un po' più di me la vicenda potrebbe dirmi i punti salienti delle rivelazioni?
Loggato

Chi non comprende il tuo silenzio
probabilmente
non capirà  nemmeno le tue parole
E. Hubbard


Che potere avrebbe l'Inferno se coloro che sono imprigionati non potessero sognare il Paradiso?
Neil Gaiman

Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #6 il: 29 Novembre 2010, 14:13:25 »

Oggi al tg hanno prevedibilmente screditato alla grande Wikileaks dicendo che ha riportato notizie ridicole e di gossip (A DIFFERENZA dei nostri tg, s'intende...).

Ma possibile che tutto questo "scoprire le carte" abbia rivelato solo che il premier italiano va a letto tardi la sera e spreca le sue energie nelle feste? Qualcuno che ha seguito un po' più di me la vicenda potrebbe dirmi i punti salienti delle rivelazioni?
finora non ho letto niente di nuovo...si sa già tutto quanto. Che nei pressi degli organi d'ambasciata delgi stati uniti il premier sia visto come un incapace e controverso buffone si sapeva già da quando, nel fascicolo di presentazione ad un G8 di qualche anno fa, veniva presentato a Bush in termini pochissimo lusinghieri ma assolutamente oggettivi goccia di sudore
fa bene a ridere Berlusconi...
Loggato

Mercurio
sonur af the vindur
Performer
Star
*

Karma: 260
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Andrea
Posts: 4411


Ride The Lightning


Guarda Profilo
« Risposta #7 il: 29 Novembre 2010, 14:15:39 »

i punti salienti non riguardano certo l'Italia, semmai la Turchia, L'Iran e la Corea del Nord
Loggato



no priest no metal
Mitropank
Wir sind die Türken von Morgen
Moderator
Star
*

Karma: 191
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Turj
Posts: 4532


Trance Europa Express


Guarda Profilo WWW
« Risposta #8 il: 29 Novembre 2010, 18:05:25 »

Assange: "Amministrazione Obama è regime"

L'amministrazione Obama, un "regime che non crede nella libertà di stampa", ha perseguitato i media più di quanto non abbiano fatto i predecessori: è quanto ha affermato Julian Assange, fondatore di Wikileaks, nel video-intervento di ieri ad Amman in Giordania, nella giornata conclusiva della terza conferenza annuale sul giornalismo investigativo arabo. "C'è stata più persecuzione contro i media sotto l'amministrazione Obama che con tutti gli altri presidenti (Usa) messi assieme", ha detto Assange in un'intervento video trascritto oggi dall'Arab Reporters for Investigative Journalism, organizzatore dell'evento giordano. Il network "che abbiamo messo in piedi è riuscito a resistere unito contro le significative pressioni del governo degli Stati Uniti", ha aggiunto l'australiano.

p.s. ovviamente i giornali italiani(sopratutto repubblica e company) parlano solo di stronzate ma probabilmente devono essere giustificati, il loro pubblico vuole quello.
« Ultima modifica: 29 Novembre 2010, 18:15:25 da Mitropank » Loggato

"(in Iran)Non capiscono le ragioni di reprimere nel sangue il dissenso, quando basterebbero dei noiosissimi talk show."

"Marchionne vuol chiudere Termini Imerese. Per rappresaglia gli operai minacciano di riprendere la produzione della Duna."

"A Montecitorio, intanto, Bersani ha incontrato i lavoratori Alcoa, che hanno ascoltato pazienti le sue richieste."

Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #9 il: 30 Novembre 2010, 15:20:44 »

http://www.repubblica.it/politica/2010/11/29/news/intervista_casson-9645651/?ref=HREC1-12
Loggato

Mitropank
Wir sind die Türken von Morgen
Moderator
Star
*

Karma: 191
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Turj
Posts: 4532


Trance Europa Express


Guarda Profilo WWW
« Risposta #10 il: 02 Dicembre 2010, 12:23:24 »

"A livello professionale, risorse e esperienza sono scarse": così un cable siglato Spogli sul Ministero degli Esteri italiano, nel quale si afferma che Franco Frattini è "largamente considerato "solo il portavoce della politica russa del premier Berlusconi". "Il ministero italiano dispone di un solo diplomatico responsabile per la Russia".

io sto morendo dal ridere, non so voi
il primo dei due(spogli/frattini) che si dimette 50 euro.
Loggato

"(in Iran)Non capiscono le ragioni di reprimere nel sangue il dissenso, quando basterebbero dei noiosissimi talk show."

"Marchionne vuol chiudere Termini Imerese. Per rappresaglia gli operai minacciano di riprendere la produzione della Duna."

"A Montecitorio, intanto, Bersani ha incontrato i lavoratori Alcoa, che hanno ascoltato pazienti le sue richieste."

Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #11 il: 02 Dicembre 2010, 13:08:14 »

io sto morendo dal ridere, non so voi
non so cosa ci sia da ridere... nell'infinita mole di missive pubblicata chi vede irrilevanza in queste notizie di wikileaks non prende i cablogrammi per quello che sono, cioè scambi di opinioni e rendiconto da parte delle ambasciate americane. Ambasciate, non CIA, NSA ecc.....io penso che ha probabilmente ragione Berlusconi a dire che faceva gli interessi energetici del paese, i cablogrammi vanno letti nell'ottica imperialistica americana che rompe le palle su tutte le politiche estere altrui, superficiale è prenderli come vangelo o come semplice gossip...la loro pubblicazione è in funzione antiUSA, secondo me volta più a smascherare quest'ipocrisia di facciata tra gli alleati NATO... le ambasciate USA controllano tutto il mondo e fanno rapporto al dipartimento di stato americano...è questo quello che fa emergere Wikileaks, nè più nè meno, nonstante le fanfare di cataclisma.. qualcuno ha ipotizzato che wikileaks sia nient'altro che un finto nemico USA che dovrebbe ristabilire gli equilibri di potere mondiali a favore degli States, perchè nei cablogrammi gli states ne escono sempre puliti, vorrei ben vedere! mi sembra un'ovvietà... lo si crede perchè si accetta senza filtri quello che viene pubblicato, si tratta di COMUNICAZIONI tra ambasciate americane, fra l'altro che evidenziano parecchia disistima degli alleati e ne sottolineano le condotte anti-interesseamericano...

Assange: "Amministrazione Obama è regime"[...]
p.s. ovviamente i giornali italiani(sopratutto repubblica e company) parlano solo di stronzate ma probabilmente devono essere giustificati, il loro pubblico vuole quello.
essendo un sostenitore e lettore di repubblica, ti posso dire che ogni notizia rilevante è stata pubblicata prestamente e in bell'evidenza, compresa questa che avevi citato... se io nel post precedente avevo detto che nulla di nuovo era emerso ed essendomi riferito solo al caso berlusconi, è stata una mia defaillance, se vuoi, deformazione...

ma voglio dire, invece di guardare i TG e leggere i giornali che fanno il sunto senza far capire cosa sta venendo pubblicato, nè che valore abbia, basta andare qui a dare un'occhiata
Loggato

Mitropank
Wir sind die Türken von Morgen
Moderator
Star
*

Karma: 191
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Turj
Posts: 4532


Trance Europa Express


Guarda Profilo WWW
« Risposta #12 il: 03 Dicembre 2010, 18:44:49 »

beh il ministro degli esteri che viene visto dal rappresentante in terra italiana del (nostro) maggiore alleato militare come una sorte di cane fidato di putin è come minimo sorprendente e a me veniva francamente da ridere dato l'atteggiamento di b. sugli usa.

per il resto un giornale, che si dice autorevole, che i primi giorni delle pubblicazioni di wl mette come una delle principali notizie sul suo sito web che b. va a letto tardi... beh si qualifica da solo(mi ha ricordato quel film comico dove c'è l'informatore americano a l'avana che dice al capo della cia qual è la composizione chimica della cagata mattutina di fidel castro). per il resto lo leggo anch'io, almeno la sua versione online.
Loggato

"(in Iran)Non capiscono le ragioni di reprimere nel sangue il dissenso, quando basterebbero dei noiosissimi talk show."

"Marchionne vuol chiudere Termini Imerese. Per rappresaglia gli operai minacciano di riprendere la produzione della Duna."

"A Montecitorio, intanto, Bersani ha incontrato i lavoratori Alcoa, che hanno ascoltato pazienti le sue richieste."

galeot
Inadeguate
Administrator
Star
*

Karma: 580
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Gaetano Leotta
Posts: 5670


Vita e morte sono due facce della stessa medaglia


Guarda Profilo WWW
« Risposta #13 il: 07 Dicembre 2010, 14:08:07 »

hanno arrestato Assange. Ripropongo qui un articolo letto nel blog di Diego Cugia:

Citazione
Più i poteri sono forti più commettono sciocchezze globali. Julian Assange è stato arrestato a Londra. Comincia la terza guerra mondiale (informatica). Adesso aspettiamoci di tutto, dal numero dei cellulari di Putin a quello della carta di credito della First Lady. Con questa frittata di Obama è nato il Che Guevara del Terzo Millennio, il Robin Hood di noi poveri globalizzati, l’eroe duro e puro della Verità-ta-ta-ta. Bloccato il conto in Svizzera di Mr. Wikileaks e congelate le donazioni al sito che ha reso pubblici i segreti di Pulcinella della diplomazia internazionale. Accusato di violenza sessuale (lui nega) imprigionato per la “frode” informatica, Don Julian in prigione è stato consacrato il nuovo Padrino del mondo, il Marlon Brando globale. Ma si può essere più scemi? Altro che Banda della Magliana. Adesso i ragazzini di Roma, Bombay, Pechino e New York avranno un idolo da sbattere in faccia ai poteri marci dei padri, un idolo in confronto al quale i Beatles  fanno tenerezza. Ricordate i buon vecchi film di fantascienza, quelli in cui le macchine si ribellano all’uomo? La profezia è realtà. Perché si avverasse ci sono voluti i computer, internet, la globalizzazione e qualche tonnellata di documenti “segreti” che si sollevano con un dito e un clic. Per rendere la fantascienza realtà devastante però mancava ancora qualcosa: il mito. Ora, grazie all’imbecillità di chi ci governa, Julian Assange lo è. L’hanno messo in croce. Non è più fantascienza, ma Bibbia: il nuovo Noè. Il ministro Frattini si augurava che fosse catturato? Eccolo servito. Auguri.
Loggato

Chi non comprende il tuo silenzio
probabilmente
non capirà  nemmeno le tue parole
E. Hubbard


Che potere avrebbe l'Inferno se coloro che sono imprigionati non potessero sognare il Paradiso?
Neil Gaiman

Ricciolino
Star
*

Karma: 311
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Enrico
Posts: 2141



Guarda Profilo
« Risposta #14 il: 07 Dicembre 2010, 17:06:14 »

hanno arrestato Assange. Ripropongo qui un articolo letto nel blog di Diego Cugia:

Citazione
Più i poteri sono forti più commettono sciocchezze globali. Julian Assange è stato arrestato a Londra. Comincia la terza guerra mondiale (informatica). Adesso aspettiamoci di tutto, dal numero dei cellulari di Putin a quello della carta di credito della First Lady. Con questa frittata di Obama è nato il Che Guevara del Terzo Millennio, il Robin Hood di noi poveri globalizzati, l’eroe duro e puro della Verità-ta-ta-ta. Bloccato il conto in Svizzera di Mr. Wikileaks e congelate le donazioni al sito che ha reso pubblici i segreti di Pulcinella della diplomazia internazionale. Accusato di violenza sessuale (lui nega) imprigionato per la “frode” informatica, Don Julian in prigione è stato consacrato il nuovo Padrino del mondo, il Marlon Brando globale. Ma si può essere più scemi? Altro che Banda della Magliana. Adesso i ragazzini di Roma, Bombay, Pechino e New York avranno un idolo da sbattere in faccia ai poteri marci dei padri, un idolo in confronto al quale i Beatles  fanno tenerezza. Ricordate i buon vecchi film di fantascienza, quelli in cui le macchine si ribellano all’uomo? La profezia è realtà. Perché si avverasse ci sono voluti i computer, internet, la globalizzazione e qualche tonnellata di documenti “segreti” che si sollevano con un dito e un clic. Per rendere la fantascienza realtà devastante però mancava ancora qualcosa: il mito. Ora, grazie all’imbecillità di chi ci governa, Julian Assange lo è. L’hanno messo in croce. Non è più fantascienza, ma Bibbia: il nuovo Noè. Il ministro Frattini si augurava che fosse catturato? Eccolo servito. Auguri.

ma io non sono molto d'accordo,
Il fatto finora è che Assange va in prigione non per la 'scemenza' dei potentati che pure l'hanno ostacolato e che lo vorrebbero in prigione, ma per il lavoro della procura di Stoccolma e se diamo per buone le condotte esemplari del procuratore capo e magistrati e inquirenti svedesi non esistono complotti o 'intrighi' internazionali, fino a prova contraria, checchè ne dicano i legali e gli amici di Assange sul sito di wikileaks stesso, non c'era fine superiore antimitificazione globale da addurre ai magistrati per ritirare un mandato d'arresto. Da parte della Procura di Stoccolma che lo stava indagando per un episodio di stupro infatti, era già stato emanato e subito ritirato il mandato d'arresto sul giornalista australiano e per il quale lo stesso, già prima del cablogate, era stato proiettato sulla scena mediatica internazionale con tutto il suo pacchetto wikileaksiano dietro, cosa che in effetti mi spinse ad aprire questo topic...
io credo che virennu facennu, è presto per dare una lettura completa e coerente di quello che sta accadendo, ho letto tanti blogger dispensare grandi verità e opinioni, ma nessuno porta fatti corroboranti, da chi pensa che wikileaks sia un manganello degli states per correggere gli alleati, a chi si indigna per quello che è stato pubblicato, chi si appiglia a wikileaks e assange per alimentare la propria anarchia, io penso che ci siano o troppe o troppo poche informazioni per farsi un'idea finale e critica del fenomeno. Assange è stato incastrato dalla CIA con una falsa accusa di stupro? bo'... sta diventando un mito stile Che Guevara ma fatti niente? non credo proprio...
quello che emerge dal lavoro di Wikileaks è ancora un disegnino di predominio NATO che l'america pretende, anche(o soprattutto) in ambito economico ed energetico... non c'è stata ancora la bomba pulita, ma tanti messaggi che delineano i fattori che trainano avanti la diplomazia USA, che sia sbagliato svelarli? inutile? pericoloso? controproducente?
in caso affermativo mi chiedo per chi e per che...
Loggato

Pagine: [1]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia

TinyPortal v0.9.8 © Bloc
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!