GulliLibero
  Home   Forum   Help Ricerca Calendario Utenti Staff Login Registrati   *
Pagine: [1]   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Dan Brown - Il Codice da Vinci  (Letto 2030 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
..:: Dioscuro ::..
I'm Not Okay
Administrator
Star
*

Karma: 390
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: φθονος θεών
Posts: 11376


+I don't belong here+


Guarda Profilo WWW
« il: 12 Dicembre 2004, 14:52:48 »

Autore: Dan Brown
Titolo: Il Codice Da Vinci



Un libro che ha spopolato in America e in Europa, primo in classifica per un anno e attualmente Bestseller in tutte le librerie.
Intrigante, non tanto per la storia e per le trovate del thriller, ma per gli excursus storici, artistici, iconografici sulla storia della Chiesa e delle religioni in generale. Interessantissimi i collegamenti culturali tra le religioni e il rapporto pagano-cristiano.
Appassionante soprattutto per le citazioni, e adatto a chiunque per la leggerezza della sua lettura.
Una rivisitazione della storia della religione grazie alla riscoperta di simboli e significati tenuti finora nascosti, anche se sotto gli occhi di tutti.
Lo consiglio.
Loggato


"Quand'ero bambino giocavo sempre con la mia ombra;
mi piaceva muovermi al sole e vederla diventare piccola, grande;
poi però mi sono reso conto che non mi avrebbe mai abbandonato,
neanche al buio."
Walker Boh
Star
*

Karma: 164
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Angelo
Posts: 1799


4 8 15 16 23 42


Guarda Profilo
« Risposta #1 il: 28 Aprile 2005, 13:39:40 »

Visto che nessuno ne ha ancora parlato, ci provo io!  Smiley
Ho appena finito la lettura di questo libro, forse molto in ritardo rispetto a tanti altri che lo avranno divorato anche piu' di una volta.
Ora, senza dover per forza spoilerare (perche' sara' che sono tardo, ma magari ci sono molti che non l'hanno ancora letto!  Wink  )voi che ne pensate?
Dico la mia:
E' piacevole e veloce alla lettura, e devo dire che l'autore ha uno stile che mi piace. Conciso, diretto. Certo, a volte ho provato molto fastidio quando da un bel paragrafo se ne usciva con "quindici minuti piu' tardi... ecc... ecc... ". Troppo spiazzante come uscita. Ti sembrava piu' una frase da pubblicita' dei sughi Bertolli che una frase degna di uno dei maggiori best seller dell'anno scorso...  Shocked
Per il resto ho trovato anche alcune associazioni troppo banali e quasi forzate. Insomma, se voglio riesco a far risalire una parola a qualsiasi origine, se solo mi ci metto a giocherellare un po'. Oh, guarda, cappero deriva da tulipano! Come?  :gratt  Dite di no?  rolleyes  Ma s?, invece...  :ok


In definitiva lo trovo un bel libro. Certo, siamo ben lontani (ed e' il mio parere) da quel capolavoro che tutti decantano. I capolavori sono ben altri. Pero' e' interessante, e in un clima di appiattimento totale delle nuove pubblicazioni (e in un genere nient'altro che facile, vuoi per spunti, vuoi per il pericolo altissimo di cadere nei soliti stereotipi) non puo' che essere il benvenuto.


E voi che ne dite?  Cheesy
« Ultima modifica: 11 Febbraio 2008, 23:16:37 da ..:: Dioscuro ::.. » Loggato

You must take the 'A' train
if you wanna go to Harlem
The Mente
Staff
Star
*

Karma: 97
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Mario
Posts: 2107


DolceAmaro


Guarda Profilo WWW
« Risposta #2 il: 28 Aprile 2005, 14:17:50 »

Citato da: Dehzen
il pericolo altissimo di cadere nei soliti stereotipi


Appunto.
Ne ho sentito molto parlare...e non l'ho ancora letto.

Loggato

Certi fiori vanno presi prima che il vento li spogli dei petali.Prima che il tempo li faccia avvizzire, sfiorire, seccare. E l'acqua continua a scorrere,coglila.

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna, punito perché vede l'alba prima degli altri.
Oscar Wilde
Walker Boh
Star
*

Karma: 164
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: Angelo
Posts: 1799


4 8 15 16 23 42


Guarda Profilo
« Risposta #3 il: 28 Aprile 2005, 14:30:18 »

Se proprio vogliamo essere pignoli Bezu Fache si ispira a Javert dei "Miserabili", Robert Langdon e' il classico accademico come ce ne sono in molti romanzi di genere, l'eroina femminile figacciona c'e' in circa 8000000 di storie, il personaggio negativo e cupo non e' poi un invenzione dei gdr. Siceramente salto sopra queste considerazioni, o praticamente non dovrei leggere nulla... anche se devo ammettere che Eriadan, specie nella primissima parte del libro (e ne ho parlato diverse volte con un amico Gulliliberiano), ha davvero ragione a dire "13".
Certamente il mio ben venga deriva dal fatto che, cmq., qualcosa di nuovo la aggiunge, e che tutto sommato alla fine delle 400 e passa pagine non sono qua a strapparmi i capelli per il tempo perduto invano!  Smiley
Lo consiglio!  :ok
Loggato

You must take the 'A' train
if you wanna go to Harlem
Trinity
Aspirante Attore
*

Karma: 0
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Femminile
Nome: Ausilia
Posts: 209


"I'm sorry...I can't be perfect..."


Guarda Profilo
« Risposta #4 il: 28 Aprile 2005, 15:40:52 »

Ho letto questo libro...anzi l'ho divorato in pochissimi giorni.
ne sono stata affascinata, non riuscivo a smettere di leggere.Mi ? piaciuto molto, non tanto per la storia ma per le cose che diceva, i riferimenti ai quadri e poi a me ? sempre piaciuto il mistero del santo graal e leggere questo libro mi ha fatto crescere la curiosit? di sapere se ? vero quello che si dice o no...
Mi ? piaciuto lo stile di Dan Brown, non vedo l'ora di leggere angeli e demoni...
Loggato

"Si può essere tutto ciò che si vuole, e si ci può trasformare in tutto ciò che credete di poter essere. Siate liberi, arrendetevi al vostro vero ego perchè la vita è uno spettacolo di teatro e non ha senso vivere solo quando vediamo il sipario che si chiude"
..:: Dioscuro ::..
I'm Not Okay
Administrator
Star
*

Karma: 390
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: φθονος θεών
Posts: 11376


+I don't belong here+


Guarda Profilo WWW
« Risposta #5 il: 29 Aprile 2005, 10:53:11 »

Il pregio di questo libro ? innanzitutto l'essere accessibile a chiunque, per il linguaggio e perch? non serve alcuna "preparazione".
Per questo ? diventato un fenomeno di massa, non rappresenta esattamente un capolavoro letterario in quanto ? spesso forzato (specie nei colpi di scena), ma leggero ? davvero piacevole.
La cosa che pi? apprezzo sono i riferimenti letterari e soprattutto artistici, le digressioni storiche e le piccole curiosit?, metodo ampiamente utilizzato anche in Angeli & Demoni (che, ricordo, ? stato scritto prima del Codice).

Quanto alle polemiche.. ho letto di varie contestazioni,da parte dei FamigliaCristiana-Fanatici, per intenderci accusando le tesi del libro del libro come eretihe e diffamanti nei contronti dei vangeli e della figura di Cristo.
Vorrei precisare che, nonostante secondo me molte cose siano vere (come ad esempio la storia dei vangeli apocrifi), si tratta esclusivamente di un romanzo per intrattenere, che ha anche contenuti religiosi ma non per questo pretende di essere verit?. E' una storia.
Loggato


"Quand'ero bambino giocavo sempre con la mia ombra;
mi piaceva muovermi al sole e vederla diventare piccola, grande;
poi però mi sono reso conto che non mi avrebbe mai abbandonato,
neanche al buio."
..:: Dioscuro ::..
I'm Not Okay
Administrator
Star
*

Karma: 390
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: φθονος θεών
Posts: 11376


+I don't belong here+


Guarda Profilo WWW
« Risposta #6 il: 02 Giugno 2005, 13:12:10 »

Rileggendo ho ricordato che avevo fatto un'altra piccola recensione nella Bacheca dei Suggerimenti
Loggato


"Quand'ero bambino giocavo sempre con la mia ombra;
mi piaceva muovermi al sole e vederla diventare piccola, grande;
poi però mi sono reso conto che non mi avrebbe mai abbandonato,
neanche al buio."
..:: Dioscuro ::..
I'm Not Okay
Administrator
Star
*

Karma: 390
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: φθονος θεών
Posts: 11376


+I don't belong here+


Guarda Profilo WWW
« Risposta #7 il: 26 Gennaio 2006, 21:16:37 »

Penso sappiate che a maggio uscir? il film di questo libro, sicuramente un record di incassi grazie alla popolarit?, e volevo regalarvi il trailer.

E' sicuramente un film fatto per motivi commerciali, perch? sappiamo gi? da adesso che sar? un colossal, eppure ho un buon presentimento grazie alla regia (Ron Howard) e al cast ( Tom Hanks, Jean Reno, Audrey Tautou principalmente).

Mi dispiace solo che gli americani adesso affollino come fanatici il Louvre perch? ? l? che si ? consumato l'omicidio del libro... non ? il massimo.
Loggato


"Quand'ero bambino giocavo sempre con la mia ombra;
mi piaceva muovermi al sole e vederla diventare piccola, grande;
poi però mi sono reso conto che non mi avrebbe mai abbandonato,
neanche al buio."
real_gone
"Il Cavaliere del Secchio"
Star
*

Karma: 174
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Posts: 1239


L'importante non è nascere, ma rinascere (Neruda)


Guarda Profilo
« Risposta #8 il: 28 Settembre 2006, 18:40:46 »

Salve Gulliliberiani, vi invio il link di una divertentissima parodia del libro ad opera del suo traduttore italiano, Riccardo Valla icon_ook

"Il coccige Da Vinci"

La parodia è in cinque puntate, il link vi collega alla prima... per recuperare le altre puntate basta cliccare in alto sulla directory "romanzo a puntate" e...
Buon divertimanto!!!! icon_risate

r.g.
Loggato


Abbiamo abrogato tutto fuorchè la libertà, tutto fuorchè la gioia Walt Whitman
Il posto delle fragole: il mio blog
..:: Dioscuro ::..
I'm Not Okay
Administrator
Star
*

Karma: 390
Offline Offline

Galleria utente
Sesso: Maschile
Nome: φθονος θεών
Posts: 11376


+I don't belong here+


Guarda Profilo WWW
« Risposta #9 il: 20 Aprile 2009, 19:14:42 »


LIBRI: IL 15 SETTEMBRE IL SEGUITO DEL "CONDICE DA VINCI"

Il 15 settembre uscira' in contemporanea negli Usa, in Gran Bretagna e Canada "The Lost Symbol" (Il simbolo perduto), il seguito del besteseller di Dan Brown, il "Codice da Vinci" venduto in tutto il mondo in 70 milioni di copie. Lo ha reso noto la casa editrice Random House che ha stampato una prima tiratura record di 5 milioni di copie. Al centro del libro ancora una volta l'iconologo-detective Robert Langdon, protagonista anche del primo "Angeli e demoni". "Questo romanzo - ha spiegato Brown in un comunicato - e' stato un viaggio strano e meraviglioso. Rendere cinque anni di ricerche in una storia che si svolge in un arco di tempo di 12 ore e' stata una sfida stimolante. La vita di Robert Langdon si muove chiaramente molto piu' velocemente della mia", si e' limitato a commentare l'autore senza fornire ulteriori particolari.


 icon_interrog
Loggato


"Quand'ero bambino giocavo sempre con la mia ombra;
mi piaceva muovermi al sole e vederla diventare piccola, grande;
poi però mi sono reso conto che non mi avrebbe mai abbandonato,
neanche al buio."
Pagine: [1]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia

TinyPortal v0.9.8 © Bloc
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!