Logo della pagina principale del sito Agi On Line

Conferenza - Dibattito “Referendum Assistito”

Conferenza-Dibattito

Il dossier informativo



Referendum "Assistito" - Pagina 10
LA QUESTIONE DEL QUORUM.
Il quorum è il numero minimo legale di partecipanti che sono richiesti affinché il referendum possa definirsi valido. Infatti: «Una proposta soggetta a referendum è approvata se ha partecipato alla votazione la maggioranza degli aventi diritto e se è raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi» (art. 75, 4˚c). Se si presenta a votare un numero di cittadini inferiore a quello necessario per raggiungere il quorum, il referendum perde di valore e le cose rimangono come stanno. Se il risultato, o per il mancato raggiungimento del quorum, o per la maggioranza di voti negativi, è contrario alla proposta presentata dal referendum, non si può riproporre un nuovo referendum sulla stessa legge prima di cinque anni.

IL QUORUM E IL REFERENDUM SULLA LEGGE 40/2004: IL PROBLEMA DELL’ASTENSIONISMO.
Il dibattito sul referendum non si limita ai grandi problemi etici, religiosi, giuridici, medici e scientifici ad esso collegati. Esso investe anche le modalità stesse del referendum. Infatti parte dei difensori della legge 40/2004, protendenti dunque verso il “no”,  hanno deciso di utilizzare e pubblicizzare una “terza via”, per mezzo della quale salvaguardare la legge. Invece di recarsi a votare, ed esprimere la propria posizione con il “si” o con il “no”, si è proposta la via dell’astensione.
Pagina Precedente
Pagina Successiva

Contatta il webmaster. Team per l'accessibilità ASIC.Supportaci